Crosscountry – In Valdisole brilla la stella di Kerschbaumer; il nuovo Absalon?

In Valdisole si celebra una delle più belle prove di Coppa del Mondo. Lo scorso anno l’azzurra Eva Lechner partì con il “rischio” di vincere la Coppa, bucò la gara e scomparve dai primi posti della classifica. Quest’anno i dolci pendii trentini hanno innalzato agli onori della gloria, speriamo duratura (e magari olimpica) Gerhard Kerschbaumer, già vincitore della classifica di categoria con buon anticipo, campione europeo U23 e campione del mondo juniores. Gerhard è l’astro nascente del fuoristrada mondiale. Vederlo correre in azzurro riempie il cuore di chi, come il sottoscritto, si appassiona per le “ruote grosse”. All’orizzonte un imminente mondiale da correre da protagonista al secondo anno nella categoria e 2 (due) olimpiadi. E’ presto per definirlo il nuovo Absalon…
AU
COMUNICATO STAMPA – UNDER 23 – In Val di Sole brilla il talento dell’azzurro del cross country Gerhard Kerschbaumer (Tx Active Bianchi), vincitore della Coppa del Mondo Under 23 fin dalla penultima prova e incoronato oggi ufficialmente. Il campione azzurro, attraverso una passerella, ha voluto regalare al pubblico entusiasta un’altra dimostrazione della sua classe. L’azzurro ha concluso l’ultima prova davanti a tutti, senza strafare, in vista dell’appuntamento iridato a cui punta e che potrebbe completare la sua grande stagione nel fuoristrada: titolo italiano, titolo europeo e coppa del mondo. In Val di Sole,  Gherard ha concluso con 9” di vantaggio sul polacco Marek Konwa e 19” sul tedesco Markus Schulte-Luenzum. La classifica finale di Coppa del Mondo lo vede primo con 542 punti, quasi il doppio del secondo, il francese Fabien Canal (oggi quinto), che chiude con 274 punti. Terzo è Marek Konwa con 260 punti. Nei “Top Venti” troviamo anche Diego Rosa, 19° con 61 punti e oggi 17° al traguardo a 2’47” dal formidabile connazionale.
DONNE ELITE – Tra le donne elite è significativo il quinto posto di Eva Lechner che ha evidenziato un netto miglioramento di condizione e che fa ben sperare in vista dei Mondiali in Svizzera. La prova è stata vinta dalla canadese Catharine Pendrel (Luna Pro Team), che ha tentato l’ultimo assalto alla leadership della francese Julie Bresset (Bh – Suntour – Peisey Vallandry), a cui è bastato però il quarto posto a 1’15” per conservare lo scettro con 40 punti di vantaggio sulla rivale. Sul podio di Val di Sole sono salite la polacca Maja Wloszczowska (Ccc Polkowice), seconda a 29”, e la campionessa d’Europa Gunn-Rita Dahle Flesjaa (Multivan Merida Biking Team), terza a 42”. Eva Lechner conclude al quinto posto anche la classifica di Coppa, a 32 punti dal terzo gradino del podio occupato dalla russa Irina Kalentieva (Topeak Ergon Racing Team), oggi nona.

Le altre italiane in gara, Judith Pollinger (Infotre – Bi & Esse – Leecougan) e Daniela Veronesi, si sono classificate rispettivamente al 51° e al 60° posto.

