Coppa del Mondo Rugby: semifinali da brivido dove nulla è scontato

Alla fine di questo lungo torneo approdano alle semifinali le prime quattro nazioni del ranking: Inghilterra v Nuova Zelanda e Galles v Sud Africa.

Coppa del Mondo Rugby: semifinali da brivido dove nulla è scontato

I quarti di finale della Coppa del Mondo di Rugby hanno confermato le previsioni della vigilia, ma non sono state partite scontate. Non era scontato, per esempio, che l’Irlanda e l’Australia fossero travolte con punteggi così ampi (46-14 per la Nuova Zelanda e 40-16 per l’Inghilterra). Ancora meno scontata la partita della Francia, sconfitta di un punto contro il Galles forse solo a causa dell’espulsione, al 50°, di Vahaamahina, autore di un fallo stupido ed inutile durante una maul. Non era scontata, infine, la resistenza del Giappone per circa un’ora contro il Sud Africa.

Cominciamo dalla fine, ovvero dall’ultimo quarto di finale, quello che ha visto primeggiare gli Springbooks per 26-3. Onore alla squadra di casa, che esce dal torneo a testa alta. Onore soprattutto alla Federazione nipponica, che ha fatto le cose per bene ed è riuscita ad “sconvolgere” valori consolidati. Cosa molto difficile in questo sport. La dimostrazione è che alle semifinali accedono le prime quattro nazioni del ranking. E’ vero che i successi hanno permesso a Inghilterra e Sud Africa di scalare posizioni. Ma è innegabile che prima della Coppa del Mondo le quattro semifinaliste occupavano le prime cinque posizioni. Unica differenza la presenza dell’Irlanda, scavalcata dal Sud Africa, e le posizioni invertite di Galles e Inghilterra.

Quindi, per tornare, al Giappone, trovarsi nell’esclusivo club delle migliori otto al mondo, prima di Scozia e Argentina, per citare due paesi di lunga tradizione, ha un valore e un peso che merita di essere studiato. Magari dai nostri dirigenti, visto che fino a qualche anno fa noi ci piccavamo di essere l’ottava forza mondiale in questo sport. Adesso siamo la 12° e la distanza dalle prime appare siderale.

Semifinali: Gran Bretagna contro resto del Mondo

La partita sicuramente più avvincente di questi quarti è stata Galles Francia (20-19). I ragazzi di Brunel hanno sorpreso i Dragoni e “rischiato” di portare a casa la posta. La partita dimostra ancora una volta che in questo sport conta anche la tradizione. I galletti infatti hanno sempre onorato la competizione. La vittoria di misura a nostro avviso non ridimensiona le aspirazioni del Galles; anzi ne amplifica le potenzialità. Contro la Francia vista domenica non era per nulla scontata.

L’Irlanda non è sembrata, in questa Coppa del Mondo, la solita squadra. In molti (noi compresi, qui) hanno sperato che il nero degli All Blacks rispolverasse l’antico orgoglio e la classe degli irlandesi. Invece Aaron Smith & Co hanno chiuso i giochi in 20′. Se dovesse accadere lo stesso anche contro l’Inghilterra vorrebbe dire che la “mostruosa macchina” da guerra è tornata quella invincibile degli ultimi anni, in grado di collezionare la più lunga striscia vincente di questo sport. Striscia, detto per inciso, interrotta a suo tempo proprio dall’Irlanda, ma erano altri tempi anche se solo un anno fa.

L’Inghilterra di Eddie Jones, però, ci sembra particolarmente attrezzata per reggere l’urto neozelandese. Si è scrollata di dosso il periodo nero cominciato al Sei Nazioni dello scorso anno e la semifinale contro i blacks vale quanto una finale. In molti sono pronti a scommettere che la vincente della partita di sabato (ore 10, in diretta su RAI e TF1, qui il vpn) si porterà a casa la Web Ellis Cup. Sarà più dura vincere sabato che otto giorni dopo. Sempre che Galles e Sud Africa siano d’accordo.

Le semifinali e dove vederle in TV

Inghilterra v Nuova Zelanda: sabato 26 ottobre, ore 10,00 – Diretta RAI Sport e TF1 (qui vpn)

Galles v Sud Africa: domenica 27 ottobre, ore 10,00 – Diretta TF1 (qui vpn)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.