Coppa del Mondo Rugby: Nuova Zelanda v Irlanda scontro tra opposti

Lo scontro tra la la prima forza mondiale e quella che attualmente occupa il quarto posto del rugby è sopratutto uno scontro tra due modi di giocare diversi: il primo "all backs", il secondo che predilige gli avanti.

Coppa del Mondo Rugby: Nuova Zelanda v Irlanda scontro tra opposti

Il quarto sicuramente più interessante di questo fine settimana dedicato alla Coppa del Mondo di Rugby è quello che vede contrapposti Irlanda e Nuova Zelanda. Forse un mese fa l’esito sarebbe stato più incerto: i verdi volavano ed erano in vetta al ranking mondiale, i blacks venivano da una sconfitta che nel loro caso è sempre imprevista.

La partita contro il Giappone ha sicuramente scardinato qualche certezza nella testa degli Irlandesi, che restano però una delle formazioni più imprevedibili del torneo. Leggendo le statistiche si comprende che la forza della formazione del Trifoglio è soprattutto nella… forza! L’Irlanda in questo torneo è una delle squadre che ha aperto di meno e puntato soprattutto sull’avanzamento dei suoi uomini. Quando hanno potuto concentrare la punta offensiva contro uno schieramento statico, hanno bucato, come contro la Scozia. Quando invece sono stati costretti a contrastare la velocità del Giappone, sono andati in difficoltà.

E’ evidente che la Nuova Zelanda è un avversario più ostico dei Brave Blossoms. E’ “il” più ostico in assoluto, ma anche quello che esalta l’orgoglio di un gruppo, quello irlandese, che ha il rugby nel sangue. Quando il gioco si fa duro vengono fuori anche altre componenti, legate alla tradizione, alla capacità di pensare rugby, al prestigio.

Come abbiamo ricordato nella prima presentazione dei quarti di questa Coppa del Mondo di rugby (qui), se c’è una squadra che ha messo in difficoltà gli All Blacks in questi ultimi anni, è proprio il gruppo di Joe Schmidt. La forza fisica degli avanti irish può mettere in difficoltà Kieran Read e compagni, soprattutto se un campo pesante dovesse penalizzare il gioco veloce. La Nuova Zelanda non è apparsa irresistibile, soprattutto contro il Canada, pur sommergendo la formazione nord americana di mete. Ed anche contro il Sud Africa, in una partita che valeva solo per l’onore, non hanno rubato gli occhi. Sono però i campioni del mondo uscenti, i primi del ranking e, soprattutto, possono vantare una settimana in più di riposo.

C’è da credere che la Nuova Zelanda cercherà di mettere nel ghiaccio il risultato nella prima parte di gara. Perché qualora l’Irlanda fosse ancora in partita dopo un’ora di gioco, allora la stanchezza renderebbe la forza fisica degli irlandese un ostacolo e un pericolo.

Dove seguire la Coppa del Mondo di Rugby

Appuntamento alle ore 12,15 di sabato 19 su TF1 e sulla RAI. Per poter vedere la tv francese fuori dai confini, suggeriamo questo vpn. Per le altre partite dei quarti, invece, si rimanda solo alla televisione francese e alle tv dei paesi coinvolti, che trasmetteranno in diretta le gare. Logicamente per poterle vedere dall’Italia bisognerà utilizzare un vpn (vedi link sopra).

Questi gli orari:

Inghilterra v Australia: ore 9,15 di sabato 19 ottobre;

Nuova Zelanda v Irlanda: ore 12,15 di sabato 19 ottobre;

Galles v Francia: ore 9,15 di domenica 20 ottobre;

Giappone v Sud Africa: ore 12,15 di domenica 20 ottobre.

 

Abbonati qui a Express VPN, ottieni il 30% di sconto

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.