Eurobasket Women 2015, con la Lettonia è già “dentro-fuori”

Eurobasket Women 2015, con la Lettonia è già “dentro-fuori”
Eurobasket women 2015 Sottana

Giorgia Sottana impegnata nella partita di qualificazione a Eurobasket Women 2015 contro il Portogallo

Domani a Riga (ore 19.30 italiane) torna la Nazionale femminile nel terzo turno di qualificazione a Eurobasket Women 2015. Dopo il successo sull’Estonia all’esordio e il passo falso in Portogallo, le ragazze di Ricchini sono attese dall’impegno probabilmente più difficile: la Lettonia è infatti ancora a punteggio pieno, dopo aver vinto piuttosto agevolmente sia col Portogallo che in Estonia. Soprattutto è squadra di tutto rispetto mentre l’Italia è ancora alla ricerca della “quadra”, dopo la vittoria a fatica con l’Estonia e la sconfitta, dolorosa perché al cospetto di una “emergente” con il Portogallo.
Il bilancio dei precedenti tra l’Italia e la squadra baltica è in perfetta parità, quattro vittorie a testa: gli ultimi precedenti risalgono alle qualificazioni del 2012, quando le Azzurre persero a Riga 51-71 ma poi si imposero a Latina 60-57. Si trattava però di un’altra squadra, capace di qualificarsi ad Eurobasket Women 2013 vincendo tutte le partite tranne quella in casa della Lettonia. Una qualificazione che però, poi, non ha impedito alle azzurre di bucare l’Europeo, con le due sconfitte finali che non ci hanno permesso di qualificarci per i Mondiali.
L’esterna Elina Babkina e il centro di 2.01 Zane Tamane sono le due stelle della formazione allenata da Zvirgzdins ma nelle prime due uscite ha giocato bene anche Aija Putnina (16.0 punti di media), lunga che quest’anno ha disputato il campionato italiano con la maglia di Umbertide.
La squadra ha raggiunto Riga nel tardo pomeriggio di ieri, oggi doppia seduta di allenamento e poi Roberto Ricchini sceglierà le dodici da mandare in campo tra le tredici atlete volate in Lettonia. Sono rimaste in Italia Emily Correal e Giulia Gatti (per loro ancora qualche problema fisico da smaltire) insieme a Sara Bocchetti.
Dalla squadra mi aspetto una risposta dopo la sconfitta di Coimbra – ha spiegato Roberto Ricchini – sappiamo che con la Lettonia ci attende una partita molto dura contro la squadra certamente più fisica e pesante del girone: andiamo avanti partita per partita, cercando di recuperare dalle fatiche derivate delle tre trasferte consecutive”.
Dopo la partita di Riga, lunedì la Nazionale vola a Tallinn, mercoledì la terza trasferta di fila contro l’Estonia prima dei due impegni casalinghi, a Ragusa il 22 col Portogallo e il 25 giugno con la Lettonia.

Lettonia-Italia (Riga, 20.30 ora locale, le 19.30 in Italia)
LETTONIA
4 Zane Tamane (’83, centro, 2.01)
5 Kristine Vitola (’91, centro, 1.96)
6 Zane Eglite (’84, guardia, 1.68 )
7 Elina Babkina (’89, playmaker, 1.76)
9 Liene Priede (’90, ala, 1.80)
11 Aija Putnina (’88, centro, 1.92)
12 Zane Jakobsone (’85, ala, 1.80)
14 Anete Steinberga (’90, ala-centro, 1.90)
22 Zenta Melnika (’91, centro, 1.97)
32 Ieva Veinberga (’84, ala, 1.87)
35 Kate Kreslina (’96, guardia, 1.82)
44 Balba Eglite (’89, ala, 1.74)
Coach: Ainars Zvirgzdins

ITALIA
4 Chiara Consolini (’88, guardia, 1.85)
5 Martina Fassina (’88, ala, 1.82)
6 Chiara Pastore (’86, playmaker, 1.75)
7 Giorgia Sottana (’88, guardia, 1.75)
9 Francesca Dotto (’93, playmaker, 1.70)
10 Lavinia Santucci (’85, ala, 1.85)
11 Raffaella Masciadri (’80, ala, 1.85)
12 Laura Spreafico (’91, ala, 1.81)
13 Martina Crippa (’89, guardia, 1.78)
15 Maria Laterza (’89, centro, 1.91)
22 Cecilia Zandalasini (’96, ala, 1.82)
23 Martina Sandri (’88, ala-centro, 1.89)
25 Martina Bestagno (’90, ala-centro, 1.90)
Coach: Roberto Ricchini

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.