Europei Ritmica, Yana Kudryavtseva d’oro

Nel terzo ed ultimo giorno di competizione a Minsk, le juniores italiane Milena Baldassarri (Fabriano), Agnese Duranti (La Fenice), Daniela Mogurean (Fabriano), M. Lavinia Muccini (Fabriano), Anna Basta (Pol. Pontevecchio) e Antonietta Bajraktari (Ritmica 2000 Quartu S.E.) hanno ottenuto il punteggio di 15.766 (D. 7.200 – E. 8.566), finendo pari merito con la Germania

Europei Ritmica, Yana Kudryavtseva d’oro

Terzo ed ultimo giorno di competizione a Minsk, dove le migliori ginnaste continentali hanno disputato le finali di specialità dei Campionati Europei Ritmica. Domenica mattina la squadretta italiana ha terminato la sua avventura europea al quinto posto: Milena Baldassarri (Fabriano), Agnese Duranti (La Fenice), Daniela Mogurean (Fabriano), M. Lavinia Muccini (Fabriano), Anna Basta (Pol. Pontevecchio) e Antonietta Bajraktari (Ritmica 2000 Quartu S.E.) hanno ottenuto il punteggio di 15.766 (D. 7.200 – E. 8.566), finendo pari merito con la Germania.
La medaglia d’oro è andata alla Bielorussia, che un po’ a sorpresa a battuto le rivali russe per la gioia del pubblico di casa. In terza posizione la squadra della Bulgaria.“Le ragazze sono state bravissime – ha commentato a caldo la Cantaluppi – hanno sbagliato solo venerdì, nella prima esecuzione, per poi mettere in fila due esecuzioni consecutive senza perdite, pulitissime! Oggi finisce un progetto durato otto mesi e, a dire la verità, mi sento un po’ vuota. E’ stato bello vederci tutti i giorni, lavorare insieme per un obiettivo comune, insieme a delle ginnaste che hanno dimostrato passione, pazienza e professionalità. Ora ci metteremo a lavorare su qualcos’altro, le idee non ci mancano”.
Nel pomeriggio si sono alternate sulla pedana le senior individualiste per le finali di specialità. Le migliori otto in ogni disciplina hanno riproposto le proprie routine migliori, ed il risultato è stata un’alternanza di bandiere bielorusse e russe. Yana Kudryavtseva si aggiudica il titolo di palla, clavette e nastro vincendo in tutte le specialità nelle quali ha gareggiato. Al cerchio vince l’oro la compagna rivale Rita Mamun, mentre la padrona di casa Staniouta vince due argenti al cerchio e al nastro ed un bronzo al cerchio. Rizatdinova porta a casa un argento alle clavette mentre Halkina la segue con un bronzo allo stesso attrezzo ed uno al cerchio, Durunda invece irrompe al terzo posto nella classifica al nastro. Il prossimo appuntamento importante con la ritmica internazionale sarà a fine maggio per la World Cup di Tashkent.
Sara Sangalli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.