Cosa c’è dietro la separazione di Pianigiani dal Fenerbahce?

Cosa c’è dietro la separazione di Pianigiani dal Fenerbahce?

simonepianigiani640antrenman_yBDovremo aspettare la conferenza stampa di venerdì prossimo di Simone Pianigiani e del neo Presidente della Fip Gianni Petrucci (guarda il caso proprio a Siena), che verterà sulla presentazione del programma per i prossimi Campionati Europei di basket che si terranno a settembre in Slovenia, per capire meglio quali siano state le ragioni che hanno portato il CT della Nazionale Italiana a lasciare l’incarico da head-coach della corazzata turca del Fenerbahce dopo appena 7 mesi.
Coppa di Turchia e primato in classifica nel campionato turco, sono i risultati di Pianigiani. Ma a fare da contraltare a questi ottimi risultati interni (il campionato turco non è proprio così facile), ci sono le insoddisfacenti prestazioni in Euroleague. Infatti dopo una prima fase a corrente alternata, con 5 vinte e 5 perse, arrivati nella fase TOP 16 il team di Istanbul ha ottenuto, fino a questo momento, solo 2 vittorie contro 6 sconfitte. Troppo poco per una squadra che ambisce a primeggiare anche in Euroleague. E per un’ambiente caldo come quello del Fenerbahce, che conta tra le sue fila una decina di milioni di tifosi, questa situazione stava diventando insostenibile. L’ultima sconfitta in casa in Euroleague contro il Barcellona di 39 punti (60-99) non è sicuramente stata digerita bene a Istanbul. Nel comunicato stampa che ha dato la notizia si parlava piuttosto ermeticamente di “motivi strettamente personali”.  Il legale di Pianigiani, Fiorenzo Storelli, intervistato da RadioSportiva (fugati tutti i dubbi sullo stato di salute del CT italiano), ha parlato di un Pianigiani non più convinto del progetto messo sul piatto dal Fenerbahce di portare il team turco hai massimi livelli dell’Euroleague: “da persona seria, matura e molto corretta ha ritenuto di dover interrompere prima non avendo delle prospettive di carattere importante per l’Euroleague”. Inoltre ha aggiunto:“Lui è molto contento dell’esperienza che ha avuto. Il Fenerbahce in maniera molto carina e pressante a provato a dissuaderlo dalla sua decisione. E’ una persona che ha grande decoro e dignità . E’ una persona che ha fatto questa scelta non pensando all’aspetto economico” (altri 2 anni di contratto ndr). I ben informati invece parlano di un rapporto non proprio idilliaco con lo spogliatoio e questo non da oggi. Soprattutto sotto l’aspetto dell’impegno in palestra. Il must di Pianigiani è sempre stato quello del duro lavoro, dell’impegno costante e sembra che le abitudini turche siano lontane dal suo pensiero. Certo è, che comunque sia andata, Pianigiani in questi mesi ha capito che le cose fuori dal paradiso Siena non sono proprio così facili, sotto tutti i punti di vista (spogliatoio, pressione della tifoseria sulla squadra, rapporti con la dirigenza). E’ vero, oggi può darsi anima e corpo per la nazionale italiana ma domani? Dopo questa battuta di arresto, riuscirà a troverà un altro Top Team capace di soddisfare le sue ambizioni di carriera? Lo speriamo per lui.

Marco Luzi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.