New Delhi – La gara di Trap individuale della Coppa del Mondo ISSF si conclude con l’oro di Daniele Resca ed i bronzi di Valerio Grazini e Fiammetta Rossi.

Il carabiniere bolognese di Pieve di Cento (BO), già Campione del Mondo nel 2017 a Mosca (RUS), ha vinto la gara maschile dimostrando di avere carattere e talento. Quinto al termine delle cinque serie di qualificazione, Resca ha fatto ricorso a tutta la sua concentrazione per affrontare la finale al meglio e puntare alle medaglie. Con la grinta che lo ha sempre contraddistinto, ha tallonato lo spagnolo Alberto Fernandez, due volte Campione del Mondo a Monaco (GER) nel 2010 ed a Changwon (KOR) nel 2017 e capofila fin dalle prime battute della corsa al podio, restandogli incollato fino al duello conclusivo per l’oro e l’argento. L’iberico, sempre molto veloce nell’esecuzione del tiro, ha mancato l’ultimo piattello e l’azzurro non si è fatto sfuggire l’occasione di superarlo ed assicurarsi la vittoria con 46/50 a 45/50.

“Tanta soddisfazione. Davvero tanta soddisfazione. E’ questo che provo ora – ha commentato emozionato al termine della competizione – Ho lavorato duro e senza risparmiarmi per tenermi in forma in questo lungo periodo di lontananza dalle competizioni internazionali ed era per me molto importante riuscire a capitalizzare gli sforzi fatti. Questa vittoria mi ripaga di tutto e voglio condividere la mia gioia con la mia famiglia, con la mia compagna Valeria, con la Federazione, con l’Arma dei Carabinieri ed i miei sponsor”.

Buona anche la prestazione di Grazini (Carabinieri) di Viterbo. Dopo essersi meritato il quarto dorsale per la finale con il punteggio di 121/125 e 24 piattelli di shoot-off, il viterbese si è distinto anche nella corsa alle medaglie e con 35/40 si è messo al collo il bronzo.

“Una bella medaglia di bronzo, la prima in una Coppa del Mondo dopo l’oro conquistato nel 2013 ad Acapulco – ha dichiarato il tiratore laziale – Sono arrivato pronto per fare bene ed essere salto sul podio mi ha dato la conferma che sto lavorando nel modo giusto”.

Fuori dalla finale Mauro De Filippis. Il poliziotto tarantino, non con 119/125, ha comunque conquistato 250 punti per il ranking mondiale e si conferma in prima posizione assoluta. In attesa dei verdetti del Campionato Europeo in programma ad Osijek (CRO) tra fine maggio e gli inizi di giugno, la carta in palio per la classifica mondiale resta virtualmente in mano sua. Ovviamente, se l’Italia dovesse conquistare la Carta in Palio nella rassegna continentale, quella per il ranking passerebbe al primo tiratore la cui nazione sia ancora senza pass olimpici.

Di bronzo, come anticipato, anche Fiammetta Rossi nella gara femminile. La tiratrice folignate del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro si è qualificata per la finale con il punteggio di 112/125 e nel round decisivo ha affrontato con grinta e determinazione tutte le eliminatorie fino ad arrivare nel terzetto delle migliori che si sono contese le medaglie. Purtroppo a causa di tre zeri consecutivi negli ultimi tre lanci ha dovuto fermare la sua corsa in terza posizione con il punteggio di 32/40.

Meglio di lei solo la slovacca Zuzana Rehak Stefecekova, d’oro con 42/50 +5, e la polacca Sandra Bernal, d’argento con 42/50 +4.

Fuori dalla finale l’abruzzese Alessia Iezzi (Carabinieri) di Manoppello, nona con 107/125, e la pugliese Maria Lucia Palmitessa (Fiamme Oro) di Monopoli (BA), quattordicesima con 106.

Soddisfatto della prestazione della squadra il Direttore Tecnico Albano Pera “Abbiamo conquistato tre medaglie e ci siamo confermati come leader del ranking mondiale, penso che possiamo essere più che soddisfatti. Oltre alle medaglie, era fondamentale assicurarsi il primo posto nel ranking e mettere in tasca il pass in palio. Ora possiamo affrontare l’Europeo di fine maggio con un pizzico di serenità in più anche se, anche in quella occasione, faremo del nostro meglio per conquistare la carta in palio”.

Domani i tiratori saranno impegnati nella gara del Mixed Team. La finale è in programma per le 11.30 italiane.

Trap Femminile: 1^ Zuzana REHAK STEFECEKOVA (SVK) 117/125 – 42/50 (+5); 2^ Sandra BERNAL (POL) 111 – 42/50 (+4); 3^ Fiammetta ROSSI (ITA) 112 – 32/40; 4^ Sofiye SARITURK (TUR) 113 – 29/35; 5^ Cristina BELTRAN (ESP) 116 – 20/30; 6^ Beatriz MARTINEZ (ESP) 110 – 15/25; 9^ Alessia IEZZI (ITA) 107/125; 14^ Maria Lucia PALMITESSA (ITA) 106/125.

Trap Maschile: 1° Daniele RESCA (ITA) 121/125 (+9) – 46/50; 2° Alberto FERNANDEZ (ESP) 121 (+25) – 45/50; Valerio GRAZINI (ITA) 121 (+24) – 35/40; 4° Kynan CHENAI (IND) 121 (+0) – 27/35; 5° Antonio BAILON (ESP) 122 (+3) – 22/30;  6° Michal SLAMKA (SVK) 122 (+2) – 16/25; 9° Mauro DE FILIPPIS (ITA) 119/125.

 

Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.

Commenta