Europei – L’Italia chiude seconda nel medagliere con 3 ori e un bronzo

Un’edizione degli Europei che premia il lavoro dei tecnici federali. Una grande iniezione di fiducia per il futuro, soprattutto per quanto riguarda la crono. Poi, magari, con la Ratto è nata una stella…au

Una corsa che ha entusiasmato quella in linea degli uomini u23. All’ultimo giro rimangono in cinque battistrada con l’azzurro Mattia Cattaneo. Chi ha meglio è il tedesco Kern che vince in volata sui due biellorussi Siarhei Novikau e Kanstantin Klimiankou. Quarto l’ucraino Topchankyuk e alle sue spalle l’azzurro Mattia Cattaneo che a 3 chilometri dall’arrivo prova a sferrare un attacco: “Ci ho provato nell’ultima salita ci credevo – dice l’azzurro – Ero però un po’ al limite ance durante la corsa non mi sentivo al meglio ma ho voluto continuare ed andare fino in fondo. Il percorso sapevamo che era molto impegnativo e sapevo anche che un arrivo in volata mi avrebbe penalizzato. E’ andata in questo modo”.
Grande lavoro anche da parte dell’altro azzurro Fabio Aru che entra in una fuga significativa e domina in solitaria per quasi sessanta chilometri. Costretto poi al ritiro perché paga molto lo sforzo compiuto. Protagonista di un’altra azione è l’azzurro Nicola Boem che allunga su tre fuggitivi a quattro giri dall’arrivo. Ma per gli azzurri di Marino Amadori un epilogo non troppo felice che porta comunque Mattia Cattaneo tra i Top Ten continentali.
L’Italia chiude questa rassegna continentale con tre titoli europei ed un bronzo che arrivano dalla categoria juniores, segnale evidente di un vivaio giovanile molto importante; e conquista il secondo posto nel medagliere per Nazioni alle spalle della Francia (3 ori, 3 argenti) e davanti alla Russia (terza), alla Germania (quarta) alla Biellorussia (quinta) e al Belgio (sesta). (com stampa)
Questo il ricco bottino degli azzurri:
Oro a cronometro donne junior – Rossella Ratto
Oro a cronometro uomini junior – Alberto Bettiol
Oro prova in linea donne junior – Rossella Ratto
Bronzo prova in linea donne junior – Chiara Vanucci

Ordine d’arrivo uomini U23
1° Kern Julian (Ger) km.165 in 4h 43’08” media/h 35.093; 2° Novikau Siarhei (Bielorussia); 3° Klimiankou Kanstantin (Bielorussia); 4° Topchanyuk Artem (Ukr); 5° Cattaneo Mattia (Italia); 15° Battaglin Enrico (Ita) a 1’18”; 28° Boem Nicola (Ita) a 3’22. Fabio Aru (ITA) Dnf; Michele Gazzara (dnf); Moreno Moser (DNf); Salvatore Puccio (Dnf).

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.