Europei pista U23 e Jrs: Letizia Paternoster è sempre la regina

Paternoster si riconferma regina d'Europa nell'eliminazione. Splende l'argento di Vittoria Guazzini nell'inseguimento individuale U23. Il quartetto rosa juniores nella semifinale per l'oro con il miglior tempo di qualifica.

Europei pista U23 e Jrs: Letizia Paternoster è sempre la regina

Si conclude la giornata di apertura dei campionati europei pista, in programma fino a domenica 14 luglio sull’anello di Gand (Belgio) e l’Italia conquista un oro con Letizia Paternoster nell’eliminazione ed un argento con Vittoria Guazzini nell’inseguimento individuale e registra ottime performance nelle qualifiche dell’inseguimento.

La prima medaglia del metallo più prezioso per l’Italia arriva, come nell’edizione 2018, dall’azzurra Letizia Paternoster. Impegnata nell’eliminazione, una gara che le si addice in pieno, l’azzurra di Cles conferma il titolo conquistato la scorsa edizione e mantiene lo scettro di regina d’Europa in questa specialità. Alle sue spalle le agguerrite Maria Martins, argento e Shari Boussuyt, bronzo. Letizia aggiunge questo titolo ad un già ricco palmarés.

Già nelle prove di qualifica dell’inseguimento individuale Vittoria Guazzini, al 1^ anno nella categoria e oro nella disciplina tra le juniores nel 2018, aveva registrato il secondo miglior tempo 3’32″522 alle spalle solo della tedesca Franziska Brausse. Di spessore la performance anche dell’altra azzurra Marta Cavalli, campionessa in carica nonché argento nella specialità ai recenti Giochi Europei di Minsk, che nelle qualifiche ferma il tempo su 3’34″647, quarto riscontro dietro alla la russa Maria Novolodskaya. Nella finale per il bronzo, poco più di 1″ la separano dalla russa. Un vero peccato!

In mattinata, il quartetto donne juniores composto da Camilla Alessio, Sofia Collinelli, Eleonora Gasparrini e Giorgia Catarzi aveva infiammato il velodromo belga nelle prove di qualifica coprendo la distanza in 4’33″131 e registrando il miglior tempo. Pur essendo un organico leggermente diverso da quello che il CT Salvoldi ha schierato nell’edizione 2018 e che conquistato il titolo europeo, le azzurrine hanno dimostrato compattezza e determinazione. Per loro il 1^ round, in programma oggi, sarà contro la Russia e vale la finale per l’oro. L’altra sfida della semifinale sarà tra Gran Bretagna, 2^ miglior tempo di qualifica in 4’35″330 e Germania, terza ai tempi di qualifica con 4’40″306.

Link alla news dal sito FCI

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.