EuroBasket Women 2013: la presentazione rinsalda l’asse Petrucci-Binaghi

EuroBasket Women 2013: la presentazione rinsalda l’asse Petrucci-Binaghi
La Nazionale femminile che sarà impegnata ad EuroBasket Women 2013 con le tenniste Errani e Vinci e il presidente FIT Binaghi

La Nazionale femminile impegnata ad EuroBasket 2013 con le tenniste Errani e Vinci e i presidenti Petrucci e Binaghi

Sarà forse un caso (ma non crediamo) la scelta di realizzare la conferenza stampa di presentazione dell’avventura EuroBasket Women 2013 all’interno degli Internazionali d’Italia di tennis in svolgimento a Roma. Soprattutto la volontà del presidente della FIT Angelo Binaghi di presenziare, in duplice veste di ospite e ospitante, alla cerimonia. Non lo è soprattutto perché a nostro avviso rappresenta un messaggio politico chiaro nei confronti dell’attuale dirigenza dello sport italiano. Mentre in questi mesi, infatti, abbiamo registrato il più o meno repentino avvicinamento delle Federazioni “perdenti” alle ultime elezioni al presidente Malagò, solo la FederTennis e il presidente Binaghi non hanno ancora fatto registrare concreti segni di distensione. Ricorderanno in molti che proprio il vulcanico e rampante presidente del tennis italiano aveva utilizzato parole di fuoco per descrivere l’imprevista bocciatura di Pagnozzi. Oggi, in occasione della presentazione di una delle avventure sportive più importanti per l’Italia di questo inizio estate c’era il meglio del tennis italiano e un contorno internazionale e mediatico di rilievo. Si rinsalda così un binomio, Petrucci-Binaghi, che sicuramente porterà ulteriori sviluppi in ambito CONI proprio ora in cui si stanno scegliendo i nuovi vertici della CONI Servizi, la cassaforte che tiene in mano i destini degli Internazionali d’Italia. E che ci fosse molto di politico nella visita/ospitalità di Binaghi si è capito subito: “Per noi è un piacere e un onore ospitarvi qui. Credo sia il luogo più giusto perché, se ricordate cosa erano gli Internazionali d’Italia dieci anni fa e li vedete oggi, potrete capire la qualità del lavoro svolto da Giovanni Petrucci come presidente del Coni. Ritrovarlo qui ora che è tornato ad essere Presidente della Federbasket è un buon viatico. Io amo la pallacanestro e in gioventù ero anche un discreto playmaker ma c’è una cosa sola sulla quale, con Petrucci, non siamo mai andati d’accordo: secondo lui il basket è lo sport più bello in assoluto. Secondo me, naturalmente, lo è il tennis. Abbiamo trovato un buon compromesso, ultimamente: la pallacanestro è la regina delle discipline di squadra, il tennis lo è di quelle a livello individuale. Avete un grande Presidente, andategli dietro perché avrete grandi soddisfazioni”.
Gli ha subito risposto il presidente Petrucci: “Ringrazio Angelo Binaghi, che negli anni della sua presidenza è riuscito a risanare la Federtennis e a portarla ai livelli che potete vedere. Sono fiero di essere suo amico e lo ringrazio per l’ospitalità di oggi e per averci portato due campionesse come Roberta Vinci e Sara Errani… Io non vedevo l’ora di tornare al basket: ho trovato due Nazionali qualificate per gli Europei con due grandi allenatori. Lo scorso anno a Latina ho visto una gran bella squadra e alle ragazze dico che nello sport non c’è nulla di scontato. Quando ero presidente del basket una giocatrice mi disse ‘quando porto sul petto la scritta Italia non sono inferiore a nessuno’. Proprio con questo spirito va affrontato l’EuroBasket Women di questa estate. Il girone è difficile ma non credo che Svezia, Spagna e Russia siano tranquille sapendo che dovranno affrontare l’Italia.

