Coppa del Mondo Fossa Olimpica a Guadalajara, Palmitessa 6^

Fossa Olimpica, al femminile vince la statunitense Carroll - Nel maschile dopo i primi 50 piattelli bene Buccolieri. Stasera altri 75 e finale.

Coppa del Mondo Fossa Olimpica a Guadalajara, Palmitessa 6^

Anche se non da podio la prestazione di Maria Lucia Palmitessa nella gara di Fossa Olimpica Femminile a Guadalajara (MEX) ha regalato all’Italia grandi emozioni. Nella gara vinta dalla statunitense Ashley Carroll con il nuovo record del mondo in finale. La giovane di Monopoli (BA), portacolori della Polizia di Stato e Campionessa del Mondo Junior a Mosca lo scorso anno, ha dimostrato di avere le carte in regola per competere tra le grandi.

Alla sua seconda partecipazione in una prova di Coppa, la prima fu nel 2017 a New Delhi dove si piazzò in nona posizione, l’azzurra ha staccato il suo biglietto per la finale con l’ottimo punteggio di 118/125 +3, secondo migliore di giornata, che le ha assicurato la terza posizione nella manche decisiva.

Purtroppo, a causa di qualche incertezza e, probabilmente, di un minimo di emozione a ritrovarsi tra tiratrici più navigate come l’australiana Catherine Skinner, Campionessa Olimpica a Rio 2016, la Palmitessa non ha superato il primo degli sbarramenti per la corsa alle medaglie e con 14/25 si è fermata in sesta posizione.

L’aver centrato la finale in una Coppa del Mondo senior è già un buon risultato per una tiratrice che è ancora junior – ha commentato il Direttore Tecnico Albano Pera – Maria Lucia (Palmitessa, ndr) ha dimostrato di avere carattere e capacità e per lei ci saranno altre occasioni per farsi valere”.

Fuori dalla finale per un solo piattello Federica Caporuscio di Roma, settima con il totale di 115/125. Fatale per tiratrice del Gruppo Sportivo dei Carabinieri è stato il 21/25 della terza serie che ha vanificato gli sforzi fatti con i due 23/25 e i due 24/25 degli altri round di gara. Solo diciassettesima Silvana Stanco (Fiamme Gialle) di Winterthur (SUI).

Sulle stesse pedane si sono misurati ieri anche i tiratori in gara nel comparto maschile. Dopo i primi 50 piattelli la testa della classifica se la dividono 9 tiratori, tutti appaiati a quota 49/50. Subito dietro al gruppo di testa si è piazzato il nostro Emanuele Buccolieri (Fiamme Oro) di San Pancrazio (BR), che con un iniziale 23/25 ed il successivo 25/25 è andato a riposo con 48/50, secondo miglior punteggio.

In lieve ritardo rispetto ai leader della classifica provvisoria Massimo Fabbrizi (Carabinieri) di Monteprandone (AP) e Matteo Marongiu (Fiamme Oro) di Sassari, entrambi con 45/50.

Per loro oggi ci saranno altre tre serie di qualifica, a partire dalle 16.00 italiane, ed i migliori sei accederanno alla finale in programma quando in Italia sarà mezzanotte.

RISULTATI
Trap Femminile: 1ª Ashley CARROLL (USA) 118/125 (+4) – 48/50; 2ª Catherine SKINNER (AUS) 116 (+2) – 44/50; 3ª Aereriel Alease SKINNER (USA) 119 – 34/40; 4ª Mopsi VEROMAA (FIN) 116 (+1) – 28/35; 5ª Alessandra PERILLI (SMR) 117 – 23/30; 6ª Maria Lucia PALMITESSA (ITA) 118 (+3) – 14/25; 7ª Federica CAPORUSCIO (ITA) 115; 17ª Silvana STANCO (ITA) 109.
Trap Maschile: Emanuele BUCCOLIERI (ITA) 48/50; Massimo FABBRIZI (ITA) 45/50; Matteo MARONGIU (ITA) 45/50.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.