E’ subito argento per la squadra azzurra ai Campionati Europei di Tito a segno a Bologna: questa mattina, prima giornata di gare, sono scesi sulle linee di tiro dell’impianto a 50 metri le atlete di carabina sportiva a terra juniores donne e la giovanissima Sofia Ceccarello (Ravenna) ha centrato il secondo posto (619.3) piazzandosi dietro alla svizzera Valentina Caluori (619.3) e davanti alla tedesca Melissa Ruschel (618.3). Soddisfazioni anche per la squadra che ha schierato Ceccarello, Nicole Gabrielli (Fiamme Gialle) e Sofia Benetti (Verona): le tre tiratrici azzurre sono riuscite a chiudere al secondo posto (1846.3) relegando la squadra austriaca al terzo posto (1846.3). La gara è stata vinta dal team svizzero (1848.2).

Guarda la classifica di carabina sportiva a terra juniores donne

Per quanto riguarda la rappresentativa maschile che ha gareggiato nella carabina libera a terra juniores uomini, questi i risultati degli italiani: Alexandros Chatziplis (Verona) ha concluso la sua prestazione al 15esimo posto (617.3), Danilo Dennis Sollazzo (Milano) è al 30esimo (607.3) mentre Michele Bernardi (Lucca) è al 31esimo (606.3). La squadra è settima.
La gara è stata vinta dal russo Grigorii Shakamov (622.9), seguito dal francese Lucas Bernard Denis Kryzs (620.4) e dall’ungherese Soma Richard Hammerl (619.9)

Guarda la classifica di carabina libera a terra juniores uomini

Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.