Europei Skeet Maschile: show di Lodde

Dopo i due ori Junior, arriva la definitiva consacrazione dello Skeet azzurro come migliore d’Europa. Luigi Lodde è salito sulla vetta del podio europeo

Europei Skeet Maschile: show di Lodde

Maribor (SLO) – Dopo i due ori Junior, arriva la definitiva consacrazione dello Skeet azzurro come migliore d’Europa. Luigi Lodde è salito sulla vetta del podio europeo, confermandosi Campione continentale e bissando il titolo centrato lo scorso anno a Sarlosputza (HUN). Qualificato alla semifinale con il miglior punteggio, 123/125, il sardo del Gruppo Sportivo dell’Esercito ha centrato l’obiettivo gold match dopo un lungo ed estenuante spareggio. Infatti, sono stati cinque i tiratori che al termine dei quindici piattelli di semifinale si sono trovati pari merito con 15/16, ma alla fine Lodde è approdato al match più prestigioso con +12 insieme al greco Efthimios Mitas, anche lui arrivato allo stesso punteggio.

Un duello di alto livello, proseguito in assoluta parità fino al dodicesimo piattello, poi un errore del greco ha lanciato la rincorsa dell’azzurro che, in grande forma, non ha più sbagliato e si è messo al collo l’oro con un perfetto ed inattaccabile 16/16.

Sono felicissimo – ha dichiarato appena uscito di pedana – Ho passato un periodo molto pesante, sia dal punto di vista agonistico che da quello personale, che è culminato con la perdita di mio nonno poco meno di 15 giorni fa. A lui ed a tutta la mia famiglia dedico questo risultato. Ho lavorato tanto per ottenerlo, allenandomi durante malgrado le difficoltà ed il caldo pesantissimo degli ultimi giorni, ma alla fine ce l’ho fatta e ne sono fiero”.

Sul podio insieme a Lodde e Mitas, argento e Carta Olimpica, anche il danese Jasper Hansen, medaglia bronzo grazie al pesante 16 ad 11 rifilato al francese Eric Delanuay, che si è però consolato con la seconda Carta Olimpica in palio. La terza è andata all’ucraino Mikola Milchev.

Fuori dalla semifinale per pochissimo Valerio Luchini. Il carabiniere di Roma, oro ai Giochi Europei di Baku, è arrivato al punteggio finale di 121/125 e per un solo piattello ha mancato lo shoot-in di ingresso tra i migliori sei.

Molto più indietro il terzo azzurro in gara. Riccardo Filippelli (Esercito) di Pistoia, partito bene con un buon 24/25 nella prima serie di gara, nella seconda ha cancellato ogni speranza di risultato con un brutto 21/25, punteggio da evitare per un tiratore di alto livello. Alla fine con 116 non è salito oltre una poco gratificante 42ª piazza.

Sommate, le tre prestazioni degli azzurri sono valse all’Italia il terzo posto a squadre con il totale di 360, alle spalle dei colleghi russi, primi con 366, e di quelli norvegesi, secondi con 360 (stesso punteggio dell’Italia ma miglior ultima serie di gara, ndr).

E’ stata una gara difficile, ma abbiamo confermato il predominio della scuola italiana già dimostrato lo scorso anno in Ungheria – ha commentato il Direttore Tecnico Benelli a fine giornata –. Una doppia riconferma che mi fa molto piacere sia per Luigi (Lodde, ndr) che per Gabriele (Rossetti, ndr) a cui vanno i miei complimenti. Adesso aspettiamo di vedere come andrà al femminile”. 

RISULTATI

Skeet Maschile Senior: Luigi LODDE (ITA) 123/125 – 15 (+12) – 16/16; 2° Efthimios MITAS (GRE) 123 – 15 (+12) – 14; 3° Jesper HANSEN (DEN) 123 – 15 (+11) – 16; 4° Eric DELAUNAY (FRA) 123 – 15 (+3) – 11; 5° Mikola MILCHEV (UKR) 122 (+14) – 15 (+1); 6° Tom Beier JENSEN (NOR) 123 – 11; 13° Valerio LUCHINI (ITA) 121; 42° Riccardo FILIPPELLI (ITA) 116.

Skeet Maschile Junior: 1° Gabriele ROSSETTI (ITA) 124/125 – 16/16 – 14/16 (+10); 2° Eetu KALLOINEN (FIN) 120 (+10) – 16 – 14 (+9); 3°  Nicolas VASILIOU (CYP) 121 – 15 – 13 (+4); 4° Reino VELLESTE (EST) 121 – 14 – 13 (+3); 5° Vincent HANGA (GER) 122 – 12; 6° Jan ZAMECNIK (CZE) 121 – 11; 8° Valerio PALMUCCI (ITA) 120 (+5); 29° Cristian CICCOTTI (ITA) 112.

Skeet Maschile Squadre Senior: 1ª RUSSIA 366/375; 2ª NORVEGIA 360; 3ª ITALIA 360

Skeet Maschile Squadre Junior: 1ª ITALIA 357/375; 2ª GERMANIA 355; 3ª RUSSIA 350

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.