Eurobasket 2013: buona la prima, Russia battuta 76-69

Eurobasket 2013: buona la prima, Russia battuta 76-69
Eurobasket 2013: Gigi Datome ha cominciato subito alla grande questo Europeo

Eurobasket 2013: Gigi Datome ha cominciato subito alla grande questo Europeo

CAPODISTRIA – Buona la prima a Eurobasket 2013. L’Italia vince ma soprattutto convince contro una Russia mai doma. Gigi Datome, MPV della partita, mette a segno 25 punti 8 rimbalzi e 2 assist. Ed è proprio Datome che realizza il primo canestro di questo Eurobasket per l’Italia. Gli Azzurri partono subito forte, con azioni in velocità e sfruttando il contropiede. Gioco che spiazza non poco la Russia che tiene il passo ma con difficoltà. Shved (Minnesota Timberwolves) riesce a tenere a galla i suoi ma il primo quarto si chiude con un +7 per gli Azzurri (25-18). L’approccio alla partita sembra perfetto. Ottima la circolazione della palla. Anche sotto canestro, sicuramente il nostro punto debole per le pesanti assenze dei lunghi italiani, teniamo, grazie ad una grande prestazione di Marco Cusin che questa sera è stato monumentale regalando stoppate a tutti gli avversari che si presentavano nell’area pitturata. Nel secondo quarto la musica non cambia. Belinelli-Aradori-Datome sono la spina nel fianco dei russi. Le percentuali al tiro sono ottime con quasi il 60% dal campo nella prima metà della partita (6 su 11 da 3). La Russia è in crisi e a 3 minuti dalla pausa lunga è sotto di 16 punti. Ancora Aradori a segno dopo un recupero in tuffo di Gigi Datome. Si va al riposo con l’Italia sopra di 13 (42-29). Al ritorno sul parquet, la Russia da l’impressione di essere più viva soprattutto in difesa ma gli Azzurri non mollano e a metà del terzo quarto troviamo il maggior vantaggio della serata (17 punti). Nel finire del quarto Aradori e Belinelli rimettono a debita distanza la Russia che stava ritornando sotto (56-42). Inizio dell’ultimo quarto e per la Russia è un assalto all’arma bianca. Shved e Monya sono scatenati e l’Italia va in difficoltà. Ma quando tutti, tranne i giocatori russi, pensano che 13 punti di vantaggio per l’Italia siano più che sufficienti per portare a casa la vittoria con solo 2 minuti da giocare, ecco che Monya e Fridzon riescono a mettere a referto un parziale di 11-2 e la Russia è a solo -4 (72-68) con 40 secondi ancora da giocare. Qui entra in scena la maestria di Marco Belinelli e di Gigi Datome che portano a casa un risultato alla vigilia non proprio scontato (76-69). Vogliamo sottolineare il grande spirito di gruppo che si è visto questa sera, dove tutti i giocatori si sono buttati anima e corpo per superare il primo ostacolo. Promossi. Nel pomeriggio si sono giocate le altre due partite del girone D e a sorpresa la Finlandia è riuscita a superare la corazzata Turchia 61-55 mentre la Grecia, guidata da coach Trincheri, non ha avuto alcuna difficoltà nel battere la Svezia per 79-51.
E’ stata una grande vittoria – commenta il CT Simone Pianigiani – che abbiamo approcciato con la giusta mentalità e la giusta faccia. Siamo stati capaci di proteggere il vantaggio conquistato grazie all’apporto di tutti e al grande sacrificio di squadra. Il nostro basket è molto dispendioso e siamo stanchi ma abbiamo resistito al ritorno della Russia solo perché tutti hanno dato il loro contributo sul campo senza risparmiarsi mai. Una soddisfazione che i ragazzi meritavano perché poi se non c’è la prestazione il lavoro fatto non si concretizza. Non eravamo favoriti prima, non lo siamo adesso…siamo in corsa”.
Dopo la sorpresa del pomeriggio, con la Finlandia che batte la Turchia, Italia e Russia non hanno scelta: vincere significa mettere due punti in cascina in un girone che si preannuncia meno scontato delle previsioni.
Domani l’Italia scende di nuovo in campo per il secondo turno contro la Turchia (diretta su Rai Sport 1 alle 17:45) che a questo punto a un bisogno maledetto di fare punti. Sarà importante recuperare le energie spese questa sera. Buonanotte Azzurri.

Marco Luzi

Italia-Russia 76-69 (25-18, 17-11, 14-13, 20-27)

Italia: Aradori* 13 (3/5, 0/2), Gentile 8 (4/6, 0/2), Rosselli (0/1), Vitali (0/1, 0/1), Poeta, Melli 2 (1/2, 0/1), Belinelli* 16 (3/5, 2/6), Diener* 6 (0/4, 2/3), Cusin* 6 (3/5), Datome* 25 (6/9, 3/4), Magro, Cinciarini. All: Pianigiani. Ass: Dalmonte, Fioretti
Russia: Karasev* 3 (0/4, 1/2), Sokolov* 2 (1/3), Valiev 3 (1/2), Fridzon 12 (1/2, 2/5), Voronov* 5 (1/2, 1/1), Kulagin, Shved* 17 (4/10, 3/7), Antonov 8 (1/5, 1/3), Monya* 13 (3/6, 2/6), Khvostov, Savrasenko, Ponkrashov 6 (0/1, 1/3). All: Karasev. Ass: Vasilyev, Rezvyi

Tiri da 2 Ita 20/38, Rus 12/35; tiri da 3 Ita 7/19, Rus 11/27; tiri liberi Ita 15/21, Rus 12/19. Rimbalzi Ita 37 (9 Cusin, 8 Datome), Rus 30 (5 Monya). Assist Ita 15 (5 Belinelli), Rus 14 (5 Shved).
Usciti 5 falli: Gentile (Ita), Monya (Rus)

La classifica del gruppo D
Grecia 2 (1/0)
Italia 2 (1/0)
Finlandia 2 (1/0)
Turchia 1 (0/1)
Svezia 1 (0/1)
Russia 1 (0/1)

Il calendario
Mercoledì 4 settembre
Turchia-Finlandia 55-61
Svezia-Grecia 51-79
Russia-Italia 69-76

Giovedì 5 settembre
Finlandia-Svezia (14.30)
Italia-Turchia (17.45, diretta Raisport1)
Grecia-Russia (21.00)

Venerdì 6 settembre
Riposo

Sabato 7 settembre
Russia-Svezia (14.30)
Italia-Finlandia (17.45, diretta Raisport1)
Turchia-Grecia (21.00)

Domenica 8 settembre
Finlandia-Russia (14.30)
Grecia-Italia (17.45, diretta Raisport1)
Svezia-Turchia (21.00)

Lunedì 9 settembre
Grecia-Finlandia (14.30)
Italia-Svezia (17.45, diretta Raisport1)
Turchia-Russia (21.00)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.