Coppa del Mondo Skeet, bronzo per Cassandro

Terzo sigillo consecutivo per il Forestale di Caserta. Il nipote dell’olimpionico Falco conferma l’ottimo stato di forma.

Coppa del Mondo Skeet, bronzo per Cassandro

Tre medaglie in tre Prove di Coppa del Mondo consecutive rappresentano l’eccezionale bottino messo insieme a Tammaro Cassandro in questa prima metà del 2016. Il ventitreenne di Caserta, già medaglia di bronzo alla Pre Olimpica di Rio de Janeiro e medaglia d’argento alla Coppa del Mondo di San Marino di quindici giorni fa, è salito sul podio in Azerbaijan per mettersi al collo la medaglia di bronzo della gara di Skeet Maschile della quarta ed ultima Prova di Coppa di quest’anno.

Esattamente come accaduto nelle due precedenti gare, il nipote di Ennio Falco, Campione Olimpico di Atlanta 1996, ha chiuso le qualificazioni con il miglior punteggio, in questo caso un quasi perfetto 124/125 eguagliato solo dal greco Mavrommatis. Nella semifinale l’azzurro ha commesso tre errori e si è trovato a dover spareggiare con altri tre tiratori per decidere i due protagonisti del bronze match. Alla fine con +10 i biglietti del duello medaglia sono andata a lui ed all’egiziano Mostafa Hamdy, poi affrontato e regolato grazie ad un perfetto ed inequivocabile 16 a 11 che gli ha regalato il terzo posto.

“Bella gara, anche se poteva andare meglio – ha dichiarato il casertano a fine gara – Sono comunque contento, sia di aver avuto la fiducia di Andrea (Benelli, ndr), sia di averla ripagata con questa medaglia e con le precedenti. Così come accaduto anche per Rio e per San Marino, la mia gioia la voglio condividere la mia ragazza, con la mia famiglia, con la Federazione, con l’Amministrazione della Forestale e con i miei sponsor. Ma questa volta voglio dedicare un pensiero speciale ad una persona per me molto importante e scomparsa tre anni fa. Si chiamava Giampiero Malasomma (Giovanni Pietro Salvatori Malasomma, ndr) ed è stato il mio grande maestro. Queste vittorie sono anche le sue!”.

Davanti a Cassandro sul podio sono saliti il russo Nikolas Teplyy e l’egiziano Amzy Mehelba, quest’ultimo allenato dall’italiano Diego Gasperini, rispettivamente oro ed argento con 15 +2 a 15 +1.

Un po’ di rammarico per Riccardo Filippelli. Il militare di Pistoia è stato in odor di semifinale fino alla quarta serie, ma un doppio errore nella doppia della terza pedana dell’ultimo round lo ha fatto precipitare in 18ª posizione con il totale di 121. Solo 33° Christian Benet (Fiamme Oro) di Trieste con 118.

“Non posso che dirmi soddisfatto di tutta la mia squadra. Tammaro (Cassadnro, ndr) si è reso protagonista di un’altra grande gara e porta a casa la terza medaglia in tre gare. In due giorni abbiamo piazzato tre tiratori in semifinale, poi andati tutti a podio. Davvero un buon risultato. Adesso ci concentriamo sull’Europeo e poi si penserà a Rio. In entrambi i casi, ce la metteremo tutto per far bene”

Si chiude così l’ultima Prova di Coppa del Mondo ISSF 2016. Dopo la tappa continentale dell’Europeo di Lonato del Garda (BS), in programma dal 4 al 12 luglio,  il Tiro a Volo mondiale partirà per Rio per i Giochi Olimpici 2016.

RISULTATI

Skeet Uomini: 1° Nikolay TEPLYY (RUS) 123 – 16 – 15 (+2); 2° Azmy MEHELBA (EGY) 122 (+10) – 16 – 15 (+1); 3° Tammaro CASSANDRO (ITA) 124 – 13 (+8) – 16; 4° Mostafa HAMDY (EGY) 124 – 13 (+8) – 11; 5° Nicolaos MAVROMMATIS (GRE) 124 – 13 (+7); 6° Man SINGH (IND) 122 (+10) – 13 (+3); 18° Riccardo FILIPPELLI (ITA) 121; 33° Christian BENET (ITA) 118.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.