Coppa del Mondo Canoa velocità: Italia parte bene

Coppa del Mondo Canoa velocità: Italia parte bene

Coppa del Mondo Canoa Velocità a Milano IdroscaloLa prima giornata della Coppa del Mondo Canoa velocità in svolgimento all’Idroscalo di Milano regala subito grandi soddisfazioni all’Italia, che porta ben sei armi in finale. Domani grande attesa e possibilità di medaglia per il K4 1000 uomini, il C1 1000 di Sergiu Craciun, il C2 1000 di Nicolae Craciun e Daniele Santini e il K2 1000 di Giulio Dressino e Matteo Torneo. Gare che saranno trasmesse in diretta su RAI SPORT 2, dalle 09.30 alle 11.00.
Domenica invece già due atleti azzurri in finale nei 500 con Manfredi Rizza nel K1 e Luca Incollingo nel C1.
Oltre alle finali sui 1000 a partire dalle 09.00, domani pomeriggio spazio anche alle finali della paracanoa sui 200 e alle batterie di qualifica e alle semifinali dei 200 e delle gare sui 500 mancanti.
Sergiu Craciun, nel C1 1000 mt., dopo il quinto posto in batteria del mattino, conquista la finale con una bella vittoria della semifinale con il tempo di 04.12.719. In acqua domani alle 09.33 dovrà fare i conti con il brasiliano emergente Isaquias Queiroz Dos Santos che gli tolse il sogno del bronzo lo scorso anno Duisburg e con il forte tedesco Sebastian Brendel, medaglia d’oro a Londra 2012.
Per il K2 1000mt maschile i protagonisti della finale A alle 09.40 saranno Giulio Dressino e Matteo Torneo, i ragazzi seppur alle prime esperienze in campo mondiale, hanno saputo gestire al meglio l’avvincente gara di qualificazione risparmiando la fatica delle semifinali. Tra i temibili, in acqua con loro ci sarà l’Australia di M.Stewart e J.Clear e la Polonia di P. Szandrach e M. Kujawski.
I campioni europei U23 Nicolae Craciun/Daniele Santini nel C2 1000 mt. questa volta dovranno misurarsi con avversari di categoria superiore provenienti da tutto il mondo. L’equipaggio ha affrontato molto bene la batteria di qualificazione della mattinata, posizionandosi al terzo posto e ottenendo così l’accesso diretto in finale con il tempo di 3:46.035. Scenderanno in campo alle ore 09.35 per la finale e troveranno in corsia la Romania di Dumitrescu/Mihalachi, la Repubblica Ceca di Radon/Dvorak e la Polonia con Kaminsky/Kudla.
I ragazzi del K4 Nicola Ripamonti, Albino Battelli, Alberto Ricchetti e Mauro Crenna hanno entusiasmato il pubblico sugli spalti conducendo una bella gara in seconda posizione e tagliando il traguardo sul 3:03.587. Domani saranno in gara alle 10.26 in acqua tre, tra gli equipaggi temibili la Slovacchia che in batteria ha battuto gli azzurri per solo 47 centesimi di secondo e la Spagna, vincitrice della seconda batteria con il tempo di 03.04.597.
Nel pomeriggio di domani gli azzurri saranno impegnati nelle batterie di qualifica dei 200 e delle restanti gare dei 500.
Al termine delle gare odierne anche altri due azzurri in finale sui 500, gare in programma domenica: Manfredi Rizza nel K1 500 e Luca Incollingo nel C1 500, gare che si svolgeranno domenica tra le 11.02 e le 11.14.
Luca Incollingo chiude al terzo posto la batteria di qualifica e accede quindi alla finale con il tempo di 1.56.230. Oltre a Incollingo in finale diretta anche il canadese Mark Oldershaw e lo slovacco Rastislav Kohut.
Manfredi Rizza invece chiude al quarto posto la batteria di qualifica e stacca il pass per la finalissima di domenica nel K1 500 grazie al terzo posto di semifinale. L’azzurro ferma il cronometro sull’1.44.834 alle spalle dell’olandese Brandjes e dell’irlandese Watkins.
Risultati in diretta al link

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.