Europei Pista U23 e Jrs: ancora oro per l’inseguimento femminile

A Eleonora Gasparrini, Sofia Collinelli, Giorgia Catarzi e Camilla Alessio il titolo dell'inseguimento a squadre juniores; lo junior Bianchi terzo nel km da fermo.

Europei Pista U23 e Jrs: ancora oro per l’inseguimento femminile

Gand (BEL) (10/07) – La seconda giornata dei Campionati Europei juniores e Under 23 in corso a Gand, in Belgio, si apre con la bella medaglia di bronzo conquistata dallo junior Matteo Bianchi nel Km da fermo. É uno dei velocisti che Villa sta coltivando per ridare vitalità al settore. Con il tempo di 1’02”222 Bianchi si piazza terzo alle spalle dei due big della specialità, il greco Konstantinos Livanos e l’olandese Daan Kool, divisi da due millesime nella lotta per l’oro e l’argento. Fermano le lancette rispettivamente su 1’01”825 e 1’01”827. Buon 12° posto in 1’05”275 per l’altro azzurro in gara, Niccolò Galli.

Ma la finale più attesa dall’Italia era quella del’inseguimento a squadre donne juniores. Le aspettative di medaglia erano elevatissime dopo il miglior tempo delle qualificazioni segnato da Eleonora Gasparrini, Sofia Collinelli, Giorgia Catarzi e Camilla Alessio in 4’33”131, limato poi al primo turno in 4’32”848 nel confronto stravinto con la Russia. La finale per l’oro contro la Gran Bretagna non ha suscitato apprensioni. Anzi, le azzurrine si sono superate stroncando le britanniche con l’ottima performance di 4’26”951 che ha lasciato le rivali a circa nove secondi di distanza (4’35”777). Certo, siamo lontani dal record del mondo di categoria 4’21”554 stabilito dall’Italia nel 2017 a Montichiari, ma importa la conferma di una scuola che ha preso saldamente il comando nel contesto internazionale.

Abbonati qui a Express VPN, ottieni il 30% di sconto

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.