Europei Basket, l’Italia supera la Svizzera (80-65) e si qualifica

Europei Basket, l’Italia supera la Svizzera (80-65) e si qualifica
datome in azione contro la grecia

Gigi Datome in azione contro la Grecia in una foto di archivio

L’Italia si qualifica per gli Europei di Basket 2015 e lo fa abbastanza agevolmente, vincendo l’ultima partita in programma, contro la Svizzera, a Bellinzona, 80-65. E’ questa la buona notizia della giornata di ieri. L’unica, verrebbe da dire. Perché se guardate bene come sono andate le cose, vi accorgerete che c’è poco da festeggiare e tanto la lavorare. Lo sanno bene anche i vertici della Federazione, che si sono affrettati a dichiarare:
Sono contento – ha commentato il Presidente Fip Giovanni Petrucci – perché il nostro obiettivo è stato centrato al termine di un’estate intensa. Sono rimasto sorpreso positivamente dall’attaccamento alla Maglia dimostrato da questi ragazzi e alla dedizione che tutti hanno messo fin dall’inizio del raduno. Un gruppo compatto che ha lavorato bene e in armonia anche grazie all’ottimo staff tecnico di cui disponiamo e a cui vanno i miei complimenti. Sono particolarmente soddisfatto anche perché la qualificazione è stata ottenuta da una squadra con molti giocatori giovani e alla prima esperienza con la Nazionale maggiore. Questo conferma che il progetto della Fip e in particolare del Settore Squadre Nazionali per l’allargamento della base degli atleti Azzurri prosegue con successo. Torniamo dunque a giocare l’Europeo e sono certo che avremo con noi tutti i giocatori NBA”.
Anche oggi abbiamo dimostrato il giusto approccio – ha commentato a fine gara Simone Pianigiani – avevo chiesto alla squadra di giocare insieme in attacco e di partire forte in difesa per indirizzare subito la gara. Nei primi 20 minuti abbiamo fatto il break e messo in sicurezza la partita, volevamo chiudere nel modo migliore questo ciclo di qualificazioni che siamo stati bravi a rendere facili vincendo in Russia e poi piegando nettamente la Svizzera a Cagliari. Il fatto stesso che la Russia sia arrivata a un canestro dall’eliminazione certifica quanto questa qualificazione si sarebbe potuta complicare se non ci fossimo preparati al meglio. Non siamo stati perfetti, perché gli ultimi 3 minuti con la Russia li abbiamo interpretati male, ma siamo stati solidi e concentrati”.
Non lasciatevi fuorviare e leggete bene tra le righe. Nessuno esalta più di tanto l’impresa della Nazionale, perché la qualificazione a Eurobasket 2015 non è dipesa da noi. Se infatti la Russia non avesse perso clamorosamente contro la Svizzera all’esordio, adesso sarebbe al nostro posto, avendoci superato, nei due confronti, con maggiore margine. Non facciamoci abbagliare dal successo esterno con la Russia (che anche noi abbiamo giustamente esaltato); la sconfitta interna nella gara di ritorno ha riportato indietro le lancette dell’orologio a qualche anno fa. Più 2 a Mosca, -4 a Cagliari… Per questo motivo non ci resta che ringraziare la Svizzera per quello che ha fatto in questo girone. Se siamo agli Europei lo dobbiamo a lei, non certo ad un gioco che, anche nell’ultima partita contro gli elvetici, ha stentato.
Non abbiamo visto contropiedi micidiali (ancora troppe palle buttate) e soprattutto non abbiamo visto un contributo determinante dalla panchina. Se qualcuno del quintetto iniziale non gira, allora non si può sperare nell’aiuto del 6°-7° uomo. Contro la Svizzera capitan Datome ha fatto per se e per Gentile ma, come contro la Russia, quando entrambi non ci sono cosa succede?
Purtroppo questa Nazionale non può fare a meno degli NBA. Queste qualificazioni lo hanno confermato. Adesso c’è quasi un anno di tempo per pensare di recuperare un Gallinari prezioso, un Bargnani alterno e un Belinelli che non ha mai mostrato grande passione per l’azzurro. Senza di loro prepariamoci ad altri anni di transizione.
AU

Il tabellino
Svizzera-Italia 65-80 (15-28, 14-20, 15-19, 21-13)
Svizzera: Kazadi 2 (1/6), Fridel, Mladjan D. 7 (1/5, 1/5), Mladjan M. 21 (7/12, 2/6), Mafuta (0/2), Kovac 14 (2/2, 2/4), Hermann (0/1), Dos Santos (0/1 da 3), Atcho 8 (3/6), Cotture 1 (0/2), Vogt 12 (2/8, 1/1). All: Aleksic
Italia: Gentile A. 4 (1/4, 0/3), Vitali L. 3 (1/4 da tre), Cusin 11 (4/4), Datome 24 (6/7, 3/4), Cervi 6 (2/2), Cinciarini 17 (5/9, 1/1), Gentile S. 4 (2/3, 0/5), Moraschini (0/1 da 3), Pascolo (0/1), Vitali M. 3 (0/1, 0/1), Aradori 7 (1/3, 1/1), Polonara 1 (0/1 da 3). All. Pianigiani
Tiri da due Svi 16/44, Ita 21/35. Tiri da tre Svi 6/17, Ita 6/21. Tiri liberi Svi 15/29, Ita 20/26. Rimbalzi Svi 35, Ita 33. Assist Svi 12, Ita 12.
Usciti 5 falli: Mladjan D. (Svi)
Arbitri: Conde (Spa), Geller (Bel), Marques (Por)

La classifica
Italia 7 (3/1)
Russia 6 (2/2)
Svizzera 5 (1/3)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.