Double Trap, titolo mondiale per Mosin

Più favorevoli per i nostri colori le sorti degli Junior. Jacopo Dal Moro (Fiamme Oro) di Selvazzano Dentro (PD) ha meritato un posto nella semifinale grazie al 134/150 siglato in qualificazione, ma non è riuscito a superare gli avversari nei 15 doppietti decisivi per l’accesso ai medal match e con 25 si è dovuto accontentare della quinta piazza.

La quarta giornata di gare del Campionato del Mondo di Lonato del Garda si chiude con la vittoria di Vassily Mosin nella competizione riservata agli specialisti di Double Trap. Medaglia di bronzo ai Giochi Olimpici di Pechino 2008, il russo è finalmente riuscito a salire sulla vetta del podio mondiale dopo i due argento conquistati nel 2010 a Monaco e nel 2013 a Lima. A provare a rallentarlo nella scalata verso il gradino più alto ci ha provato, con poco successo, l’inglese Tim Kneale, mai salito prima sul podio di una rassegna iridata. Alla fine, il punteggio di 29 a 29 regala l’oro al medico di Kazan e permette al britannico di tornare sull’Isola di Man, sua residenza abituale, con l’argento ed il pass olimpico per i Giochi di Rio 2016. Un biglietto per il brasile lo ha strappato anche il kuwaitiano Ahmed Alafasi, medaglia di bronzo dopo un duello serrato con l’australiano James Wallett, regolato solo allo shoot-off con 24 +4 a 24 +3.

Nessun azzurro ha centrato la semifinale. Ad andarci più vicino è stato Davide Gasparini (Esercito) di Gabicce Mare (RN), salito fino a quota 135 che gli ha garantito la quattordicesima piazza assoluta. Con 132 il calabrese Antonino Barillà (Marina Militare) di Villa San Giuseppe (RC) non ha difeso l’argento centrato lo scorso anno a Granada (ESP), dovendosi accontentare di un molto più modesto ventesimo posto. Ventiquattresimo con 131 Marco Innocenti di Montemurlo (PO). Solo quarto il terzetto italiano con il totale di 398. Sul podio, in questo ordine, Inghilterra, Russia e India.

Più favorevoli per i nostri colori le sorti degli Junior. Jacopo Dal Moro (Fiamme Oro) di Selvazzano Dentro (PD) ha meritato un posto nella semifinale grazie al 134/150 siglato in qualificazione, ma non è riuscito a superare gli avversari nei 15 doppietti decisivi per l’accesso ai medal match e con 25 si è dovuto accontentare della quinta piazza. A vincere è stato il carneade cinese Xiuman Huang, oro davanti al russo Kiril Fokeev ed all’inglese Conner James Gorsuch, rispettivamente argento e bronzo. In ogni caso Dal Moro ed i compagni di squadra Ignazio Maria Tronca (Fiamme Oro) di Milano e Lorenzo Ferrari (Fiamme Oro) di Provaglio d’Iseo (BS), autori di un complessivo 393/450, sono saliti sul gradino più alto del podio a squadre.

Ad assistere alla semifinale Senior anche il Presidente del CONI Giovanni Malagò, accompagnato dal Segretario Generale Roberto Fabbricini. I massimi dirigenti del Comitato Olimpico Italiano, sule pedane del Trap Concaverde da questa mattina, hanno avuto modo di incontrare il Presidente della ISSF e Membro CIO Olegario Vazquez Rana.

“Il tiro a volo ha dato un grande contributo allo sport italiano con tante medaglie olimpiche ed è per me un piacere essere qui oggi – ha commentato Malagò intervistato in diretta TV dal telecronista Rai Davide Novelli, che gli ha anche chiesto cosa ne pensasse della candidatura di Giovani Pellielo come portabandiera nei Giochi di Rio – Oltre ad essere un abile sportivo, Giovanni è un grande uomo ed ha sicuramente tutti i requisiti per candidarsi al ruolo di portabandiera, ma non sta a me decidere. La giunta del CONI valuterà tanti diversi aspetti e prenderà la decisione nel momento giusto. Non c’è ancora nessun nome. Certo, il fatto che per Johnny quella brasiliana sarà la settima partecipazione, sarà sicuramente un punto a suo favore”.

RISULTATI

Double Trap Senior: 1° Vassily MOSIN (RUS) 140/150 – 28/30 – 29/30; 2° Tim KNEALE (GBR) 142 – 27 – 26; 3° Ahamad ALAFASI (KUW) 138 (+6) – 26 (+2) – 24 (+4); 4° James WILLET (AUS) 139 – 26 (+2) – 24 (+3; 5° Rashid AL ATHBA (QAT) 139 – 26 (+1): 6° Walton ELLER (USA) 138 (+6) – 24; 14° Davide GASPARINI (ITA) 135; 20° Antonino BARILLA’ (ITA) 132; 24° Marco INNOCENTI (ITA) 131.

Squadre Senior: 1^ INGHILTERRA 414/450; 2^ RUSSIA 406; 3^ INDIA 400; 4^ ITALIA 398.

Double Trap Junior: 1° Xiaomin HUANG (CHN) 136/150 – 27/30 – 28/30; 2° Kirill FOKEEV (RUS) 133 – 26 (+20) – 27; 3° Conner James GORSUCH (GBR) 133 – 26 (+5) – 27; 4° Kamil KHUSAENOV (RUS) 132 – 26 (+19) – 26; 5° Jacopo DAL MORO (ITA) 134 – 25; 6° Filip PRAJ (SVK) 139 – 24; 7° Ignazio Maria TRONCA (ITA) 131; 9° Lorenzo FERRARI (ITA) 128.

Squadre Junior Maschile: 1^ ITALIA  393/450; 2^ RUSSIA 387; 3^ CINA 378.

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.