ELITE – Tra gli uomini elite è stato il ceco Jaroslav Kulhavy a brindare nel challenge UCI. Il leader della categoria tenterà di sommare il titolo mondiale a quello europeo e al primato nel Challenge Uci. L’impresa è alla sua portata anche se oggi lo svizzero Nino Schurter, secondo in Coppa, gli ha dato filo da torcere fino al traguardo. Ci sono anche l’altro svizzero Vogel, terzo a 1’21” e, soprattutto, il francese Julien Absalon, quarto a 2’05”, decisi nel confronto iridato. A guardare l’ordine d’arrivo dell’ultima prova disputata oggi in Trentino, la Svizzera vincerebbe alla grande un’ipotetica classifica per nazioni: ben sette rossocrociati figurano infatti nei primi dieci. Per quanto riguarda gli italiani, il 19° posto odierno di Marco Aurelio Fontana a cinque minuti dal vincitore va archiviato per quello che vale, cioè un test poco probante sulle reali condizioni dell’azzurro, che, ne siamo certi, ha ben altre carte in serbo da giocare in Svizzera.
DONNE JUNIORES – La campionessa europea cross country juniores Jolanda Neff non sbaglia un colpo e si aggiudica anche l’ultima prova di Coppa del Mondo in Val di Sole. Non è riuscita invece a ripetersi come a Nove Mesto Na Morave la campionessa italiana Julia Innerhofer. Nella Repubblica Ceca aveva colto un bellissimo secondo posto, oggi si è piazzata sesta a 3’56” dalla vincitrice, preceduta anche dalle tedesche Techt e Putz, seconda e terza rispettivamente a 1’13” e 1’32”, dalla ceca Machulkova, quarta a 1’57”, e dalla svizzera Waldis, quinta a 2’26”: tutte atlete che l’azzurrina si era messa alle spalle nella penultima prova. Comunque buona la conferma di Julia nel lotto delle migliori, così come sono positivi l’ottavo posto di Alessia Bulleri a 4’28”, il 12° di Sara De Leo a 6’21”, il 13° di Giulia Gaspardino a 7’06”. Il lavoro di Paola Pezzo con le giovani procede bene.

JUNIORES – In campo maschile ancora un piazzamento nei dieci di Lorenzo Samparisi (nono a 4’58”) nell’ultima prova vinta dal neozelandese Anton Cooper davanti ai francesi Victor Koretzky, secondo a 1’01”, e Maxime Urruty, terzo a 1’34”. Approfittando dell’appuntamento in casa, Hubert Pallhuber ha convocato molti giovani, che hanno potuto così mettere in bagaglio una preziosa esperienza: “Al di là del risultato per questi giovani talenti il confronto internazionale ha permesso loro un arricchimento a livello di esperienza personale e sportiva. Ora guardiamo avanti, all’imminente appuntamento iridato. La prova di Coppa del Mondo dove hanno partecipato numerosi azzurri è stata l’ultima gara indicativa in chiave iridata” – dice il DT Hubert Pallhuber che ufficializzerà a breve i convocati per i Campionati del Mondo in Svizzera.

(da federciclismo.it)

Risultati
DONNE ELITE: 1. Catharine Pendrel (Can, Luna Pro Team) in 1.25’07”; 2. Maja Wloszczowska (Pol, Ccc Polkowice) a 29”; 3. Gunn-Rita Dahle Flesjaa (Nor, Multivan Merida Biking Team) a 42”; 4. Julie Bresset (Fra, Bh – Suntour – Peisey Vallandry) a 1’15”; 5. Eva Lechner (Ita, Colnago Farbe Sudtirol) a 1’51”; 6. Lea Davison (Usa, Specialized Racing) a 2’14”; 7. Katerina Nash (R. Ceca, Luna Pro Team) a 2’29”; 8. Heather Irmiger (Usa, Subaru – Trek) a 2’37”; 9. Irina Kalentieva (Rus, Topeak Ergon Racing Team) a 2’59”; 10. Annie Last (Gbr) a 3’13”; 51. Judith Pollinger (Ita, Infotre – Bi & Esse – Leecougan) a 16’43”; 60. Daniela Veronesi (Ita) a 2 giri.
CLASSIFICA FINALE COPPA DEL MONDO: 1. Julie Bresset (Fra, Bh – Suntour – Peisey Vallandry) p. 1460; 2. Catharine Pendrel (Can, Luna Pro Team) p. 1420; 3. Irina Kalentieva (Rus, Topeak Ergon Racing Team) p. 840; 4. Marie-Helene Premont (Can, Team Maxxis – Rocky Mountain) p. 820; 5. Eva Lechner (Ita, Colnago Farbe Sudtirol) p. 808; 6. Maja Wloszczowska (Pol, Ccc Polkowice) p. 735; 7. Gunn-Rita Dahle Flesjaa (Nor, Multivan Merida Biking Team) p. 700; 8. Emily Batty (Can, Subaru Trek) p. 611; 9. Annika Langvad (Dan) p. 610; 10. Katerina Nash (R. Ceca, Luna Pro Team) p. 609; 59. Judith Pollinger (Ita, Infotre – Bi & Esse – Leecougan) p. 72; 67. Daniela Veronesi (Ita) p. 45.

