Covid-19 – Assosport: “Comparto a rischio”

Le considerazioni di Federico De Ponti, presidente Assosport, associazione di categoria aderente a Confindustria che conta oltre 100 associati.

Covid-19 – Assosport: “Comparto a rischio”

«C’è un comparto che rischia di finire in ginocchio, il Governo ha già fatto degli interventi importanti ma per salvare uno dei settori d’eccellenza dell’industria italiana bisogna intervenire il prima possibile sugli affitti». È quanto dichiara Federico De Ponti, presidente Assosport, associazione di categoria aderente a Confindustria che conta oltre 100 associati.

«Rappresento aziende che sono dei veri e propri modelli di ricerca e creatività, apprezzate in tutto il mondo. Aziende impegnate perlopiù nella produzione di capi di abbigliamento, calzature e attrezzature sportive, ma anche a volte direttamente nella vendita al pubblico dei loro articoli. A macchine ferme e serrande abbassate, il loro fatturato si è azzerato. Le perdite sono del 100%. Come si può dunque pensare che riescano a mantenere fede ai loro obblighi di pagamento? Chi garantirà loro davanti a creditori e scadenze? Ci uniamo al coro di appelli lanciati al Governo in questi giorni dalle associazioni di categoria per insistere nel chiedere un intervento che scongiuri la paura di centinaia di imprenditori: chiudere per sempre».

«Uno dei temi più sentiti dai nostri associati è quello degli affitti da pagare ai proprietari dei muri. Senza incassi e con i costi fissi legati al personale e a tasse e tributi, come potranno far fronte anche a questo fondamentale onere? Molti imprenditori si sono già mossi autonomamente chiedendo ai locatori agevolazioni e sospensioni, ma non basta. Il Governo ha fatto già dei passi utili e importanti, ad esempio per la gestione del personale e per il credito alle imprese, ma ne servono altri di fondamentali. Se non ci saranno, si rischiano pesanti conseguenze potenzialmente irreversibili».

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.