Si accendono i riflettori sui Campionati Europei di discesa che si terranno da mercoledì 11 a sabato 14 agosto sulle acque di Sabero-Alejico, in Spagna, nella comunità autonoma di Castiglia e Leon.

Presenti oltre cento atleti in rappresentanza di 15 nazioni, la nazionale italiana guidata dal direttore tecnico Vladi Panato è composta da nove atleti, completano lo staff azzurro i tecnici federali Luca Cardinali, Robert Pontarollo e  Giovanni Saperdi. Nel kayak maschile scenderanno in acqua Andrea Bernardi e Francesco Ciotoli (CUS Pavia), Giacomo Abbiati (Canottieri Adda) e Nicolò Razeto (Canottieri Genovesi Elpis), mentre la canoa canadese sarà rappresentata da  Cesare Scapini (CC Pescantina), Tommaso Mapelli (Can. Adda) e Giacomo Bianchetti (KCC Palazzolo sull’Oglio).

Al femminile difenderanno i colori italiani due delle migliori atlete della disciplina: Mathilde Rosa (CUS Pavia ) nel K1 ha vinto la coppa del mondo generale nel 2019 e la medaglia d’argento agli Europei. Cecilia Panato (Canoa Club Pescantina), che gareggerà sia in K1 che in C1, a 19 anni è già la regina della disciplina con una serie di titoli importanti in bacheca: oro mondiale e in coppa del mondo nel 2018, argento ai mondiali e oro continentale nel 2019. L’edizione del 2020 è stata cancellata a causa dell’emergenza pandemica.

Il canale dell’acqua mossa di Sabero-Alejico si sviluppa sulle acque del fiume Esla e prevede per la prova classica un percorso di 5,8 chilometri con un grado difficoltà II e III livello. La prova sprint invece si svolgerà nel campo slalom che ha una lunghezza di 350 metri.

Il programma di gare si apre mercoledì 11 con l’assegnazione dei titoli continentali per la discesa classica (ore 10.00), giovedì invece si assegnano le medaglie a squadre della discesa classica (h. 10.00). Venerdì 13 spazio alle qualificazioni della “sprint” con la prima manche al via alle ore 9.00 e la seconda alle 15.00. Sabato si chiude con le finali della gare sprint (h. 9.00) e la team race a partire alle 15.00.

“Siamo arrivati domenica per provare questo percorso su cui non abbiamo mai gareggiato”, spiega il DT Vladi Panato. “La prova classica è lunga ed impegnativa, anche se di non particolarmente difficile. Sarà quindi una gara di prestazione, intesa per l’impegno fisico che richiede. La sprint invece penso sarà molto divertente perché il campo gara è molto corto e con gare che dureranno 40 secondi tutto può succedere. Sarà fondamentale non fare errori e lascia scorrere la barca. Penso che saranno tutti molto vicini come tempi. Lo stato della squadra è buono, dopo le due coppe del mondo e i titoli italiani in Val di Sole siamo pronti per questo appuntamento, la differenza la farà la nostra capacità di adattamento a questo canale, ma sarà un debutto per tutti”.

Sito ufficiale: https://aguasbravassabero.com

Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.

Commenta