UOMINI UNDER 23: 1. Gerhard Kerschbaumer (Ita, Tx Active Bianchi) in 1.14’41”; 2. Marek Konwa (Pol, Milka Trek Mtb Racing Team) a 9”; 3. Markus Schulte-Luenzum (Ger, Focus Mig Team) a 19”; 4. Reto Indergand (Svi, Mk – Zentralschweiz) a 30”; 5. Fabien Canal (Fra, Gt Skoda Chamonix) a 44”; 6. Matthias Stirnemann (Svi, Thoemus Racing Team) a 48”; 7. Ruben Scheire (Bel) a 1’07”; 8. Stephen Ettinger (Usa) a 1’12”; 9. Piotr Brzozka (Pol, Jbg – 2 Professional Mtb Team) a 1’19”; 10. Michiel Van der Heijden (Ol) a 1’28”; 17. Diego Rosa (Ita, Giant Italia Team) a 2’47”; 22. Luca Braidot (Ita) a 3’14”; 23. Nicholas Pettinà (Ita, Elettroveneta – Corratec) a 3’33”; 48. Martino Di Pierdomenico (Ita, Infotre – Bi & Esse – Leecougan) a 6’43”; 58. Maximilian Vieder (Ita) a 8’51”; 60. Fabian Rabensteiner (Ita) a 9’23”; 66. Andrea Cina (Ita, Team Dayco Titici) a 10’43”.

CLASSIFICA FINALE COPPA DEL MONDO: 1. Gerhard Kerschbaumer (Ita, Tx Active Bianchi) p. 542; 2. Fabien Canal (Fra, Gt Skoda Chamonix) p. 274; 3. Marek Konwa (Pol, Milka Trek Mtb Racing Team) p. 260; 4. Alexander Gehbauer (Aut) p. 250; 5. Matthias Stirnemann (Svi, Thoemus Racing Team) p. 215; 6. Markus Schulte-Luenzum (Ger, Focus Mig Team) p. 208; 7. Sebastien Carabin (Bel, Versluys – Evenza Team) p. 199; 8. Stephen Ettinger (Usa) p. 174; 9. Ruben Scheire (Bel) p. 171; 10. David Fletcher (Gbr) p. 137; 19. Diego Rosa (Ita, Giant Italia Team) p. 61; 46. Luca Braidot (Ita) p. 11; 58. Bryan Falaschi (ita) p. 4; 60. Nicholas Pettinà (Ita, Elettroveneta – Corratec) p. 3.

UOMINI ELITE: 1. Jaroslav Kulhavy (R. Ceca, Specialized Racing) in 1.25’08”; 2. Nino Schurter (Svi, Scott – Swisspower Mtb – Racing); 3. Florian Vogel (Svi, idem) a 1’21”; 4. Julien Absalon (Fra, Orbea) a 2’05”; 5. Lukas Flückiger (Svi, Trek World Racing) a 2’37”; 6. Stéphane Tempier (Fra, Tx Active Bianchi) a 2’45”; 7. Mathias Flückiger (Svi, Trek World Racing) a 2’49”; 8. Christoph Sauser (Svi, Specialized Racing) a 2’51”; 9. Thomas Litscher (Svi, Felt Oetztal X – Bionic Team) a 3’; 10. Fabian Giger (Svi, Rabobank – Giant Off-Road Team) a 3’04”; 19. Marco Aurelio Fontana (Ita, Cannondale Factory Racing) a 5’; 32. Michele Casagrande (Ita, Elettroveneta – Corratec) a 7’15”; 41. Andrea Tiberi (Ita, Torpado Surfing Shop) a 8’01”; 45. Umberto Corti (Ita, Team Cbe Tecnoimpianti A.S.D) a 8’13”; 54. Martino Fruet (Ita) a 9’26”; 59. Giuseppe Lamastra (Ita, Elettroveneta – Corratec) a 10’12”; 61. Tony Longo (Ita, Tx Active Bianchi) a 10’31”; 69. Johannes Schweiggl (Ita) a 13’23”; 73. Fabio Ursi (Ita, Team Cbe Tecnoimpianti A.S.D) a 1 giro; 81. Mirko Pirazzoli (Ita) a 1 giro; 83. Yader Zoli (Ita, Torpado Surfing Shop) a 1 giro; 84. Davide Di Marco (Ita) a 1 giro; 98. Roberto Crisi (Ita) a 2 giri; 99. Samuele Porro (Ita) a 2 giri.

