Europei MTB, il Team Relay italiano torna sul gradino più alto a Graz

Luca Braidot, Marika Tovo, Filippo Fontana, Chiara Teocchi e Jury Zanotti fanno l'impresa e conquistano l'oro nella gara di apertura dei Campionati Europei XCO Juniores e Under 23 che sono iniziati ieri a Graz, in Austria.

Europei MTB, il Team Relay italiano torna sul gradino più alto a Graz

Luca Braidot, Marika Tovo, Filippo Fontana, Chiara Teocchi e Jury Zanotti fanno l’impresa e conquistano l’oro nella gara di apertura dei Campionati Europei MTB che sono iniziati ieri a Graz, in Austria e che nei prossimi giorni assegneranno i titoli dell’Eliminator e del XCO, quest’ultima solo per Under 23 e Juniores.

Così la soddisfazione del CT Celestino: “Siamo partiti con la convinzione di conquistare un podio; poi è arrivato l’oro che è veramente una grandissima soddisfazione! Sono molto contento non solo per questa medaglia di spessore ma anche per la grande sintonia in squadra che ha fatto la differenza soprattutto nell’ultimo giro con Jury, avendo ricevuto dei feedback dagli atleti che hanno gareggiato prima di lui, è riuscito nel finale a fare la differenza su Filippo Colombo, lo svizzero, che stava lottando per l’oro. Complimenti a tutta la squadra. Ogni atleta ha fatto tempi ottimi! Un grazie particolare a tutto lo Staff perché anche qui abbiamo fatto veramente la differenza”.
Chiara Teocchi sembra averci preso gusto a diventare campionessa d’Europa, dopo aver vinto gli ultimi due titoli continentali nel ciclocross. Ma vincere di squadra ha tutto un altro sapore: “Siamo tutti veramente contenti, siamo un gruppo bello e veramente unito. Ci siamo meritati questa vittoria” le parole dell’azzurra. Che aggiunge: “La gara è andata molto bene, nonostante la pioggia prima della partenza. Il primo staffettista, l’Elite Luca Braidot, è partito subito bene prendendo un bel vantaggio. Marika Tovo si è difesa bene, nonostante si trovasse in mezzo a tantissimi junior. Poi la staffetta è passata a Filippo Fontana, autore di una bella rimonta, prima di passare tutto a me in seconda posizione, che ho mantenuto fino alla fine. Il capolavoro lo ha fatto sicuramente Jury, con una bellissima rimonta: ha recuperato terreno fino ad arrivare in prima posizione ed ha chiuso i giochi al primo posto. E’ un bel risultato, che fa bene a tutto il movimento fuoristrada italiano“.

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.