Europei Ginnastica Artistica: nella generale oro a Belyavskiy e Mustafina

Europei Ginnastica Artistica: nella generale oro a Belyavskiy e Mustafina
Il podio del concorso generale femminile dei Campionati Europei di Ginnastica Artistica

Il podio del concorso generale femminile dei Campionati Europei di Ginnastica Artistica

Giornata dedicata alle finali del concorso generale quella di oggi ai Campionati Europei di Ginnastica Artistica in svolgimento a Mosca. Dominio degli atleti di casa, che mostrano una classe notevole nonostante la giovane età. Tra gli uomini si impone il 21enne David Belyavskiy, mentre tra le donne svetta la 19enne Aliya Mustafina. Per quanto riguarda gli azzurri in gara, le ragazze si sono ben difese, in particolare Elisa Meneghini, giunta settima. Bene anche Giorgia Campana, giunta 11^.
La finale degli uomini è andata di scena la mattina. Con il totale di 89.799 il 21enne padrone di casa, quinto ai Giochi Olimpici di Londra, si aggiudica il Concorso Generale Individuale di Mosca, precedendo il britannico Max Whitlock, argento con 89.106, e l’ucraino Oleg Verniaiev, bronzo con 88.398. Belyavski succede al tedesco Philipp Boy, oro a Berlino 2011 (l’all-around continentale si disputa ogni due anni). L’azzurro di Busto Arsizio Ludovico Edalli chiude 13° con il punteggio complessivo di 83.866. L’altro italiano, Paolo Principi, aviere dell’Aeronautica Militare, è 17° con 81.632.
Ho fatto una bella gara, – ha detto Edalli – peccato che le giurie mi abbiano bastonato un po’ dappertutto. Alla parallela ho sporcato l’uscita ma è alla sbarra e al corpo libero che francamente non mi sono spiegato i punteggi. Il mio allenatore, Serguei Oudalov, mi ha detto che ho pagato lo scotto del noviziato. Avevo già fato l’Europeo senior a squadre, lo scorso anno a Montpellier, però qui in Russia, evidentemente mi conoscevano poco. Sono comunque soddisfatto della mia prestazione, credo di aver fatto una bella figura.”
Paolo Principi da parte sue è soddisfatto della sua gara che dedica alla sua fidanzata che ha festeggiato il proprio compleanno proprio in questi giorni. “Oggi purtroppo non mi sentivo bene come in qualifica – ha detto -. Non era un problema fisico, più una cosa di testa. Non so spiegarmelo.”.
Nel pomeriggio Aliya Mustafina, campionessa olimpica alle parallele asimmetriche, bronzo al corpo libero e nell’All-around di Londra 2012, oro iridato ai Mondiali di Rotterdam 2010, la 19enne di Mosca, vince il suo primo titolo europeo, riscuotendo il suo credito con la fortuna dopo il brutto incidente nell’edizione individuale del 2011 a Berlino (punteggio 59.032). “Sono molto soddisfatta – ha dichiarato la stella russa – Dopo i Giochi Olimpici è sempre dura. Mi ero fermata un mese, poi ho deciso di riprendere ad allenarmi ed oggi ho avuto la conferma di aver fato bene”. Aliya succede alla connazionale Dementyeva, che in Germania, dopo l’incidente della stessa Mustafina, ebbe la strada spianata per il gradino più alto del podio. Alle sue spalle la rumena Larissa Iordache, di due anni più giovane, argento con 58.432, e l’altra russa, Anastasia Grishina, medaglia di bronzo con 57.932.
Come detto ottima la prestazione della comasca Elisa Meneghini. All’esordio tra le senior, la promessa della GAL Lissone chiude in 7ª posizione con il punteggio complessivo di 55.199, addirittura meglio delle qualifiche. Evidente che l’esperienza internazionale fatta nella Coppa del Mondo di Tokyo ha giocato un ruolo determinante, permettendogli di assaporare il clima internazionale e battere così l’emozione. Al termine della gara ha dichiarato: “Non me l’aspettavo davvero di finire tra le prime sette d’Europa. Ho dato il meglio di me e non era per niente facile partire alla trave. Questa volta ho controllato l’ansia, non avevo le gambe molli come in qualifica. Essere premiata dalla Khorkina è un sogno. Quando lei vinse le olimpiadi alle parallele di Atlanta io non ero neppure nata. Però l’ho vista su youtube. E poi girare in gara fianco a fianco della Mustafina, proprio mentre lei si giocava il titolo europeo, per me è stato fantastico. Rispetto a Bruxelles, dove comunque avevo fatto un quarto posto nell’all-around juniores, qui è stata tutta un’altra storia. Ho visto la ginnastica vera, a livelli straordinari”.
Undicesima (pari merito con l’ungherese Makra) l’altra azzurra, Giorgia Campana, protagonista di un 53.965 e, soprattutto, di un’ottima parallela asimmetrica, l’attrezzo nella quale la rivedremo in finale domani. L’Italia riesce così a piazzare due ginnaste tra le prime 11 d’Europa, come Russia, Romania e Spagna, e la Meneghini, rientrando tra le migliori otto vive l’emozione di essere premiata dalla Svetlana Khorkina, accanto al suo idolo Aliya Mustafina. Domani, a partire dalle 11.30 (Diretta su Rai Sport 2) si ricomincia con le finali di specialità: Corpo libero maschile con l’azzurro Andrea Cingolani che partirà per settimo, volteggio femminile, cavallo con maniglie con Alberto Busnari che salirà per quarto. E poi ancora le parallele asimmetriche le aprirà Giorgia Campana mentre agli anelli Matteo Morandi salirà per sesto. Domenica Sarà il turno di Carlotta Ferlito a corpo libero e trave (in quest’ultimo attrezzo in coppia con la Meneghini)

