I Campionati Europei di canoa polo si chiudono con tre medaglie di bronzo conquistate della nazionali azzurre maschile, femminile e U21 femminile. Dopo il terzo posto conquistato sabato dalle ragazze dell’Under 21, domenica dal porto di Catania sono arrivate altre due medaglie di bronzo.

Le prime ad esultare sono le azzurre della squadra senior allenate da Francesca Ciancio. L’Italia femminile, dopo aver subito la sconfitta in semifinale contro Francia per 2-0, ha superato nella finale per il terzo posto la favorita Germania. Al termine di una partita molto equilibrata decide il gol siglato dall’etnea Roberta Catania, capitano della nazionale e giocatrice della Polisportiva Canottieri Catania. “Una grande emozione segnare il gol decisivo nella mia città – afferma Roberta Catania a fine partita -. Siamo felici per questa medaglia conquistata. Contro le tedesche non avevano ancora vinto. Abbiamo sfatato un tabù. Dedico questo piazzamento ed il gol al tecnico Francesca Ciancio, a mia sorella Alessandra Catania che ci ha sempre seguito e a tutta l’organizzazione del Circolo Canoa Catania. Qui è casa mia. L’emozione è davvero tanta”.

A vincere il titolo europeo è la Francia che ha battuto in finale l’Olanda 5-2. Quinta la Spagna e sesta classificata la Gran Bretagna. L’Italia composta da Ada Prestipino, Martina Anastasi, Maddalena Lago, Anna Esposito, Roberta Catania, Anna Maria Szczepanska, Silvia Cogoni e Flavia Landolina conquista così la seconda medaglia continentale della sua storia dopo il bronzo ottenuto nel 2019 in Portogallo.

Anche al maschile l’Italia è ancora di bronzo, proprio come due anni fa a Coimbra. Gli azzurri, perdono in semifinale contro la Francia per 2-0, e poi annichiliscono l’Olanda con un perentorio 5-2: gol di Gianmarco Emanuele, Luca Bellini, Davide Novara, Andrea Bertelloni e ancora capitan Bellini. Completavano il team azzurro Paolo Zifferero, Andrea Romano e Andrea Silvio Costagliola. Vittoria della Germania che in finale supera per 5-2 la Francia. Quinta la Danimarca e sesta la Spagna. Gli azzurri allenati dal direttore tecnico Rodolfo Vastola e dal coach Mattia Garrone si confermano ancora una volta sul podio dopo il titolo mondiale del 2016 a Siracusa, l’argento iridato di Welland nel 2018 e il bronzo portoghese.

Gianmarco Emanuele: “E’ stato un Europeo un po’ strano per via di quello che è accaduto a Catania nei giorni scorsi. Non giocavamo una competizione internazionale da un anno e mezzo. Ci siamo allenati e preparati bene per questo evento catanese. Per fortuna la kermesse non è saltata. Già è stata una vittoria aver giocato. Noi abbiamo dato il massimo come sempre. E’ arrivata la medaglia di bronzo e va bene così anche se puntavamo alla finalissima per il primo posto. La semifinale contro la Francia è stata difficile. Loro sono una squadra molto fisica. Adesso testa al Campionato del Mondo dove vogliamo arrivare il più lontano possibile”. 

Premiata l’organizzazione e la perseveranza dello Jomar Club Catania che ha rimesso in piedi il torneo dopo il tornado che si era abbattuto su Catania il giorno della cerimonia inaugurale devastando il campo gara.  “Sono emozionato – afferma il presidente del C.O. Daniele Insabella – siamo stati eroici a portare a termine questo campionato Europeo dopo i problemi dei giorni scorsi. Grazie a tutti. Catania e la Sicilia hanno risposto alla grande. Quattro giorni indimenticabili di sport, passione e sano agonismo”.     

Foto credito: Guglielmo Brida/FICK 

RISULTATI: https://results.canoepolocatania2021.it/manifestazioni/1

Europei Canoa Polo

Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.

Commenta