Europeo di Glasgow, Ginnastica: nona meraviglia d’Europa

Italia nona meraviglia in Europa. Martina Basile vola in finale al corpo libero. La squadra in coro: “Forza Sofia!”

Europeo di Glasgow, Ginnastica: nona meraviglia d’Europa

Dopo una lunga giornata di gara è terminata la fase di qualificazione delle ginnaste senior impegnate al 32° Campionato Europeo di Glasgow. Le azzurre, con il nono punteggio, sfiorano l’accesso alla finale di squadra di sabato. Giada Grisetti, Francesca Noemi Linari, Caterina Cereghetti, Sofia Busato – vittima di un infortunio sul primo salto del volteggio – e Martina Basile mettono insieme il complessivo di 152.763, a soli quattro decimi dall’ultima qualificata per la final eight che assegnerà il titolo continentale. L’ottetto che gareggerà di nuovo sugli attrezzi scozzesi sarà composto da Francia (164.063), Russia (161.462), Belgio (159.331), Gran Bretagna (158.795), Olanda (158.529), Ungheria (154.130), Spagna (153.430) e Ucraina (153.163). Con il personale di 13.100 al corpo libero Martina Basile si ritaglia un posto tra le migliori otto del Vecchio Continente. Domenica, dalle 12.00 alle 12.30 ore locali, rivedremo la stella della Olos Gym 2000 nuovamente sul quadrato della Hydro Arena di Glasgow. “Siamo salite sugli attrezzi con grinta e con un forte spirito di squadra – ha dichiarato in Mixed Zone Francesca Noemi Linari sempre vicino alle sue compagne – Per alcune di noi è anche il primo Europeo a livello senior. È il miglior risultato che potevamo fare. Abbiamo dato il massimo e siamo contente. Ci dispiace per Sofia, stava facendo una bella gara e il volteggio era il suo esercizio”. “Sono davvero felice per la finale al corpo libero – ha detto la ginnasta romana prendendo poi la parola – Domenica dovrò metterci tutta me stessa, tifate per me!”. “L’infortunio di Sofia al volteggio non ci voleva – ha chiosato il Direttore Tecnico Nazionale Enrico Casella – Purtroppo è lo stesso ginocchio che si era infortunata un anno fa proprio nel riscaldamento ai Campionati Europei a Cluj Napoca in Romania. Sono comunque orgoglioso di tutte le ragazze perché, nonostante la difficoltà, hanno dimostrato di lottare fino in fondo dando sempre il massimo”. Al volteggio si qualificano: Devai Boglarka (14.616), Devillard Coline (14.183), Melnikova Angelina (14.166), Akhaimova Liliia (14.016), Golgota Denisa (13.999), Volleman Tisha (13.866), Belak Teja (13.816) e Voss Sarah (13.799); a trave passano: Derwael Nina (13.500), Schaefer Pauline (13.500), Kaeslin Ilaria (13.400), Wevers Sanne (13.366), Boyer Marine (13.366), De Jesus Melanie (13.300), Brassart Maellyse (13.066) e Millousi Vasiliki (13.066); infine alle Parallele Asimmetriche: Adlerteg Jonna (14.600), Derwael Nina (14.400), Perebinosova Uliana (14.266), Bui Kim (14.200), Bossu Juliette (14.166), Melnikova Angelina (14.033), Charpy Lorette (13.900) eSimm Kelly (13.866).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.