Europei in linea – Ad Offida ancora francesi sugli scudi, tra gli juniores tocca a Lecuisinier

E’ il terzo titolo europeo che la Francia conquista in questa rassegna continentale dopo i due a cronometro di Melodie Lesueur (donne U23) e Yoann Paillot (uomini Under 23) arriva l’oro di Pierre Henri Lecuisinier seguito dal connazionale, campione iridato, Olivier Le Gac che sigilla l’argento. La Francia ha dominato fin da subito la corsa con attacchi e fughe iniziate con Legros e Lecuisinier, tra i cinque fuggitivi, e seguite da Latour, Martin per concludersi con l’attacco decisivo di Lecuisinier e del belga Loic Vliegen a poco più di un giro dalla conclusione. I due battistrada sono poi raggiungi da Le Gac. Dal gruppo degli inseguitori parte un tentativo di quattro, tra cui gli azzurri Valerio Conti e Andrea Garosio, per riprendere la testa della corsa ma senza successo. A due chilometri dal traguardo Lecuisinier sferra l’attacco decisivo ed è dominio francese davanti al suo connazionale Le Gac e al belga Vliegen. Il quarto posto lo conquista l’azzurro Valerio Conti vincendo la volata degli inseguitori davanti al russo Rybalkin, al tedesco Herklotz, al francese Legros e al norvegese Enger.
“Sapevamo che il percorso era duro e dovevamo dosare le energie per il finale – dice Valerio Conti classe 1993 – Abbiamo tentato di rientrare in testa alla corsa ma probabilmente il caldo e le poche forze hanno avuto la meglio. C’è rammarico per questo quarto posto perché ai piedi del podio”. Amaro in bocca anche per il CT Rino De Candido e per una nazionale che fatica ad entrare in gara: “Abbiamo effettuato una corsa di rimessa. Chi ha vinto lo ha fatto grazie ad un gioco di squadra notevole che ha visto la presenza francese in tutte le fughe”. Per l’altro azzurro Andrea Canovi un 17esimo posto. Oltre la trentesima posizione Andrea Garosio (30esimo) e Leonardo Basso (42esimo). (com stampa)

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.