Domani sera la premiazione dei protagonisti 2011
 del canottaggio mondiale

I protagonisti della stagione 2011 del canottaggio mondiale saranno premiati domani sera a Varese in occasione della cena di gala della FISA Coaches Conference in programma domani sera a Ville Ponti a partire dalle ore 19.
I migliori equipaggi, maschile, femminile e Adaptive (canottaggio per disabili), il miglior tecnico, il personaggio dell’anno: dopo aver stilato la rosa dei candidati al premio, la Federazione Internazionale annuncerà i vincitori e consegnerà i riconoscimenti a chi, nel 2011, si è maggiormente distinto. Tra i tre allenatori in lizza per la vittoria, c’è anche il napoletano Gianni Postiglione: 61 anni, è il Direttore Tecnico della Grecia che anche quest’anno ha raggiunto risultati molto importanti come il titolo mondiale a Bled (Slovenia) nel doppio pesi leggeri femminile, la medaglia d’argento nel quattro senza maschile ed il primo posto nel medagliere agli Europei di Plovdiv (Bulgaria). Con lui, sotto la luce dei riflettori, anche Dick Tonks (otto medaglie, quattro titoli mondiale a Bled), CT della Nuova Zelanda, e Tomas Kacovsky, allenatore della singolista campionessa iridata Mirka Knapkova.
Tra gli equipaggi maschili sarà corsa a tre tra il singolista peso leggero Henrik Stephansen (Danimarca), il due senza della Nuova Zelanda (Eric Murray, Hamish Bond) e l’otto della Germania. Tutti questi equipaggi sono campioni mondiali, così come a livello femminile lo sono la brasiliana Fabiana Beltrame, il doppio pesi leggeri della Grecia (Christina Giazitzidou, Alexandra Tsiavou) e la singolista Mirka Knapkova (Repubblica Ceca). Tra gli Adaptive attenzione a Tom Aggar e Alla Lysenko, singolisti campioni mondiali rispettivamente per Gran Bretagna e Ucraina, ed al “quattro con” della Gran Bretagna.
Tra i personaggi che un grande servizio hanno reso al canottaggio mondiale ci sono Bernd Schumacher (Germania), Borge Kaas Andersen (Danimarca), Fred Strachan (Nuova Zelanda), Peter Morrison (Gran Bretagna) e Ricardo Ibarra (Argentina).
Oggi, all’ATA Hotel di Varese, il via alla conferenza FISA con la partecipazione di 200 tecnici ed il seminario dedicato al canottaggio femminile “allenato” con la partecipazione di Tricia Smith (FISA Women’s Rowing Commission), Marika Fenley (Università di Losanna), Anna Grethe Jeppesen (Norvegia). Domani mattina i lavori saranno aperti da John Boultbee, responsabile della FISA Competitive Rowing Commission e, successivamente, ci saranno gli interventi di Gianni Postiglione, della fisiologa della Nazionale Italiana Clara Mauri, Ken Van Someren (direttore dell’istituto scientifico sportivo della Gran Bretagna), della campionessa azzurra Gabriella Bascelli, dell’esperto nei lavori con i sovraccarichi Carlo Varalda. 

La coaches conference rappresenta l’evento d’apertura del grande canottaggio che farà della provincia di Varese, per i prossimi quattro anni, un punto di riferimento internazionale per lo sport remiero, Accanto a Federazione Italiana Canottaggio, Provincia di Varese, Comune di Varese e Canottieri Varese, non bisogna dimenticare l’importante contributo di Camera di Commercio, che metono a disposizione l’incantevole scenario delle Ville Ponti per la Dinner Gala; il Casinò di Campione d’Italia, che ha sposato l’intero progetto e una serie di imprese quali Shimano, Lindt e Rossi d’Angera. (com stampa)
Ecco il programma della FISA Coach Conference

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.