Six Nations Rugby ha annunciato il raggiungimento di un accordo di collaborazione strategica a lungo termine con CVC Fund VII. La partnership e a lungo termine prevede lo sviluppo ulteriore del Sei Nazioni e delle partite d’autunno, gestite sempre dallo stesso ente organizzatore del torneo.
In base all’accordo, CVC Fund VII investirà fino a 365 milioni di sterline per 1/7 delle quote di Six Nations Rugby, collaborando con le Federazioni rugbistiche di Francia, Galles, Inghilterra, Irlanda, Italia, Scozia, che insieme riterranno 6/7 delle quote. In pratica l’ente organizzatore di apre ad una “settima” federazione, che non sarà rappresentante di realtà emergenti, ma è una società finanziaria che investe in settori svariati, compreso lo sport.
Gli obiettivi della partnership sono: investire nella crescita e sviluppo; valorizzare ulteriormente lo spettacolo sportivo di tornei, squadre e marchi; consolidare l’acquisizione di dati, tecnologia, e competenze commerciali a supporto di tali piani ambiziosi.
La società finanziaria britannica attraverso le sue diverse ramificazioni è entrata, negli ultimi anni, in diversi sport, a cominciare dalla Formula 1 e scommesse sportive.
Secondo quanto previsto dall’accordo le sei Federazioni manterranno responsabilità esclusiva per quando riguarda le questioni sportive e il controllo maggioritario in materia di decisioni commerciali. L’investimento di CVC Fund VII in Six Nations Rugby sarà saldato alle Federazioni nel corso di cinque anni, per riflettere la natura a lungo termine dell’accordo.
L’investimento di capitale, unitamente alla crescita prevista per i tornei, serviranno alle Federazioni per sostenere lo sviluppo del gioco negli anni a venire, a tutti i livelli nei rispettivi territori.
Si tratta di una nuova iniezione di soldi per le Federazioni facenti parte del Sei Nazioni e a nostro avviso anche la conferma che la permanenza dell’Italia nell’esclusivo club non è dovuto certo al valore tecnico ma solo alla potenza del mercato italiano rispetto a quello della Romania o della Georgia. Un motivo per cui una nostra eventuale retrocessione, favoleggiata spesso dagli Inglesi (più che da altri) non sarà mai presa seriamente in considerazione.
Avatar
Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.

Commenta