EuroBasket 2021, la giovane Italia vince anche in Estonia (87-81)

Doppietta Azzurra nella prima “finestra”. Career High in Nazionale per Vitali (22), Baldi Rossi (18) e Akele (8). Sacchetti: “Orgoglioso. Vittoria di carattere e di gruppo”

EuroBasket 2021, la giovane Italia vince anche in Estonia (87-81)

Tallinn – Se molti commentatori hanno definito la vittoria di ieri dell’Italia contro l’Estonia nella seconda partita di qualificazione a EuroBasket 2021 a Tallinn come quella del carattere, noi vorremo aggiungere anche che si tratta del successo del “coraggio”.

Ci riferiamo a quello di coach Sacchetti di lanciare subito nella mischia una giovane Italia nella speranza di poter raccogliere frutti migliori di quelli raccolti in questi anni. Certo, si tratta di un coraggio dettato dalla necessità, visto che la situazione del nostro movimento non ci permette scelte diverse, ma si poteva scegliere diversamente. Invece coach Sacchetti ha deciso di puntare sui giovani. I quali hanno risposto con il carattere. Portando a casa due successi nelle prime di partite di queste qualificazioni contro paesi “pesanti”, primo fra tutti la Russia.

A Tallinn, nonostante la giovane età media, la squadra di Sacchetti riemerge dalle difficoltà del -14 per poi volare alto sopra l’Estonia (81-87). Match tutto di rincorsa per un’Italia che trova il primo vantaggio della serata solo al 31esimo minuto di gioco. La solidità dei giocatori più esperti (Vitali, Ricci, Baldi Rossi, Tessitori) si sposa alla grande con l’energia di ragazzi come Akele, vero e proprio protagonista nello spaccare il match e portarlo dalla parte giusta. Un altro mattoncino sulla strada della crescita e della consapevolezza di un gruppo che ha bisogno di serate come questa. Top scorer di serata Capitan Michele Vitali, al suo career high (22) proprio come Baldi Rossi (18) e Akele (8).

“Sono molto felice perché non abbiamo avuto vita facile – dice Sacchetti al termine della gara -. Il palazzetto pieno e la qualità dell’Estonia ci hanno reso complicato il compito. Siamo finiti sotto ma lavorando insieme in difesa ne siamo usciti e questo mi rende orgoglioso. All’inizio non siamo riusciti a fare le nostre cose ma nel secondo tempo tutto è cambiato grazie alla difesa. Sono soddisfatto. Stasera al palazzetto c’era una grande atmosfera e giocare qui non sarà una passeggiata per nessuno.”.

Il pensiero di Giampaolo Ricci: “Sapevamo che non sarebbe stato facile giocare qui e contro una buonissima squadra come l’Estonia. Abbiamo faticato all’inizio perché non siamo riusciti a mettere in campo le nostre cose ma ne siamo venuti fuori di squadra. Nonostante la giovane età, abbiamo vinto con energia e aiutandoci l’uno con l’altro”.

La cronaca

Spinti dall’assordante sold-out della Saku Suurhall di Tallinn (oltre 7.500 spettatori), gli estoni partono fortissimo e con Kitsing e Raieste vanno sul 6-0. Gli Azzurri non fanno una piega e pazientemente scaldano le mani, trascinati dai “senatori” Michele Vitali e Filippo Baldi Rossi. Nel primo quarto è parità (18-18). Inizio tutto estone anche nella seconda frazione, e questa volta l’Italia va in difficoltà: il -14 (44-30) è frutto del 47.1% al tiro da tre della formazione di casa, che si esalta grazie alle prestazioni balistiche di Kitsing (14 punti all’intervallo). Nel momento peggiore del match Vitali, Baldi Rossi e Ricci costruiscono un break che interrompe il flusso estone e manda a riposo le squadre sul 47-41. Un segnale importante per una squadra giovane e in via di miglioramento. C’è spazio anche per la tripla frontale di Francesco Candussi, che proprio oggi compie 26 anni: per lui compleanno, esordio e primissimi punti in Nazionale Senior. Al riposo i top scorer sono Michele Vitali (13) e Filippo Baldi Rossi, già ampiamente oltre il suo precedente career high (7 punti giovedì scorso a Napoli).

Sale di intensità la difesa Azzurra nel secondo tempo: la bomba di Kullamae non spaventa l’Italia, che produce un parziale di 5-11 fatto di grinta e fisicità. La tripla di Fontecchio pareggia i conti (55-55) ma l’Estonia chiude avanti anche il terzo quarto (61-59). E’ il momento di piazzare l’allungo e il protagonista che non ti aspetti è Nicola Akele: 8 punti per lanciare l’Italia, che con Ruzzier trova il primo vantaggio della serata (61-63). Scendono le percentuali estoni dalla distanza e Ricci ne approfitta per la bomba del 63-68 al 34esimo. Vitali è argento vivo e i padroni di casa faticano a stare in scia. Due triple di Ricci costruiscono il +10 a un minuto e mezzo dalla fine (73-83). Una palla persa di Spissu si trasforma nel 2+1 di Kullamae (78-83) ma ci pensa ancora Akele dalla media: è il canestro che sigilla una vittoria mai tanto meritata.

Nell’altro match del gruppo B, la Russia ha battuto la Macedonia del Nord 77-67 (Fridzon 23, Whittington e Magdevski 14).

Estonia-Italia 81-87 (18-18, 29-23, 14-18, 20-28)

Estonia: Drell 5 (1/2, 1/2), Raieste* 3 (0/4, 1/4), Hermet 2 (1/2, 0/1), Veideman 2 (1/1, 0/1), Vene* 21 (5/10, 3/6), Treier, Nurger 2 (0/1), Joesaar* 7 (3/5, 0/2), Dorbek, Kitsing* 22 (1/2, 5/8), Kriisa (0/1, 0/4), Kullamae* 17 (3/3, 3/8). All. Toijala

Italia: Spissu* 9 (2/4, 1/5), Fontecchio* 9 (2/4, 1/3), Tessitori* 6 (1/1), Ricci* 18 (3/5, 4/8), Spagnolo (0/1), Bortolani ne, Baldi Rossi 10 (5/7, 0/2), Ruzzier 2 (1/1), Tambone (0/1 da tre), Vitali M.* 22 (3/5, 3/6), Akele 8 (4/4), Candussi 3 (1/1 da tre). All. Sacchetti

Tiri da due Est 15/31, Ita 21/32; Tiri da tre Est 13/36, Ita 10/26; Tiri liberi Est 12/14, Ita 15/18. Rimbalzi Est 33 (Joesaar 9), Ita 30 (Akele, Ricci e Vitali 4). Assist Est 19 (Kullamae 6), Ita 20 (Spissu 8).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.