E una!!! Nella bolla di Istanbul, organizzata dalla FIBA per completare il ciclo di qualificazioni all’EuroBasket Women 2021 (Francia-Spagna, 17-27 giugno), la Nazionale Femminile ha superato facilmente la Danimarca 101-55, quarto successo di fila nel girone D dopo il ko rimediato a novembre 2019 dalla Repubblica Ceca.

La miglior marcatrice della partita è stata Martina Bestagno con 18 punti, in doppia cifra anche Cecilia Zandalasini (17), Jasmine Keys (14), ed Elisa Penna (13) e Francesca Pan (11).

Le Azzurre tornano in campo sabato alle 19.00 contro la Romania (diretta SkySport1), che oggi è stata battuta nettamente dalla Repubblica Ceca per 52-100 (Marginean 14, Reisingerova 25).

Alla squadra di Lino Lardo serve ora un altro successo per assicurarsi l’accesso all’Europeo, in caso di sconfitta invece si dovrà confrontare il nostro “goal average” con le seconde classificate degli altri gironi.

All’Europeo accedono infatti 14 squadre, le prime dei nove gruppi e le cinque migliori seconde. Per il calcolo di queste ultime verranno esclusi i risultati ottenuti con le squadre quarte classificate. Spagna e Francia come Paesi ospitanti e poi Serbia, Svezia, Bosnia e Belgio sono le squadre già qualificate.

Così coach Lardo: “Temevamo molto questa partita perché sapevamo fosse insidiosa, anche perché quando devi vincere a tutti i costi c’è sempre un po’ di pressione. La Danimarca ti può mettere in difficoltà se si esalta ma le ragazze sono state superlative e sono scese in campo con la testa giusta fin dall’inizio. Classe e qualità delle nostre giocatrici ha fatto il resto. Siamo soddisfatti anche se dobbiamo vincere anche contro la Romania per essere certi della qualificazione. Stasera è stata veramente una bella prova di maturità. Non posso che fare i complimenti a tutte”.

Come nelle due partite di Riga, coach Lardo ha schierato in quintetto Carangelo, Pan, Zandalasini, Cinili e Bestagno. Immediato è arrivato l’allungo delle Azzurre, scese in campo con la giusta carica: al 14-3 griffato da Zandalasini, Pan e Bestagno ha risposto Jespersen, la giocatrice più temuta della Danimarca, con una fiammata di 10 punti consecutivi che ha riavvicinato le due squadre (18-11).

Con pazienza l’Italia ha continuato ad attaccare muovendo la palla e cercando sotto canestro i centimetri di Bestagno, in difesa la staffetta Zandalasini-Pan-Cinili ha limitato Jespersen e così le Azzurre sono volate via chiudendo il conto con 20 minuti di anticipo.

Eccellente anche l’impatto di Keys a inizio secondo quarto, 8 punti e 5 rimbalzi in 4 minuti: suo il canestro del 33-13, prima dell’ennesimo allungo innescato da un paio di giocate sopraffine di Zandalasini. All’intervallo lungo si è andati sul 49-24, con Jespersen ferma a 11 punti dopo i 10 del primo quarto e 11 Azzurre già a referto.

Nel secondo tempo la squadra di Lino Lardo si è limitata ad amministrare le forze, anche in vista dell’impegno decisivo di sabato contro la Romania. Il vantaggio delle Azzurre si è sempre mantenuto intorno ai 25 punti anche se la Danimarca ha continuato a lottare.

L’Italia ha toccato il massimo vantaggio a inizio quarto periodo col gioco da tre punti di De Pretto che è valso il +35 (78-43), poi Penna ha realizzato il sottomano del +41 (91-50). Di Elisa Penna il centesimo punto.

Career high in Azzurro per Martina Bestagno (18 punti) e Jasmine Keys (14). Primi punti in Nazionale per Sara Madera.

Italia-Danimarca 101-55 (26-13, 23-11, 23-19, 29-12)

Italia: Keys 14 (4/5, 2/2), Romeo 9 (0/1, 3/5), Bestagno* 18 (8/9, 0/1), Carangelo* 3 (0/1, 1/2), Zandalasini* 17 (4/6, 2/4), Pan* 11 (4/4, 1/3), De Pretto 5 (2/4, 0/1), Crippa (0/1 da tre), Madera 4 (1/1, 0/1), Cinili* 2 (1/3, 0/1), Attura 5 (0/5, 1/2), Penna 13 (4/10, 1/2). All: Lardo

Danimarca: Hesseldal* 2 (1/5), Emsbo 3 (1/1), Tryggedsson I. 2 (1/3, 0/1), Wich 2 (1/2), Seilund* 2 (1/1, 0/1), Jespersen* 17 (4/13, 1/2), Ryder* 17 (2/2, 3/6), Hee* 2 (1/2), Pedersen 2 (1/2, 0/1), Tryggedsson S. 6 (0/2, 2/6), Mikkelsen, Rimdal (0/2, 0/2). All: Krone

Tiri da due Ita 28/49, Dan 13/35; Tiri da tre Ita 11/25, Dan 6/21; Tiri liberi Ita 12/14, Dan 11/14. Rimbalzi Ita 40 (6 Keys), Dan 30 (6 Jespersen). Assist Ita 37 (6 Zandalasini), Dan 14 (5 Ryder).

Usciti 5 falli: nessuno

Arbitri: Mehmet Karabilecen (Turchia), Jelena Tomic (Croazia), Gvidas Gedvilas (Lituania)

Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.

Commenta