Double Trap a Baku, Barillà bronzo contro tutti

Il marinaio di Villa San Giuseppe (RC) si è dovuto misurare anche con decisioni arbitrali quanto meno originali, tra cui un'ammonizione nella finale per il bronzo.

Double Trap a Baku, Barillà bronzo contro tutti

Baku – Un altro bronzo entra nel medagliere del tiro a volo azzurro in questi primi Giochi Europei. Antonino Barillà è salito sul podio della gara di Duoble Trap vincendo il medal match contro il tedesco Andreas Loew. Carattere e grinta per il marinaio di Villa San Giuseppe (RC), che oltre che con gli altri tiratori, si è dovuto misurare anche con decisioni arbitrali quanto meno originali. Migliore in qualificazione con 142/150 ed approdato al bronze match dopo un lungo spareggio, Il Vice Campione del Mondo di Granada 2014 ha rischiato di farsi sfuggire la medaglia per colpa di un calo di concentrazione causato da una ammonizione arrivata quando mancavano quattro doppietti al termine. Fino a quel momento, infatti, il suo percorso era stato netto, mentre il suo avversario era inciampato in uno zero nel secondo turno di tiro. La parità tra i due è durata fino alla penultima pedana, quando Loew ha commesso il suo secondo errore rimettendo le sorti del match di nuovo nelle mani dell’azzurro che non ha più sbagliato.

“Malgrado la tensione del medal match, sono contento di come sia andata – spiega Barillà al termine della gara –. Mi sono molto innervosito per la decisione arbitrale, ma ho ripreso subito il controllo. Mi rammarico solo del punteggio di semifinale, con un piattello in più avrei potuto spareggiare per l’oro, ma la lezione mi servirà da sprone per fare meglio nella prossima gara”.

Severo con il giudice anche il Direttore Tecnico Mirco Cenci “Questo si unisce ad una serie di errori che in questi Giochi Europei hanno fatto la differenza. Nello specifico, quello che mi fa pensare è che l’ammonizione non sia arrivata per uno dei giudici che stava arbitrando la finale, ma da uno di quelli presenti al match e che si trovava, più o meno, ad una distanza di trenta metri dai tiratori. In ogni caso, Nino (Barillà, ndr) ce l’ha fatta ugualmente. Ha condotto una gara splendida, come sempre nelle ultime occasioni alla quali ha partecipato. Proseguiamo con la nostra preparazione in vista dell’obiettivo più importante e gioiamo per questa bella giornata del tiro azzurro”.

Con Barillà sono saliti sul podio il russo Vitaly Fokeev, vincitore della medaglia d’oro e della Carta Olimpica in palio, e l’Ungherese Richard Bognar, a cui è andata la medaglia d’argento.

Lontano dai giochi per le medaglie l’altro azzurro in gara. Davide Gasparini (Esercito) di Gabicce Mare (PU), quest’anno medaglia di bronzo alla Coppa del Mondo di Al Ain (UAE), ha aperto bene con due 28/30, poi il 26 centrato nella terza serie lo deve aver destabilizzato ed il successivo 25/30 lo ha definitivamente allontanato dalla vetta della classifica provvisoria. Alla fine, grazie al 29 della quinta serie ha raggiunto quota 136/150 e la quindicesima piazza.

Archiviato il capitolo Double Trap, domani sarà già ora della gara di Skeet. Per l’occasione il Direttore Tecnico Andrea Benelli ha deciso di schierare in pedana i quattro tiratori che hanno conquistato tutte le Carte Olimpiche per i Giochi di Rio 2016. In ambito maschile, dunque, potremo seguire la gara di Riccardo Filippelli (Esercito) di Pistoia e Valerio Luchini (Carabinieri) di Roma, mentre in ambito femminile i nostri colori saranno difesi da Diana Bacosi (Esercito) di Cetona (SI) e Chiara Cainero (Forestale) di Cavalicco di Tavagnacco (UD), Campionessa olimpica di Pechino 2008.

Domani, sabato 20 giugno, si inizierà con 75 piattelli di qualificazione per gli uomini e la gara completa per le donne. La semifinale femminile è prevista per le 12.30 italiane.

RISULTATI
Double Trap: Vitaly FOKEEV (ITA) 142/150 – 29/30 – 29/30; 2° Richard BOGNAR (HUN) 142 – 30 – 26; 3° Antonino BARILLA’ (ITA) 142/150 – 28 (+12); Andreas LOEW (GER) 141 – 28 (+12); ° Steven SCOTT (GBR) 142 – 28 (+11);6° Hubert Andrzej OLEINIK (SVK) 140 – 27; 15° Davide GASPARINI (ITA) 136/150 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.