Coppa del Mondo Fossa Olimpica, dopo Liptak c’è Resca!

Coppa del Mondo Fossa Olimpica, dopo Liptak c’è Resca!

“Chi sosteneva che non avevo gli attributi per affrontare con carattere le finali, adesso dovrà ricredersi” E’ stato questo il commento a caldo di Daniele Resca subito dopo aver centrato la medaglia d’argento nella terza Prova di Coppa del Mondo a San Marino. Il carabiniere di Pieve di Cento (BO), già medaglia d’argento ad Acapulco nel 2010 e di bronzo nel 2014 a Pechino, si è reso protagonista di una bella gara, meritandosi la semifinale con un buon 121/125 e conquistando il gold match con 13/15 e +4 nello shoot-off che lo ha visto contrapposto a campioni del calibro del ceco Jiri Liptak, del russo Alexey Alipov e dello spagnolo Alberto Fernandez per l’accesso al duello più importante. Alla fine dello spareggio il suo avversario nella corsa alla vetta del podio è stato il tiratore di Brno, bronzo mondiale a Monaco nel 2010, arrivato all’oro con il punteggio di 12 a 10 a danno dell’azzurro.

“Le condizioni atmosferiche non hanno aiutato la competizione ed i continui cambiamenti di luce hanno condizionato non poco le prestazioni di tutti. Poteva andare meglio, ma sono comunque molto contento di questo argento. Ho lavorato tanto per farmi trovare pronto nel caso di una chiamata del CT. A lui, all’Arma, ai miei sponsor ed alla Federazione va il mio grazie per il sostegno e la fiducia dimostrata nei miei confronti”.

Sul podio anche Alipov, Campione Olimpico di Atene 2004 e bronzo a Pechino 2008, medaglia di bronzo grazie al 13 a 11 rifilato a Fernandez, Campione del Mondo ed Europeo nel 2010.

Non brillante la prestazione di Luca Miotto e Jacopo Cipriani, entrambi in forza ai Carabinieri. Il primo, bresciano di Ciliverghe, con tre 23/25 e due 24/25 non è salito oltre il 117/125 che l’ha portato in ventiseiesima posizione, mentre il secondo, toscano di Firenze, con 110/125 si è arenato al settantottesimo posto.

Daniele (Resca, ndr) ha fatto una bellissima gara e sono contento della sua prestazione – ha commentato il DTN Albano Pera – Per quanto riguarda gli altri due tiratori, hanno sofferto un po’ e non si sono espressi come avrebbero dovuto, nettamente al di sotto delle loro reali possibilità. Per quanto riguarda le ragazze (in gara ieri, ndr), Silvana Stanco ha fatto una buona gara e malgrado la partenza in salita è arrivata allo spareggio di ingresso alla semifinale. Deludente la prestazione di Deborah Gelisio e di Alessia Montanino. Non sono affatto contento dell’atteggiamento con cui hanno affrontato questa gara. Una Coppa del Mondo prevede un impegno maggiore, di cui entrambe, in passato, hanno dimostrato di essere capaci”.

Domani le pedane sanmarinesi ospiteranno gli allenamenti ufficiali di Double Trap. Cinque serie in cui gli atleti potranno prendere tutti i riferimenti per affrontare al meglio la competizione di lunedì 6 giugno. Per l’Italia il CT Mirco Cenci ha scelto di schierare in pedana Alessandro Chianese (Marina Militare) di Casandrino (NA), Daniele Di Spigno (Fiamme Oro) di Terracina (LT) e Davide Gasparini (Esercito) di Gabicce Mare (PU). In gara anche lo Junior Jacopo Dal Moro (Fiamme Oro) di Selvazzano Dento (PD), in pedana per la classifica degli MQS (Minimum Quota Score) insieme ai tiratori olimpici Marco Innocenti di Montemurlo (PO) e Antonino Barillà (Marina Militare) di Villa San Giuseppe, qui per un allenamento.

Trap Uomini: 1° Jiri LIPTAK (CZE) 121/125 – 13/15 (+3+2) – 12/15; Daniele RESCA (ITA) 121 – 13(+4) – 10/15; Alexey ALIPOV (RUS) 120 – 13(+3+1) – 13; 4° Alberto FERNANDEZ (ESP) 123 – 13(+0) – 11; 5° Josip GLASNOVIC (CRO) 122 – 12; 6° Joan GARCIA (ESP) 122 – 12; 26° Luca MIOTTO (ITA) 117; 78° Jacopo CIPRIANI (ITA) 110.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.