CLASSIFICA CONCORSO GENERALE INDIVIDUALE FEMMINILE
1 MUSTAFINA Aliya 59.032 RUS 15.033 15.133 14.400 14.466
2 IORDACHE Larisa Andreea 58.432 ROU 14.900 13.833 14.833 14.866
3 GRISHINA Anastasia 57.932 RUS 14.900 15.033 14.133 13.866
4 BULIMAR Diana Laura 57.065 ROU 14.766 13.666 14.400 14.233
4 STEINGRUBER Giulia 57.065 SUI 15.066 13.800 14.366 13.833
6 POPA NEDELCU Roxana 55.699 ESP 14.633 14.300 13.133 13.633
7 MENEGHINI Elisa 55.199 ITA 13.866 13.633 14.000 13.700
8 HARROLD Ruby 54.633 GBR 13.900 14.033 13.300 13.400
9 VARGAS Maria Paula 54.333 ESP 13.833 13.900 13.400 13.200
10 GUSTAFSSON Ida 54.132 SWE 13.833 13.966 13.233 13.100
11 MAKRA Noemi 53.965 HUN 13.833 13.466 13.700 12.966
11 CAMPANA Giorgia 53.965 ITA 13.900 13.933 13.166 12.966

FINALE CONCORSO GENERALE MASCHILE
1 BELYAVSKIY David 89.799 RUS 15.266 14.900 14.633 15.400 15.000 14.600
2 WHITLOCK Max 89.106 GBR 15.500 15.366 14.208 14.433 14.966 14.633
3 VERNIAIEV Oleg 88.398 UKR 14.333 14.066 14.733 15.500 15.666 14.100
4 STEPKO Oleg 88.098 UKR 14.733 14.900 14.666 13.966 15.433 14.400
5 PURVIS Daniel 86.732 GBR 14.400 14.200 14.533 14.800 14.466 14.333
6 GONZALEZ Fabian 86.499 ESP 14.800 14.200 13.833 14.966 14.300 14.400
7 TOBA Andreas 85.431GER 13.966 13.733 14.400 15.033 13.533 14.766
8 DAVTYAN Artur 85.032 ARM 14.066 13.700 14.466 15.000 14.000 13.800
9 CAPELLI Claudio 84.931 SUI 14.100 13.833 13.566 14.866 14.433 14.133
10 IGNATYEV Nikita 84.748 RUS 14.900 13.600 14.633 13.666 15.083 12.866
13 EDALLI Ludovico 83.866 ITA 13.933 14.000 13.833 14.100 14.000 14.000
17 PRINCIPI Paolo 81.632 ITA 14.466 13.566 13.200 13.700 13.600 13.100

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.