Coppa Campioni – Fossa Olimpica: le Fiamme Oro fermano i Forestali

Coppa Campioni – Fossa Olimpica: le Fiamme Oro fermano i Forestali
La squadra della FF.OO. impegnata in Coppa Campioni di Fossa Olimpica

La squadra della FF.OO. impegnata in Coppa Campioni di Fossa Olimpica

La gara della Coppa Campioni di Fossa Olimpica per Società si conferma come uno degli appuntamenti più sentiti e partecipati dell’anno agonistico. Ospitata anche quest’anno dalle strutture del Tav Concaverde di Lonato del Garda, uno degli impianti che rappresentano il fiore all’occhiello dell’impiantistica nazionale in materia di tiro a volo, la manifestazione ha dimostrato tutta la sua forza impegnando 58 compagini societarie e 348 tiratori in una gara di livello tecnico assoluto. In pedana a rappresentare i colori delle rispettive società sono sfilati, infatti, campioni di ogni età e ogni rango, dalle inesperte giovani leve ai medagliati olimpici, tutti pronti a dare il massimo per raggiungere il podio.
Sul gradino più alto dell’edizione di quest’anno sono saliti i rappresentanti delle Fiamme Oro. La squadra della Polizia di Stato, prima al termine delle tre serie di qualificazione con il totale di 424/450, ha confermato la sua leadership anche nella serie finale, riservata alle 12 migliori compagini, chiudendo con il totale di 565/600. Un’impresa importante quella del sestetto cremesi, guidato dalla Campionessa Olimpica Jessica Rossi e composto da Simone Lorenzo Prosperi, Mauro De FIlippis, Luca Miotto, Mario Verregnia ed Erminio Frasca, che ha conquistato il primo oro in questa manifestazione interrompendo la serie positiva dei portacolori della Forestale, ininterrottamente stabili sulla vetta del podio dal 2009 e detentori di tre trofei della Coppa Campioni, assegnata solo alle società che vincono la gara per due volte anche non consecutive. F, Arrestata, dunque, la rincorsa alla quarta Coppa da parte dei rappresentanti del Corpo Forestale dello Stato. Federico Fanali, Emanuele e Gabriele Bernasconi, Valerio Grazini, Rodolfo Viganò e Daniele Lucidi hanno totalizzato 553 punti che li hanno portati fino alla piazza d’onore.
Sul terzo gradino del podio i Carabinieri capitanati dall’argento olimpico Massimo Fabbrizi, che con i colleghi Daniele Resca, Antono Campus, Danny Baiesi, Davide Folesani e Carlo Alberto Zandomeneghi, di punti ne hanno messi insieme 544.
Oltre a queste tre squadre, il giusto merito va riconosciuto anche alle altre nove società che hanno centrato l’obiettivo dell’ingresso alla finale: il Tav Pecetto quarto classificato con 537, il Tav Carignanese quinto con 537, il Gruppo delle Fiamme Azzurre sesto con 534, il Tav Umbriaverde settimo con 534, il Tav Belvedere ottavo con 530, il Tav Zevio nono con 529, il Tav Pisa decimo con 528, il Tav Torretta undicesimo con 526 ed il Tav La Fattoria dodicesimo con 525.
In realtà il nostro ringraziamento per l’impegno va ad ognuna delle 58 squadre iscritte – spiega il Presidente della Fitav Luciano Rossi –. La classifica agonistica va letta dal primo posto a scendere. Quella dell’impegno e della tenacia potrebbe, invece, essere letta al contrario e premiare quelle Società che, pur non avendo grandissime possibilità di vittoria, hanno partecipato con passione e sacrificio”.
Sebbene il nostro paese stia attraversando un momento non facile – prosegue Rossi – abbiamo registrato la seconda miglior partecipazione numerica di sempre. Questo significa che il nostro movimento è sano e forte e che, stando uniti, si può affrontare con successo qualunque difficoltà”.

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.