CLASSIFICA FINALE COPPA DEL MONDO: 1. Jaroslav Kulhavy (R. Ceca, Specialized Racing) p. 1610; 2. Nino Schurter (Svi, Scott – Swisspower Mtb – Racing) p. 1270; 3. Julien Absalon (Fra, Orbea) p. 960; 4. José Antonio Hermida Ramos (Spa, Multivan Merida Biking Team) p. 813; 5. Maxime Marotte (Fra, Bh – Suntour – Peisey Vallandry) p. 810; 6. Burry Stander (Rsa, Specialized Racing) p. 768; 7. Christoph Sauser (Svi, idem) p. 760; 8. Marco Aurelio Fontana (Ita, Cannondale Factory Racing) p. 668; 9. Stéphane Tempier (Fra, Tx Active Bianchi) p. 662; 10. Florian Vogel (Svi, Scott – Swisspower Mtb – Racing) p. 658; 53. Martino Fruet (Ita) p. 113; 63. Andrea Tiberi (Ita, Torpado Surfing Shop) p. 69; 67. Michele Casagrande (Ita, Elettroveneta – Corratec) p. 61; 70. Umberto Corti (Ita, Team Cbe Tecnoimpianti A.S.D) p. 55; 78. Tony Longo (Ita, Tx Active Bianchi) p. 41; 102. Giuseppe Lamastra (Ita, Elettroveneta – Corratec) p. 9.

UOMINI JUNIORES: 1. Anton Cooper (Nzl) in 1.00’57”; 2. Victor Koretzky (Fra) a 1’01”; 3. Maxime Urruty (Fra, Scott Les Saisies) a 1’34”; 4. Pablo Rodriguez Guede (Spa) a 1’58”; 5. Grant Ferguson (Gbr) a 2’14”; 6. Romain Seigle (Fra, Asptt Definitive Gitane) a 3’05”; 7. Fabien Doubey (idem) a 3’33”; 8. Luke Roberts (Rsa) a 3’44”; 9. Lorenzo Samparisi (Ita) a 4’58”; 10. Loic Doubey (Fra, Asptt Definitive Gitane) a 5’06”; 16. Edoardo Bonetto (Ita) a 6’07”; 25. Alberto Rossi (Ita) a 7’09”; 37. Matteo Cassoni (Ita, Team Cbe Tecnoimpianti A.S.D.) a 8’22”; 38. Alessandro Repetti (Ita, Infotre – Bi & Esse – Leecougan) a 8’33”; 45. Denis Fumarola (Ita) a 9’49”; 46. Matteo Olivotto (Ita) a 10’04”; 48. Mattia Setti (Ita) a 10’17”; 59. Baltain Schmid (Ita) a 11’18”; 65. Stefano Braidot (Ita) a 12’29”; 68. Thierry Montrosset (Ita, Team Dayco Titici) a 13’36”; 80. Emanuele Crisi (Ita) a 1 giro.

DONNE JUNIORES: 1. Jolanda Neff (Svi) 55’27”; 2. Johanna Techt (Ger) a 1’13”; 3. Lena Putz (Ger) a 1’32”; 4. Barbora Machulkova (R. Ceca) a 1’57”; 5. Andrea Waldis (Svi) a 2’26”; 6. Julia Innerhofer (Ita) a 3’56”; 7. Margot Moschetti (Fra) a 4’09”; 8. Alessia Bulleri (Ita) a 4’28”; 9. Perrine Clauzel (Fra) a 5’05”; 10. Monika Zur (Pol) a 5’24”; 12. Sara De Leo (Ita) a 6’21”; 13. Giulia Gaspardino (Ita, Team Dayco Titici) a 7’06”; 20. Julia Tanner (Ita) a 9’49”; 21. Miriam Corti (Ita, Team Cbe Tecnoimpianti A.S.D.) a 10’08”; 22. Nicole Tovo (Ita) a 10’16”; 23. Alessandra Bianchetta (Ita) a 10’19”; 25. Arianna Cusini (Ita) a 11’24”; 28. Jessica Bormolini (Ita) a 12’59”.

 

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.