Si racconta che fu nell’Antico Perù che si ebbero le prime prove dell’esistenza di uomini in grado di affrontare il mare a bordo di imbarcazioni. Detta pratica, che risale a più di 2000 anni fa, continua ad essere impiegata dai pescatori nelle aree settentrionali di Huanchaco, Santa Rosa e Pimentel, nei dipartimenti di La Libertad e Lambayeque, che si avventurano in mare sulle tipiche caballitos di totora, piccole lance a lamella intrecciata dal design allungato che risalgono alla cultura Mochica Chimu. La storica città di Huanchaco non solo è la patria dei Caballitos de Totora ma viene considerata come la culla del surf e nel 2013 è stata nominata World Surfing Reserve. Mentre sulla spiaggia di Punta Rocas, nel 1965, si tennero i primi Campionati Mondiali di Surf e proprio qui, ogni anno a febbraio, si svolgono competizioni internazionali.

Sulle spiagge della regione di Lima, in particolare quella di Herradura, le onde possono raggiungere anche 4 metri di altezza. Per gli appassionati di sport acquatici alle prime “onde”, invece, è possibile cimentarsi sulla spiaggia di Cerro Azul, a sud della capitale. Mentre sulla rinomata spiaggia di Punta Hermosa a Lima, si formano onde che raggiungono anche gli 8 metri di altezza.  Nella regione di Ica si trovano le spiagge di Paracas, uno degli ecosistemi più ricchi del litorale peruviano, ideali per gli amanti delle immersioni o della pesca sportiva e per quanti si dilettano con la vela.

Risalendo lungo la Panamericana, a nord di Trujillo, ci si imbatte in Playa Chicama conosciuta a livello internazionale grazie all’onda di sinistra più lunga e sinuosa al mondo e destinazione popolare sia tra i surfisti professionisti sia tra gli amatori. A breve distanza di trovano poi le spiagge di Bayóvar, caratterizzate da un mare limpido, dune da cui affiorano rocce di granito bianco e dagli incontri con tartarughe e delfini.

Nella regione di Piura si trova poi Mancora, un vivace paradiso tropicale dove i viaggiatori possono dilettarsi tra surf, kitesurf, longboard, bodyboard o, più semplicemente, godersi il paesaggio e le acque blu cobalto dell’oceano. Costeggiando il litorale di Piura e di Tumbes tra luglio e ottobre è inoltre possibile osservare la migrazione e l’accoppiamento delle megattere. Da non perdere anche il piccolo villaggio di pescatori di Cabo Blanco, reso celebre da Ernest Hemingway che qui visse e trasse ispirazione per la stesura de Il Vecchio e il Mare. Si tratta di un luogo ideale per ascoltare e ammirare il mare ma anche per la pesca d’altura, quella subacquea e la pratica del surf.

Nella zona di Tumbes si trova Punta Sal, uno dei luoghi più affascinanti del Perù, caratterizzato da colline di carrubo, spiagge incontaminate e acque limpide. Sempre in questa regione è possibile visitare Punta Camarón, caratterizzata da alberi di cocco e a breve distanza da Bocapán, dalla quale si ha facile accesso ai bagni termali di Hervideros.

Per ulteriori informazioni: http://www.peru.travel

Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.