Coppa del Mondo Juniores di Tiro – Oro e Argento di squadra

Brunella Aria, Margherita Brigida Veccaro e Maria Varricchio hanno conquistato la medaglia d'oro nella specialità di pistola 10 metri juniores donne. Nel Tiro a Volo, argento per Sofia Littamé e Lorenzo Ferrari nel Mixed Trap.

Coppa del Mondo Juniores di Tiro – Oro e Argento di squadra

SUHL – Prima medaglia per la squadra azzurra alla Coppa del Mondo Juniores di Tiro a Suhl. Brunella Aria (Torino), Margherita Brigida Veccaro (Treviglio) e Maria Varricchio (Fiamme Oro) hanno conquistato la medaglia d’oro nella specialità di pistola 10 metri juniores donne (1702) piazzandosi davanti a Germania (1691) e Ungheria (1687). Una grande soddisfazione per le giovanissime tiratrici italiane che hanno stabilito il nuovo record europeo e per tutto lo staff tecnico.
Per quanto riguarda la prestazione individuale, miglior performance quella di Brunella Aria (Torino) che ha disputato la finale ed ha chiuso al settimo posto. La gara è stata vinta dalla turca Sevval Ilayda Tarhan (241.8) che si è piazzata davanti all’indiana Esha Singh (236.6) e alla turca Yasemin Beyza Yilmaz.

Guarda la classifica di pistola 10 metri juniores donne

TIRO A VOLO – ARGENTO DELL’ITALIA NEL TRAP MIXED

L’Italia sul podio, con un bellissimo argento, anche nel Trap Mixed Team Junior. Sofia Littamé e Lorenzo Ferrari hanno conquistato la medaglia d’argento nella finale che si è disputata ieri a Suhl, dove si sta svolgendo la ISSF Junior World Cup. Davanti a loro la coppia di atleti in rappresentanza della Cina Ting Zhang e Siwei Li, con i quali i nostri Juniores hanno “battagliato” anche in fase di accesso alla finale. I due tiratori delle Fiamme Oro, reduci dai buoni risultati ottenuti al Campionato del Mondo di Lonato del Garda (BS), hanno chiuso la finale a 33/50, piazzandosi al secondo posto dietro al 35/50 della squadra cinese. Sofia Littamé di Baone (PD) e Lorenzo Ferrari di Provaglio D’Iseo (BS) si sono guadagnati la finale con 143/150, chiudendo le tre serie in crescita (+46 +48 +49): dietro di loro con 141/150 sempre la Cina (+49 +47 +45). La medaglia di bronzo è andata agli Stati Uniti con la coppia formata da Jeana Carey Garrison e Roe Reynolds, che si sono imposti con 37/50 sulla squadra della Gran Bretagna, che si è fermata a 35/50. Soddisfazione per i ragazzi e per Alberto Di Santolo, Antonello Iezzi, Antonello Campus e Andrea Filippetti, che stanno seguendo tecnicamente i ragazzi in Germania. Sfiorata la finale per un soffio dall’altra coppia di italiani in gara: Gaia Ragazzini e Matteo Marongiu si sono fermati a 137/150, quinti in classifica.

Il Trap Junior italiano chiude quindi la bella esperienza di Suhl con quattro medaglie: l’oro di Lorenzo Ferrari e il bronzo di Matteo D’Ambrosi nel Maschile, il bronzo di Gaia Ragazzini nel Femminile e l’argento nel Mixed Team.

Oggi protagonista sarà lo Skeet, con il primo giorno di qualifiche: in pedana per l’Italia Francesco Bernardini, Daniele Marroni e Aniello Trinchese per il maschile e Giulia Basso, Sara Bongini e Giada Longhi per il femminile. Le due finali sono in programma domani alle 17.00 (Women) e 18.00 (Men).

Trap Junior Mixed Team: 1^ CINA (Ting ZHANG – Siwei LI) 141/150 – 35/50; 2^ ITALIA (Sofia LITTAMÈ) 143/150 – 33/50; 3^ USA (Jeana Carey GARRISON – Roe REYNOLDS) 139/150 – 37/50; 4^ GRAN BRETAGNA (Charlotte Lucy HALL – Andrew Theo LING) – 140/150 – 35/50.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.