European Cup Junior di Judo: Italia travolgente

European Cup Junior di Judo: Italia travolgente

Italia juniores travolgente a Paks. Nell’European Cup Top Ranking in Ungheria gli azzurri guidati dal DTN Raffaele Toniolo hanno disputato ben quattro finali meritando due primi posti con Carmine Di Loreto nei 60 kg e Matteo Piras nei 66 kg, due secondi con Valeria Ferrari nei 70 kg e Antonio Esposito nei 73 kg. «Ho faticato per rientrare nel peso – ha detto Matteo Piras al termine della finale – perché nell’ultimo periodo mi sono dovuto impegnare anche sulla maturità, ma quand’è il momento di combattere penso solo a dare il massimo. Sono felice anche perché è il mio primo successo in un Top Level». Di rilievo anche le prove di Salvatore Mingoia, quinto nei 66 kg e Soraya Luri Meret, quinta nei 78 kg. Nel medagliere, l’Italia (che nella prima giornata ha centrato due terzi posti con Raffaele D’Alessandro, 81 e Nicola Becchetti, +100) è terza alle spalle di Olanda e Ucraina.
Ricordiamo che nella prima giornata di gare per Raffaele D’Alessandro sono state necessarie cinque vittorie, su Janos Gorog (Hun), Jiri Petr (Cze) e, dopo la sconfitta con Rico Harder (Ned), su Yurih Pozhar (Ukr), Nick Kellij (Ned) e Daniel Szecsi (Hun) per salire sul terzo gradino del podio degli 81 kg, mentre Nicola Becchetti nei +100 kg ha vinto con Henk Van Arnhem (Ned), è stato sconfitto da Yakiv Khammo (Ukr), quindi si è imposto nella finale per il bronzo con Vehbija Aljic (Bih). Bene anche il resto della squadra guidata dal DTN Raffaele Toniolo, che ha sfiorato il podio con Marta Rainero (48), Fabiola Pidroni (52), Greta Poser (57), classificate al quinto posto e con Maria Centracchio (57), Ares Zanella (81) e Ciro Busto (100), al settimo. Domenica è il turno dei 55, 60, 66 e 73 kg maschili, 63, 70, 78, +78 kg femminili.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.