Coppa Europa Giovanile Boulder: all’Argentiere l’Italia in alto in nome di Tito

Coppa Europa Giovanile Boulder: all’Argentiere l’Italia in alto in nome di Tito
La Nazionale giovanile di arrampicata sportiva boulder all'Argentiere

La Nazionale giovanile di arrampicata sportiva boulder all’Argentiere

Il lavoro di Donato Lella, neo tecnico della Nazionale di arrampicata sportiva, inizia a dare i frutti. Dopo il sesto posto di Stefano Ghisolfi nella prima prova di Coppa del Mondo Lead a Briancon, con anche le ottime prestazioni di Francesco Vettorata e Jenny Lavarda, arriva la conferma dell’ottimo lavoro svolto anche nella giovanile, con le 6 medaglie conquistate nella seconda prova di Coppa Europa Boulder all’Argentiere in Francia.
La formazione azzurra si è presentata con il ruolo di protagonista, alla luce dei risultati ottenuti nella prima prova a Sofia, ma anche con la volontà di tutti gli atleti di ricordare un ragazzo con il quale condividevano una passione e un sogno.
Come ha ricordato Franco Gianelli, responsabile del settore giovanile della FASI e massimo dirigente del settore: “I nostri ragazzi e le nostre ragazze hanno gareggiato con il nome di Tito sulla maglia per essere ancora una volta accomunati a lui dal desiderio di chiudere un blocco e sperando che il nostro giovane amico possa essersi divertito lassù nel cielo stringendo ancora una volta le prese, mentre rivolgeva lo sguardo verso il top.
Al momento della premiazione, un lungo applauso da parte dei climber di tutta Europa ha salutato quel giovane ragazzo piemontese che più di ogni altra cosa amava arrampicare e che ieri sembrava essere ancora insieme a noi. E a conclusione di una giornata piena di emozioni, tutta la squadra azzurra si è ritrovata intorno al podio, ognuno con il nome di Tito sulla maglia e il dito ad indicare il cielo dove speriamo che sia nato un sorriso. Oggi ho visto una grande squadra che ha dato una bella dimostrazione di amicizia..
I ragazzi di Donato Lella, aiutato per il boulder da una leggenda vivente della specialità che risponde al nome di Cristian Core, hanno ottenuto ben sei medaglie: medaglie d’oro per Asja Gollo (Youth B) e Micheal Piccolruaz (Juniors), argento per Martina Giorello (Youth B) e Annalisa de Marco (Youth A), che conquista anche la seconda posizione nel Ranking europeo. Terza posizione per la giovane Federica Mingolla (Juniors) e per Stefano Carnati (Youth B), primo classificato nel Ranking europeo.
Degne di nota anche le prestazioni delle altre italiane della categoria Youth A: Andrea Ebner conquista il settimo posto, Martina Zanetti il dodicesimo e Giulia Alton si classifica tredicesima. Alice Gianelli si posiziona decima (categoria Youth B) e Francesca Medici (categoria Juniors), quattordicesima. Le tre italiane della categoria Youth B – Asjia, Martina e Alice – si trovano ora al vertice del Ranking europeo, occupando dopo due tappe nientemeno che le prime tre posizioni.
Per quanto riguarda i ragazzi, nella categoria Youth A, il primo italiano in classifica è Lorenzo Carasio, che si posiziona settimo, seguito da Lorenzo Malatesta in quindicesima posizione.
Nella categoria Youth B, a un passo dal podio in quarta posizione Simone Tentori, seguono il modenese Antonio Prampolini, sesto, ed Enrico Capano, dodicesimo. Tra i Junior, Marco Gozzi si classifica ottavo.
Adesso l’attenzione del settore giovanile si sposta per i Campionati Europei Lead e Speed di Imst (Austria) del 26, 27 e 28 luglio. Per l’occasione Donato Lella ha convocato i seguenti atleti:

Lead
U 16 F:  Scroccaro, De Martini, Scolaris, Gollo A.
U 16 M: Carnati, Bendazzoli, Menardi, Oberprantacher
U 18 F:  Ghisolfi C, Ebner, Alton G., Rogora
U 18 M: Andreoli F., Carasio, Sinibaldi, Schneider
U 20 F:  Mingolla, Medici F.
U 20 M: Marzari, Kobald, Walpoth, Capano

Speed
U16F: Gollo A., Fossali G, Porta, Mattioli
U16M: Zodda, Ingrami, Prampolini, Martignene
U18F: Rogora, Gallucci, Zanetti, Gollo G
U18M: Santoni, Fossali L., Profico, Camanni
U20F: Guidotti, Mingolla
U20M: Zama, Boulos, Buoso

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.