Europei Ginnastica Artistica: bene gli uomini, 5 in finale

Europei Ginnastica Artistica: bene gli uomini, 5 in finale
Europei Ginnastica Artistica 2013

Europei Ginnastica Artistica 2013

Gli Europei di Ginnastica Artistica in svolgimento a Mosca iniziano nel migliore dei modi per la spedizione azzurra. Al termine delle fasi di qualificazione maschile individuale, gli azzurri conquistano 5 accessi in finale con altrettanti atleti. Alla fine della lunga giornata resta fuori soltanto Lorenzo Ticchi, mentre gli altri continuano la loro avventura. Nel concorso generale Paolo Principi (84.598) entra addirittura tra i primi 10 (per lui il nono punteggio). “Sono riuscito a portare a termine la gara come l’avevo pensata – ha detto al termine della giornata Principi -. Peccato soltanto per l’errore al corpo libero. Ho fatto un paio di passettini di troppo e la pedana, molto elastica, mi ha rimbalzato all’indietro. Con l’uscita oltre la linea ho buttato via la mia chance di finale. L’obiettivo era l’All-around, però con questo programma nuovo al corpo libero si poteva sperare qualcosa in più. Valeva la pena rischiare. Molto bene è andato invece lo Yamawaki con un giro alla sbarra, il salto che avevo provato in serie A. Purtroppo per un soffio sono prima riserva. Adesso mi concentro sull’All-around di venerdì”.
Ludovico Edalli (“sono contento per la qualificazione ma non pienamente soddisfatto per la mia prestazione di oggi”) chiude in quindicesima posizione (82.515), ampiamente dentro i 24 che si giocheranno il titolo europeo venerdì mattina (Diretta su Rai Sport 1 a partire dalle 11.00). Al comando, per il momento, c’è Max Whitlock con il totale di 89.365, seguito dall’ucraino Verniaiev (89.331), che abbiamo ammirato nella nostra Serie A tra le file della Virtus Pasqualetti, e da il padrone di casa David Belyavskiy con 88.265.
Le altre finali azzurre arrivano con gli specialisti: l’altro maceratese, Andrea Cingolani, difende l’ultima piazza buona al corpo libero, l’ottava, con 15.166. Entra soffrendo anche il bronzo olimpico, il sergente dell’Aeronautica Militare Matteo Morandi, ottavo agli anelli con un 15.200 a causa di un lungo passo all’arrivo che gli è costato almeno 4 decimi di punto. “Sono stato un asino! – ha esclamato l’olimpionico – Non ci sono altre parole. Sono arrivato in fondo molto bene, mi sentivo molto sicuro di me e, come accade spesso in questi casi, ho fatto un passo all’arrivo che sembrava una spaccata. Buttati via almeno 4 decimi. Per fortuna sono entrato in finale, dove mi presenterò con la cattiveria giusta”.
Più liscio Alberto Busnari. L’aviere capo di Melzo stacca il 4° biglietto per la finale al cavallo con maniglie grazie a un 15.333 e ad un prova di grande esperienza. Se si pensa che l’aviere Paolo Principi è prima riserva alla sbarra (14.533)  – attrezzo nel quale ha esibito uno splendido Yamawaki con un giro – si ha la dimensione esatta dell’impresa dell’Italia.

CORPO LIBERO
1. M. Whitlock (GBR) 15.466
2. D. Belyavskiy (RUS) 15.433
3. S. Oldham (GBR) 15.366
4. M. Fahrig (GER) 15.366
5. F. Koczi (ROU) 15.300
6. A. Shatilov (ISR) 15.233
7. J. Wammes (NED) 15.175
8. A. Cingolani (ITA) 15.166

CAVALLO CON MANIGLIE
1. K. Berki (HUN) 15.800
2. M. Whitlock (GBR) 15.533
3. F. Ude (CRO) 15.450
4. D. Truyens (BEL) 15.366
5. A. Busnari (ITA) 15.333
6. H. Merdinyan (ARM) 15.233
7. S. Bertoncelj (SLO) 15.233
8. D. Keatings (GBR) 15.225

ANELLI:
1. D. Ablyazin (RUS) 15.733
2. E. Petrounias (GRE) 15.625
3. I. Radivilov (UKR) 15.583
4. J. Van Gelder (NED) 15.533
5. S. Ait Said (FRA) 15.366
6. M. Nguyen (GER) 15.300
7. D. Pinheiro – Rodrigues (FRA) 15.200
8. M. Morandi (ITA) 15.200

VOLTEGGIO:
1. D. Ablyazin (RUS) 15.337
2. I. Radivilov (UKR) 15.183
3. F. Koczi (ROU) 15.054
4. O. Verniaiev (UKR) 14.983
5. M. Fahrig (GER) 14.899
6. a. Davtyan (ARM) 14.766
7. J. Wammes (NED) 14.683
8. P. Laulumaa (FIN) 14.550

PARALLELE PARI
1. O. Stepko (UKR) 15.700
2. A. Muntean (ROU) 15.666
3. O. Verniaiev (UKR) 15.566
4. M. Nguyen (GER) 15.566
5. L. Fischer (SUI) 15.233
6. D. Belyavskiy (RUS) 15.066
7. P. Bucher (SUI) 15.033
8. E. Garibov (RUS) 15.000

SBARRA:
1. E. Garibov (RUS) 15.300
2. M. Moznik (CRO) 15.008
3. A. Tsarevich (BLR) 14.933
4. A. Likhovitskiy (BLR) 14.833
5. F. Hambuechen (GER) 14.800
6. S. Oldham (GBR) 14.783
7. A. Shatilov (ISR) 14.700
8. A. Watson (GBR) 14.633

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.