Ettore Messina alla guida della Nazionale di Basket

Ufficializzata la nomina del coach catanese alla guida della Nazionale. Per il lui il difficile compito di portarci a Rio 2016

Ettore Messina alla guida della Nazionale di Basket

Ettore Messina è il nuovo Commissario Tecnico della Nazionale Senior Maschile. L’accordo, valido per il torneo Pre Olimpico di luglio e per l’eventuale partecipazione degli Azzurri ai Giochi Olimpici di Rio nell’agosto del 2016, è stato raggiunto oggi dal Presidente della Fip Giovanni Petrucci e dall’attuale Assistant coach dei San Antonio Spurs. Da quanto letto sui maggiori giornali sportivi, si apprende che Messina resterà in carica anche nel suo ruolo in NBA. Si torna, insomma, al vecchio sistema di utilizzare i coach “a metà” dividendoli tra attività in Nazionale e di Club. I motivi di una tale decisione sono sicuramente di carattere economico. Tempo fa chiedevamo alla dirigenza FIP per quale motivo non si fosse provati a prendere Messina, di gran lunga il migliore coach italiano in circolazione. La risposta lapidaria fu: “Costa troppo.. ma vediamo..“.

Saremmo veramente ingenerosi se, dopo aver sponsorizzato nel nostro piccolo il ritorno in azzurro “dell’eroe dei due mondi”, adesso criticassimo il presidente Petrucci, che ha fortemente voluto questo avvicendamento. Non possiamo però fare a meno di ricordare che fu lo stesso Petrucci, qualche anno fa, a volere Pianigiani impegnato completamente con la Nazionale affermando che non gli era mai piaciuto avere tecnici part time (leggi qui). Adesso, invece, bisogna fare di necessità virtù, visto che un impiego pieno di Messina probabilmente non è possibile, almeno per l’immediato futuro.

L’unico dubbio che ci resta riguarda la “mission impossible” alla quale è subito chiamato: portare l’Italia alle Olimpiadi di Rio. Petrucci ci crede e soprattutto ha legato la sua rielezione a questo obiettivo. Restare ancora fuori dai Giochi, infatti, rappresenterebbe uno smacco che smuoverebbe un ambiente per ora immobile, almeno dal punto di vista elettorale. Ma l’impresa non è facile. L’Italia deve acciuffare uno dei tre posti a disposizione contro 18 squadre (divise in tre gironi) tra cui formazioni come Francia, Grecia e Serbia (per una valutazione sul torneo preolimpico di qualificazione, leggi qui).

Per Messina si tratta di un ritorno in Azzurro: dal 1992 al 1997 ha diretto 105 partite vincendo una medaglia d’Argento all’EuroBasket 1997, una medaglia d’Oro ai Giochi del Mediterraneo del 1993 e una medaglia d’Argento ai Goodwill Games nel 1994. Risultati, detto per inciso, che allora sembravano importanti ma non straordinari e che invece oggi ci farebbero gonfiare il petto e vedere il futuro del basket con altri occhi.

“E’ come se non ci fossimo mai lasciati – ha detto il Presidente Petrucci – perché il nostro rapporto umano è continuato anche in questi anni. Il nostro sogno di andare all’Olimpiade è ancora vivo e ora, grazie alle qualità di uno dei migliori tecnici al mondo abbiamo un ulteriore motivo per essere fiduciosi”.

“Sono onorato e orgoglioso – ha confermato da parte sua Messina – di avere l’opportunità di tornare a vestire la maglia Azzurra. Mi auguro di poter dare una mano ai nostri ragazzi per poter raggiungere un obiettivo così importante per noi e soprattutto per i tanti tifosi che hanno seguito con entusiasmo gli ultimi Campionati Europei”. 

Il nuovo CT Azzurro sarà presentato alla stampa in Italia all’inizio del nuovo anno.

 

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.