EuroBasket 2015: Italia-Turchia 87-89, ciao Dream Team?

L'Italia parte subito male e, a parte la scaramanzia che ci ha sempre visto perdere all'esordio di Europei poi vinti, nulla sembra filare come dovrebbe.

EuroBasket 2015: Italia-Turchia 87-89, ciao Dream Team?

L’Italia perde contro la Turchia 87-89 all’esordio nell’EuroBasket 2015. “E’ dura – ha cinguettato Gigi Datome subito dopo la sconfitta -. Dobbiamo giocare con più intensità, altrimenti non si va avanti..“. E’ forse banale, ma infondo il basket è semplice e i turchi l’hanno dimostrato nella partita d’esordio. L’Italia non è ancora una squadra: difesa in ritardo e soluzioni in attacco affidate all’estro individuale, che può esaltare le qualità di un Gallinari (unica star di questo gruppo), ma che però porta inesorabilmente alla sconfitta. Bargnani non pervenuto. Belinelli troppo solista.

Resta, poi, il problema Pianigiani, un tecnico che non appare in grado di gestire questo gruppo. Anche ieri ha sbagliato le rotazioni e i cambi, lasciando marcire in panchina l’unica promessa del nostro basket Amedeo Della Valle… vediamo nelle prossime partite (siamo certi, però, che lo farà entrare a risultato già compromesso o assicurato, nel peggior stile dei coach nostrani), ma non c’è da stare allegri.

Nulla è ancora compromesso naturalmente e già oggi, contro l’Islanda (ore 18.00, diretta Sky Sport 3 HD), sarà fondamentale portare a casa un successo. Miglior marcatore Azzurro Danilo Gallinari con 33 punti. Ritoccato ancora il suo career high, fissato a 32 contro la Russia a Trieste.

Abbiamo avuto un approccio shock – ha commentato il CT Simone Pianigiani – e questo ha condizionato tutta la gara. Poi col passare dei minuti siamo rientrati ma tutte le volte che ci siamo riavvicinati abbiamo sempre commesso qualche ingenuità. Paradossalmente anche quando sembrava che il flusso della partita fosse nelle nostre mani. Domani per noi sarà una gara fondamentale. Oggi l’Islanda è stata ad un passo dal battere la Germania”.

L’inizio degli Azzurri è quanto mai problematico. Ilyasova prima e poi Osman e Dixon (o Ali Muhammed alla turca) mettono in difficoltà la retroguardia degli uomini di Pianigiani e in attacco non c’è precisione. I primi 10 minuti vanno in archivio con il punteggio di 26-13. I successivi 7 minuti sono ancora appannaggio turco (16 punti il massimo vantaggio sul 40-24) e per il sussulto Azzurro bisogna attendere il 17esimo, quando Gallinari dalla lunetta, Datome e Gentile costruiscono l’8-0 che sembra rimettere in pista la Nazionale (37-45). La schiacciata di Erden chiude il parziale e rimette in moto la squadra di coach Ataman, che vede i suoi andare al riposo lungo avanti di 9 lunghezze (42-51).

Al rientro dagli spogliatoi è un’Italia più convinta e più cattiva. Fin dalle prime battute trova il canestro con maggiore precisione e strappa dopo nemmeno 4 minuti (6-0, due triple di Hackett e Bargnani). Gallinari si fa fischiare antisportivo su Erden ma da li in poi l’Italia torna a ridosso di una Turchia che inizia a vacillare (59-64 al 27esimo) grazie alle sue fiammate. La sirena di fine terza frazione arriva sul tiro da tre di Datome che balla sul ferro ed esce. Sarebbe stato il -2 ma così non è. Gli ultimi 10 minuti iniziano dunque sul 66-61 Turchia. Il -2 si concretizza ad inizio ultima frazione ma la Turchia scappa ancora con la coppia Mahmutoglu-Erden (67-76 al 34esimo). E’ ancora Gallinari ad accendere la speranza con la tripla del nuovo -3 ma Osman lo imita immediatamente e le distanze non mutano (77-83).

Torniamo per l’ennesima volta a -2 con 1:30 da giocare col 32esimo punto del Gallo e la tripla di Beli segna il -1 (84-85). Ilyasova riporta la Turchia avanti di 4 (84-88), capitan Datome accorcia a -2 e il primo libero sbagliato da Gallinari chiude l’attacco azzurro (87-88). Il libero di Erden fissa il punteggio sull’87-89.

Il tabellino
Italia-Turchia 87-89 (13-26, 42-51, 61-66)
Italia
: Della Valle ne, Belinelli 14 (2/3, 2/8), Aradori, Gentile 12 (4/9, 1/3), Gallinari 33 (8/8, 1/2), Bargnani 12 (3/6, 2/2), Cusin 2 (1/1), Datome 7 (2/3, 1/2), Melli 2 (1/1, 0/1), Cinciarini, Hackett 5 (1/3, 1/2), Polonara ne. All. Pianigiani
Turchia: Özmizrak ne, Güler 9 (4/6, 0/4), Osman 12 (3/8, 2/3), Hersek ne, Ilyasova 17 (3/5, 2/2), Erden 22 (8/12), Mahmutoglu 8 (1/2, 2/6), Savas ne, Korkmaz ne, Muhammed 17 (2/15, 2/5), Köksal (0/2), Aldemir 4 (2/2). All. Ataman
Tiri da due Ita 22/34, Tur 23/52; Tiri da tre Ita 8/20, Tur 8/20; Tiri liberi Ita 19/21, Tur 19/27. Rimbalzi Ita 31, Tur 36; Assist Ita 19, Tur 20.
Cinque falli: Hackett
Note: Antisportivo a Gallinari su Erden (52-59).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.