Così alla presentazione delle ragazze di Recchini, che partono oggi per un raduno che le porterà agli Europei in Francia dal 15 al 30 giungo, sono comparse come vallette e co-star Roberta Vinci e Sara Errani, rispettivamente numero 1 e 2 del ranking mondiale di doppio e componenti della straordinaria Nazionale Femminile di tennis che anche quest’anno proverà a vincere la FedCup. Un’altra chiave di lettura per questo binomio riguarda il valore dello sport femminile nostrano, ampiamente superiore, nel confronto internazionale, rispetto a quello maschile. Che il basket di Sottana & C possa ripercorrere i successi della coppia d’oro del tennis azzurro…
La splendida cornice del Foro Italico ha fornito anche l’occasione per lanciare lo Streetball Italian Tour, che quest’anno la Fip organizza insieme alla Free Italian Streetball e che in estate porterà il basket 3contro3 in tutta Italia. Si parte nel weekend dell’8 e 9 giugno da Varese e poi il Tour si sposta a Modena (29-30 giugno), Perugia (6-7 luglio), Pesaro (20-21 luglio), fino alle finali Nazionali che si giocheranno a Riccione dal 2 al 4 agosto. Quattro le categorie previste: Under e Over 18, sia Maschile che Femminile. Dal 2012 la FIBA propone un percorso a livello mondiale e chiede la collaborazione di tutti i Paesi per sviluppare eventi di 3contro3 al fine di estendere a tutti i giocatori la possibilità di accedere al Ranking Mondiale: quest’anno chi vince la finale di Riccione si qualifica per l’appuntamento continentale di Losanna (30-31 agosto), la finalissima del World Tour si gioca a Istanbul il 5 e il 6 ottobre 2013. Gianluigi Abenante, in rappresentanza di FISB, ha illustrato il progetto: “E’ il primo anno di una collaborazione con la Fip che ci auguriamo possa proseguire nel tempo: abbiamo selezionato delle location che ci permettano di coniugare la pallacanestro con il tempo libero, vogliamo che i ragazzi giochino e si divertano, come è nello spirito del basket 3contro3 che noi promuoviamo da tanti anni”. Il Commissario Tecnico della Nazionale Simone Pianigiani ha aggiunto: “Il 3contro3 permette a tutti i ragazzi di esprimere la propria creatività e di giocare all’aria aperta con uno spirito sicuramente diverso da quello del basket tradizionale, è un mondo tutto da scoprire”.
A introdurre la Nazionale Femminile, subito dopo la presentazione della nuova maglia Azzurra realizzata da Champion, ha pensato Roberto Ricchini: “Ci attende un girone duro, con Russia, Spagna e Svezia, ma sappiamo con precisione da dove siamo partiti e dove intendiamo arrivare. Lo scorso anno abbiamo avviato un profondo rinnovamento dell’organico, per certi versi non ci aspettavamo di vincere tutte quelle partite ma a fare la differenza sono stati l’atteggiamento, la solidità del gruppo, la mentalità di una squadra che è cresciuta giorno dopo giorno. Andiamo in Francia per vincere, ovviamente, ma anche per continuare questo importante processo di crescita: poche nostre atlete hanno la possibilità di giocare le Coppe europee, dovremo colmare anche questo gap ma con il lavoro di tutti crediamo che potremo toglierci delle soddisfazioni”.
All’EuroBasket Women 2013 l’esordio dell’Italia avverrà a Vannes il 15 giugno contro la Svezia, il 16 l’ Italia affronterà la Spagna e il 17 la Russia. Nel mese di preparazione le Azzurre giocheranno molto: dal 18 al 20 la squadra di Ricchini sfida la Francia a Roanne, Bourge-en-Bresse e Clermont Ferrand, il 24 e il 25 Frosinone ospiterà due amichevoli con la Bulgaria e poi il programma prevede altri due tornei: dal 30 maggio al 2 giugno a Belgrado con Serbia, Montenegro e Canada e dal 5 al 7 a Mogilev (Bielorussia) con Bielorussia, Ucraina e Serbia. Il 13 giugno la delegazione Azzurra volerà a Vannes, in caso di passaggio del turno (si qualificano le prime tre) l’Italia giocherà la fase successiva a Lille: tutte le finali si tengono ad Orchies (26-30 giugno).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.