Concluso il XXV Campionato Italiano Indoor Para-Archery, tutti i risultati

Al termine della seconda giornata di gare, alla quale hanno assistito i vertici federali, il Presidente della Provincia di Palermo Giovanni Avanti e l’assessore allo sport della Provincia Michele Nasca, sono stati assegnati i titoli assoluti individuali.
Nel compound open l’azzurro Alberto Simonelli (P.h.b. Bergamo) ha sfidato in finale un altro lombardo, Giampaolo Cancelli (Arcieri Castiglione Olona) e si è confermato campione italiano vincendo 7-3.
Per Simonelli un ottimo viatico in vista dei Mondiali Indoor di Las Vegas (3-11 febbraio). L’arciere bergamasco farà infatti parte della spedizione italiana con la Nazionale “normodotati”.
“Questo Campionato Italiano mi è servito per prepararmi al meglio ai Mondiali negli Usa e sono felice che sia arrivata anche la medaglia d’oro. È la mia prima convocazione con la Nazionale FITARCO, ne sono orgoglioso, perché ci puntavo e ci tenevo ad arrivarci. Quest’anno ci sono riuscito perché ho lavorato molto bene e i risultati mi hanno dato ragione. Ho ricevuto un’accoglienza ottima da parte del gruppo. Per me sarà una novità, tirerò fuori tutto quello che ho per dare il mio contributo alla squadra e per cercare di far bene anche nell’individuale. È un grande traguardo per un disabile essere convocato con i normodotati e rappresenta un importante stimolo per tutto il movimento para archery, perché la mia presenza a Las Vegas fa capire a tutti che un atleta in carrozzina può competere anche a quei livelli”. Dopo i Mondiali Indoor le attenzioni saranno tutte rivolte a Londra 2012: “Svolgerò un lavoro molto intenso e mirato per arrivare alle Paralimpiadi preparato. Ai Mondiali di Torino non è andata come mi aspettavo e non voglio ripetere gli stessi errori. Avrò avversari forti, come sempre, ma ci saranno diversi nuovi arcieri che potrebbero ottenere risultati importanti”.
Molto felice per il periodo che sta passando Simonelli anche il tecnico compound della Nazionale Para Archery Renato De Min: “La convocazione per Las Vegas è un premio per Simonelli e per tutto il movimento arcieristico paralimpico. Spero che Rolly riesca a mettere a frutto la sua esperienza. Di certo è una convocazione meritata, perché in questa stagione indoor è stato il migliore dietro un mostro sacro come Sergio Pagni”.
Bronzo per Matteo Bonacina (Arcieri Castiglione Olona) che supera l’atleta di casa Francesco Maltese (Dyamond Archery Palermo) per 7-1.
Nel compound open femminile bissa il tricolore assoluto dello scorso anno l’atleta di casa Ifigenia Neri (Dyamond Archery Palermo) che ha la meglio in finale sulla compagna di Nazionale Santina Pertesana (Pol. Valcamonica) per 6-2. Per l’atleta nata a Marino (Rm), ma palermitana di adozione è una grande soddisfazione aver vinto tra le mura di casa: “Sono molto soddisfatta e non mi aspettavo di bissare l’oro del 2011 – spiega la Neri –. Avevo ripreso ad allenarmi da poche settimane ed ho ottenuto più di quanto pensassi. Non potevo mancare a questo campionato e soprattutto non volevo deludere Willy Fuchsova, presidente della Dyamond Archery e tecnico della Nazionale. Vincere qui ha tutto un altro sapore e sono felice di non aver deluso le aspettative”.
Bronzo per Roberta Cascio (Dyamond Archery Palermo).
Nel compound W1 maschile, dopo il titolo di classe, Luca Azzolini (Arcieri Orione) vince anche il titolo assoluto battendo Gabriele Ferrandi (Cus Pavia) 6-0.
Nell’arco olimpico open maschile si aggiudica il tricolore assoluto Filippo Dolfi (Arcieri Ugo di Toscana) che batte in finale l’atleta siculo Salvatore Carrubba (Arcieri Mediterranei) per 6-4. Bronzo per l’atleta palermitano Antonino Lisotta (Dyamond Archery Palermo) che supera nella finalina Angelo Cacciari (Castenaso A.T.) 7-3.
Nell’olimpico femminile l’azzurra Elisabetta Mijno (Arcieri delle Alpi) conferma il tricolore 2011 battendo in finale l’atleta di Erice (Tp) Veronica Floreno (A.s.d. Pole Pole) al termine di un match combattuto conclusosi sul 7-3 per l’atleta torinese.
“Sono felice per questo tricolore – ha commentato la Mijno – e sono pronta a mettermi a lavoro in vista di Londra 2012”. Accetta l’argento col sorriso Veronica Floreno: “Questa volta ero andata vicina a battere Elisabetta, ma alla fine ha rivinto lei. Non importa, guardo avanti e penso ai Giochi Paralimpici. Ci aspetta un lungo lavoro per arrivare a Londra nella migliore condizione possibile. Siamo una squadra molto unita e faremo di tutto per ben figurare e tenere alto l’onore dell’Italia”.
Bronzo per l’azzurra Mariangela Perna (A.s.h.d. Novara) che batte Graziana Pacetti (Don Gnocchi tiro con l’arco) 6-2.
Nella categoria Visually Impaired (non vedenti) maschile si è aggiudicato l’oro assoluto Diego Chiapello (G.s.d. Non Vedenti Milano Onlus), che ha superato in finale il vincitore del titolo di classe, l’abruzzese William La Fratta (Arcieri delle Torri Ripa Teatina) per 6-0. Bronzo per Carmine Tumini (Arcieri delle Torri Ripa Teatina).
Nel Visually Impaired femminile si aggiudica il tricolore Loredana Ruisi (G.s.d. Non Vedenti Milano Onlus) che batte in finale l’abruzzese Anna Donata Centurione (Arcieri delle Torri Ripa Teatina) 6-4. Medaglia di bronzo dopo la freccia di spareggio per Barbara Contini (Arcieri San Bernardo) che supera Gessica Rapposelli (Arcieri delle Torri Ripa Teatina) 6-5.
Nella prova a squadre si è aggiudicato il tricolore compound open maschile il trio del P.h.b. Bergamo (Simonelli, Moroni, Schieda) che batte l’A.s.c.i.p. (Pisani, Giorgi, Codispoti) di Ostia 227-199.
Nell’olimpico open maschile vincono l’oro gli Arcieri Poggibonsi (Bartoli, Condrò, Dell’Amura) battendo in finale l’A.s.h.d. Novara (Vitale, Sfenopo, Fabris) 154-121. (com stampa)
IL LINK AI RISULTATI COMPLETI E ALLE FOTOGRAFIE
http://www.ianseo.net/Details.php?toId=196

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.