Europei Fossa, azzurrini protagonisti con 1 oro, 1 argento e 1 bronzo

Oro a squadre juniores con l'argento di Petroni e il bronzo di Buccolieri.

Europei Fossa, azzurrini protagonisti con 1 oro, 1 argento e 1 bronzo

Baku – Evviva l’Italia dei giovani, deli Junior: 1 oro, 1 argento e un bronzo. L’oro arriva dalla squadra con 342/375 davanti a Finlandia (329) e Francia (322): 13 piattelli alla seconda, 20 alla terza, i numeri parlano da soli e testimoniano la bontà di una scuola.

Teo Petroni, 19 anni, viterbese di Fabbrica di Roma vince l’argento con 116 in qualificazione e 35/50 in finale, Emanuele Buccolieri, ventenne di San Pancrazio Salentino, primo con 118 sui 125 piattelli, porta a casa il bronzo con il 28/40 nel Medal Match. Matteo Marongiu, sassarese di 17 anni, secondo lo scorso anno all’Europeo di Lonato, qui è solo 10° con il punteggio di 109. Il titolo è del Finlandese Vili Kopra (FIN) (117/125; 41/50).

La fossa Olimpica azzurra, quella dei grandi, Donne e Uomini, ha avuto a Baku un passaggio a vuoto, rimandata a settembre, ai primi di settembre quando a Mosca si disputerà il Campionato del Mondo dove avrà la possibilità di riabilitarsi. I senior oggi, dopo che ieri avevano fatto sperare, hanno ceduto: la squadra che era in testa alla fine si è classificata quarta con 348/375, stesso punteggio della Repubblica Ceca, bronzo per la miglior serie finale. L’oro è del Portogallo (351) che precede per un solo piattello la Croazia. Non è andato meglio nell’individuale: Daniele Resca, 24/25 questa mattina e poi incappato in un 21 che lo ha portato fuori dalla finale, alla fine è 9° con 118/125, 13° Mauro De Filippis con 117. Giovanni Pellielo, 27° con 113, lui in coppia con Jessica Rossi, come d’altra parte Resca con Alessia Iezzi, domani ha la possibilità di riscattarsi sparando nel misto. Di fatti il programma della Fossa Olimpica si chiuderà domani, venerdì. Sarà la giornata del “Trap Team Mixed Event”, della “Fossa mista a Squadre”, in pedana un uomo e una donna a rappresentare il proprio paese contro un’altra coppia di un’altra nazione.  Sarà la gara che sostituirà il double trap nel programma olimpico a partire da Tokyo 2020. Le coppie scelte da Albano Pera: Jessica Rossi-Giovanni Pellielo; Alessia Iezzi-Daniele Resca. Da domani inizia ufficialmente il cammino della Fossa mista a Squadre per i prossimi Giochi.

Il podio della categoria Senior: 1° David Kostelecky (CZE) 120/125+13; 45/50, 2° Josip Glasnovic (CRO) 120+12; 44 /50, 3° Giovanni Cernogoraz (CRO), 119; 35/40.

Podio nobile con tre ori olimpici, Kostelecky Pechino 2008, Glasnovic Rio 2016, Cernogoraz Londra 2012, noi sempre secondi, con Pellielo a Pechino e a Rio, con Massimo Fabbrizi a Londra.

CLASSIFICHE
Fossa Olimpica Maschile
Senior – Individuale
1° David Kostelecky (CZE) 120/125+13; 45/50; 2° Josip Glasnovic (CRO) 120+12; 44/50; 3° Giovanni Cernogoraz (CRO) 119; 35/40; 4°Joao Azevedo (POR) 120+6; 27 /35; 5° John Matthew Coward-Holley 120+2; 22/30; 6° Ian O Sullivan (IRL) 121; 15/25. 9° con 118; 13° Mauro De Filippis; 117; 27° Giovanni Pellielo 113.

Squadre – 1° Portogallo (351/375); 2° Croazia  350; 3° Repubblica Ceca 348. 4° Italia 348.

Junior Individuale – 1° Vili Kopra (FIN) 117/125; 41/50; 2° Teo Petroni (ITA) 116; 35/50; 3° Emanuele Buccolieri (ITA) 118; 28/40; 4° Andre Francis Clement Bourgue (FRA) 111+4; 25/35; 5°) Ivan Georgiev 111+0; (BUL) 18/30; 6° Ruben Lillerud (NOR) 111+3: 17/25. 10° Matteo Marongiu (ITA) 109.

Squadre: 1° Italia 342/375; 2° Finlandia 329; 3° Francia 322.

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.