Coppa del Mondo Fossa Olimpica: tra gli uomini successo dell’australiano Diamond; Viganò e Fabbrizzi alle sue spalle sul podio

L’Italia oggi non alza la Coppa di Cristallo della Fossa Olimpica Maschile ma ci va molto vicino. Nella gara vinta dall’australiano Michael Diamond, gli azzurri Viganò e Fabbrizi salgono entrambi sul podio meritandosi l’argento ed il bronzo.
Procedendo per gradi, Rodolfo Viganò, classe 1971 di Castello d’Agogna (PV) in forza al Gruppo Sportivo Forestale, entrato in finale con 119/125 pari merito con l’australiano e Fabbrizi, eguaglia il bi campione olimpico anche nella serie decisiva con 23/25 e lo costringe ad uno shoot-off per la conquista dell’oro e della Coppa a quota 142/150. “Nei quattro piattelli dello spareggio mi sono usciti i due piattelli che ho sbagliato nella finale. Il primo l’ho preso, il secondo no – ha dichiarato Vigano’ – D’altro canto, visto il prestigio del vincitore e degli altri tiratori in finale (gli ori delle ultime quattro olimpiadi, Diamond Atlanta ’96 e Sydeny 2000, Alipov Atene 2004 e Kostelecky Pechino 2008, ndr) non posso lamentarmi. Sono molto soddisfatto. E’ stata un’annata straordinaria, iniziata con la conquista della Carta Olimpica (nella 2ª Prova di Coppa del Mondo a Sydney, ndr) e chiusa nel migliore dei modi con questo argento”.
“Se mi dovessero chiedere come ho sbagliato non saprei cosa dire – Racconta Massimo Fabbrizi cercando di spiegarsi la “bicicletta” (doppio zero) in cui è inciampato nella finale –  Ho sparato bene, ero convinto di averlo preso ed invece è venuto lo zero. Quello successivo è arrivato perché non sono riuscito a ripristinare il giusto livello di concentrazione. In ogni caso è andata bene. E’ la seconda volta che ci vado vicino. Nel 2009 a Pechino fu argento, oggi bronzo. Prima o poi ce la farò a conquistare questa Coppa”. Dopo il titolo di Campione del Mondo conquistato esattamente un mese fa a Belgrado (SRB), il Carabiniere di Monteprandone non può certo recriminarsi nulla.
Grande soddisfazione anche da parte del Commissario Tecnico Albano Pera, che rientra in Italia con lo Coppa di Cristallo vinta ieri da Jessica Rossi e con le due medaglie vinte oggi “Un campo difficile, lanci proibitivi, piattelli duri. Tutte condizioni che hanno reso questa gara non alla portata di tutti. La scuola italiana è forte e lo dimostriamo meglio quando ci sono le difficoltà”. (com stampa)

RISULTATI
Trap Maschile: 1° Michael DIAMOND (AUS) 142/150 (+4); 2° Rodolfo VIGANO’ (ITA) 142 (+3); 3° Massimo FABBRIZI (ITA) 140; 4°Alexey ALIPOV (RUS) 137; 5° Alberto FERNANDEZ (ESP) 135; 6° David KOSTELECKY (CZE) 134.

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.