Coppa del Mondo Ritmica, a Baku Farfalle d’argento

Domani le finali di specialità. Bertolini e Russo non superano le qualificazioni.

Coppa del Mondo Ritmica, a Baku Farfalle d’argento

Le Farfalle azzurre vincono l’argento nel concorso generale alla Coppa del Mondo di Baku. Dopo il 18 tondo di ieri nei 5 cerchi hanno portato in pedana un ottimo esercizio misto con le 3 palle e 2 funi. La loro performance dall’alto contenuto tecnico, montata ad arte sulle note di “Sparkling Diamonds”, è stata valutata dalla giuria con 17.500 punti. La somma dei due punteggi assicura alla Squadra allenata da Emanuela Maccarani e dallo staff dell’Accademia di Desio la seconda posizione con il complessivo di 35.500, a poco più di un punto dalla Bulgaria, oro con 36.550. Bronzo per l’Ucraina a quota 35.100. Completano la classifica le rappresentative di: Azerbaijan (pt. 34.700), Bielorussia (pt. 33.450), Uzbekistan (pt. 31.050), Spagna (pt. 30.800), Ungheria (pt. 28.900), Canada (pt. 27.600) e Kazakistan (pt. 23.350).

Tra le individualiste, invece, Alessia Russo termina il suo concorso generale in 22ª posizione con il totale sui quattro attrezzi di 58.600 punti (CE 15.250 – PA 15.100 – CV 13.500 – NA 14.750). Due perdite di attrezzo a clavette e nastro, subito recuperate in pedana, non consentono alla stella dell’Armonia d’Abruzzo, allenata da Germana Germani, di passare la fase di qualificazione ed accedere alle finali. Qualche piccola imprecisione anche per l’altra azzurra in gara, Veronica Bertolini. L’étoile della San Giorgio conquista rispettivamente 13.300 e 13.600 alle clavette e al nastro che, sommati al 14.350 del cerchio e al 14.950 della palla, relegano la quattro volte campionessa assoluta allenata da Elena Aliprandi in 26ª piazza. La regina della World Cup di Baku è la russa Arina Averina con il complessivo di 71.250 punti. Piazza d’onore per la connazionale Alexandra Soldatova con 70.800 punti. Bronzo per la bulgara Neviana Vladinova, a quota 68.400.

Si conclude così la trasferta azera per le nostre individualiste. Domani, invece, Maurelli e compagne gareggeranno di nuovo con le più forti squadre al mondo nelle finali per attrezzo tentando di conquistare la doppietta d’oro e bissare l’ottimo risultato ottenuto alla Coppa del Mondo di Pesaro a inizio aprile. Lo spettacolo dei piccoli attrezzi non finisce qui. Dal 3 al 7 maggio, infatti, l’Italbaby insieme ad Alexandra Agiurgiuculese e Milena Baldassarri voleranno in Bulgaria, precisamente a Sofia, per la quarta World Cup del circuito internazionale 2017. Anche per loro sarà un banco di prova in vista del Campionato Continentale in programma a Budapest dal 19 al 21 maggio. L’europeo ungherese rappresenta un altro passo sulla strada che condurrà le stelle del firmamento mondiale di questa disciplina nuovamente tra le mura dell’Adriatic Arena, questa volta però per la Rassegna iridata di fine agosto, la prima mai disputata in Italia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.