Europei Ginnastica Ritmica: Russia sugli scudi, bene le azzurrine jrs

Europei Ginnastica Ritmica: Russia sugli scudi, bene le azzurrine jrs
La squadra Jrs della Russia in azione (foto Zimmerman)

La squadra Jrs della Russia in azione (foto Zimmermann)

Si sono clonclusi oggi gli Europei Ginnastica Ritmica andati in scena in questo fine settimana a Vienna. Nella competizione Juniores a squadre, Martina Centofanti, Cecilia Meriggiola, Letizia Cicconcelli, Aurora Peluzzi, Maria Vilucchi e Giulia Muscolino sono riuscite a mantenere la sesta posizione guadagnata nel concorso generale, migliorando la propria performance con un punteggio di 15.866. Estremamente soddisfatto lo staff tecnico della “baby” Italia, e soddisfatta anche la direttrice tecnica della ritmica, la prof.ssa Marina Piazza, che interpellata sulla trasferta viennese dichiara “Il piazzamento odierno delle piccole è la conferma dell’ottimo lavoro e dell’ormai collaudata ed apprezzata impostazione delle società italiane sul lavoro di squadra… Le nostre Farfalle, con il loro lavoro ed i successi ottenuti, nel corso degli anni, hanno fatto da traino e da modello per quanto riguarda questa specialità della ginnastica ritmica”.
Nel pomeriggio ha concluso gli Europei la competizione delle Senior, che ha visto trionfare nella finale al cerchio le due russe Svatkovskaya e Mamun, rispettivamente prima (18.600) e seconda (18.566), seguite al terzo posto dalla bielorussa Staniouta (18.250).
Nella finale alla palla, l’ucraina Maksymenko commette un piccolo errore che la costringe a mettere il piede sulla riga rossa del bordo pedana, compromettendo una buona prestazione. Anche Staniouta perde la presa sulla palla nelle battute finali del suo esercizio, lasciando che una emozionata Silviya Miteva conquisti il bronzo (18.150). Al secondo posto si posiziona la russa Mamun (18.633), mentre al primo posto troviamo la russa Yana Kudryavtseva, che riscalda il pubblico e la giura con una maneggio molto particolare, ottenendo un meritato 19.00, il primo di questa stagione agonistica.
Nella finale alle clavette, le prime posizioni sono conquistate da Kudryavtseva (18,783), Mamun (18.650) e Staniouta (18.116), ma l’attenzione del pubblico è tutta per la performance della ginnasta austriaca Caroline Weber, che si esibisce nell’ultimo esercizio della sua carriera, conclusa con un ottavo posto ed i saluti commossi dello speaker e della sua allenatrice
L’ultima finale è quella al nastro, dove la medaglia d’oro viene concessa alla russa Mamun (18.800), seguita dall’ucraina Rizatdinova che porta a casa l’argento (18.183), mentre il bronzo viene conquistato dalla bulgara Miteva (18.100).
Una piccola perdita di attrezzo della russa Kudryavtseva ne ha compromesso il podio, relegandola al quarto posto nell’unica finale in cui non la troviamo sul gradino più alto del podio.
SABATO 1 GIUGNO – La seconda giornata di gara dei Campionati Europei di Ginnastica ritmica a Vienna aveva determinato la classifica definitiva del concorso generale sia per la competizione delle squadre Juniores impegnate ai cinque cerchi, sia per le ginnaste Senior che in questi due giorni hanno gareggiato per il titolo per Team.
Le nostre juniores avevano raggiunto un promettente sesto posto (confermato poi in finale) con il punteggio di 31.391, ottenuto sommando le due esibizioni (venerdì 15.750, sabato 15.641), mentre i primi tre posti sono andati a Russia (33.916), Bielorussia (32.700) e Bulgaria (32.532).
Le individualiste italiane Senior hanno raggiunto un altrettanto promettente nono posto nella classifica per Team, con 126.947 punti, ottenuti sommando i punteggi individuali di Federica Febbo e Veronica Bertolini, le cui rispettive valutazioni sono state di 64.081, che vale una 18^, e di 62.866 punti, 21° posto.
Ai vertici della competizione per team si sono classificate le ginnaste russe Kudryatseva, Mamun e Svatkovskaya, che insieme hanno portano a casa un punteggio di 147.114. Al secondo posto la rappresentativa ucraina, che con Rizatdinova, Maksymenko e Mazur raggiunge 141.573 punti, seguita dalla delegazione bielorussa composta da Halkina, Staniouta e Charopa, che insieme ottengono 138.115 punti.
Sara Sangalli

Classifiche complete su http://goo.gl/Z94ux

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.