Europei giovanili boulder: Tesio campionessa Under 16

Buona trasferta in Francia per il team italiano agli Europei giovanili Boulder: Giorgia Tesio vince l'oro, Filip Shenck l'argento e Matteo Manzoni il bronzo.

Europei giovanili boulder: Tesio campionessa Under 16

Altre medaglie ad un Campionato Europeo per l’Arrampicata sportiva Italiana, questa volta nelle categorie giovanili. Con una strepitosa prestazione, infatti, la cuneese  Giorgia Tesio si è laureata campionessa d’Europa nella specialità Boulder, battendo le concorrenti della categoria Youth B – Under 16 a L’Argentière La Bessée, in Francia. La spedizione azzurra completa il bottino con l’argento di Filip Schenk e il bronzo di Matteo Manzoni, entrambi nella categoria Youth B.

La talentuosa climber di Mondovì, classe 2000, quest’anno si era già imposta a Laengenfled, in Austria, nella prima prova di Coppa Europa Boulder, mentre nella passata stagione, ad Arco, s’era piazzata al sesto posto agli Europei, che ora l’hanno vista trionfare al termine di una finale equilibratissima sulla russa Elena Krasovskaia (seconda proprio come a Laengenfeld). Bronzo alla francese Pyrene Santal. Il successo di Giorgia Tesio dà ulteriore morale, a lei e a tutto il team azzurro, in vista dell’appuntamento più atteso di questa stagione, ovvero i Mondiali giovanili di arrampicata sportiva che si terranno in Trentino, ad Arco sul Garda, dal 28 agosto al 6 settembre. Si aggiunge al bronzo conquistato da Stefan Scarperi nella stessa specialità ai continentali assoluti che si sono tenuti a maggio ad Innsbruck.

Nella stessa categoria, finale mancata di un soffio per la romana Laura Rogora, nona. Il Campionato Europeo, valido anche come seconda prova di Coppa Europa, ha permesso così alla Tesio di rafforzare il proprio primato in classifica generale, nella quale ora ha 200 punti. 

Azzurrini brillantissimi anche nella Youth B maschile, dove il bolzanino Filip Schenk si è piazzato secondo, il bergamasco Matteo Manzoni terzo, l’altro bolzanino David Piccolruaz quarto e il genovese Pietro Biagini quinto. Insomma, tutti in finale e tutti piazzati, peccato che sul gradino più alto del podio sia salito il bulgaro Petar Ivanov, autore di una grande prova.

Da segnalare infine, tra le Juniors, il sesto posto di Martina Zanetti nella gara vinta dalla serva Stasa Gejo, mentre Andrea Ebner ha chiuso la semifinale al nono posto.

I RISULTATI:

UOMINI
Youth B (U16): 1. Petar Ivanov (Bul), 2. Filip Schenk, 3. Matteo Manzoni, 4. David Piccolruaz, 5. Pietro Biagini.
Youth A (U18): 1. Aidan Roberts (Gbr); 11. Simone Tentori, 17. Antonio Prampolini, 19. Enrico Capano, 27. Davide Bassotto.
Juniores (20): 1. Anze Peharc (Slo); 16. Lorenzo Carasio, 24. Lorenzo Malatesta, 25. Giulio Feletto, 27. Giovanni Di Fronzo.

DONNE
Youth B (U16): 1. Giorgia Tesio; 9. Laura Rogora, 18. Olimpia Ariani, 20. Nora Rainer
Youth A (18): 1. Janja Garnbret (Slo); 12. Elisa Calabrese, 15. Jana Heinz, 20. Giulia Medici
Juniores (U20): 1. Stasa Gejo (Srb); 6. Martina Zanetti, 9. Andrea Ebner, 20. Annalisa De Marco, 25. Sara Giuseppetti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.