Coppa del Mondo Canoa Slalom, avanti Italia

Coppa del Mondo Canoa Slalom, avanti Italia

Campionati del Mondo U23 e Juniores Canoa SlalomNella prima giornata di gare a Tacen per la seconda prova di Coppa del Mondo di canoa slalom l’Italia centra la qualifica con nove equipaggi sui dieci al via. Avanzano in semifinale Molmenti, Romeo, De Gennaro e Weger nel K1, Colazingari e Cipressi nel C1, Horn e Sabattini nel K1 donne e il C2 di Camporesi/Ferrari.
Nel C1 maschile si qualificano alla semifinale Roberto Colazingari e Stefano Cipressi. Nella qualifica vinta dallo sloveno Anze Bercic in 106.37 davanti a Martikan (SVK) e all’ “americano” Lefevre il migliore degli azzurri è il Forestale di Subiaco Roberto Colazingari che chiude in decima posizione con un distacco di 7.24 dalla vetta. In semifinale anche il bolognese della Marina Militare Stefano Cipressi il cui 120.82, a 14.45 dalla prima posizione, vale il 29esimo posto e il passaggio al turno successivo. Nulla da fare invece per Paolo Ceccon; il giovane pagaiatore del CCKValstagna si ferma in 36esima posizione, a circa cinque secondi dal tempo necessario per la qualifica.
Nel K1 maschile tutti qualificati i quattro azzurri presenti; nella gara vinta dal ceco Vit Prindis in 99.42 davanti allo sloveno Albreht e all’argentino Bersinger il migliore degli azzurri è Giovanni de Gennaro, ottavo a 5.03 dalla vetta; subito dietro e in nona posizione Daniele Molmenti staccato di 5.36 dal primo posto. Centrano l’accesso alla semifinale anche Andrea Romeo che chiude in 27esima posizione e Matthias Weger, portacolori dello SC Merano, che ferma il cronometro sul 112.21 che gli vale il 40° posto, l’ultimo a disposizione per rimanere in gara.
Tutte in finale anche le azzurre del K1 con Stefanie Horn che chiude le qualifiche al 17° posto con un ritardo di 8.88 dal 113.69 che permette alla tedesca Ricarda Funk di imporsi nelle qualifiche davanti alla slovena Ursa Kragelj e all’austriaca Violetta Peter Oblinger. In semifinale anche Chiara Sabattini, ventiquattresima in 125.28.
Nel C2 accedono alla semifinale Pietro Camporesi e Niccolò Ferrari. I pagaiatori dell’Aeronautica Militare chiudono all’ottavo posto, fermando il cronometro sul 123.62 a 8.35 dai tedeschi Bettge/Schroeder che vincono davanti agli slovacchi Skantar e ai polacchi Wiercioch/Majerczak. Nulla da fare invece per l’equipaggio composto da Francesco Cavo e Alberto Querci; i due si fermano in 21esima posizione con troppe penalità, ben sei tocchi di palina e dodici secondi in più per un piazzamento che impedisce loro di proseguire l’avventura a Tacen.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.