Europeo Fossa Universale: incetta di medaglie per l’Italia

Guidati dal Commissario Tecnico Sandro Polsinelli, gli azzurri si sono confermati tra i tiratori più forti del continente facendo incetta di medaglie e conquistando quattro delle cinque Coppa Europa in palio.

Europeo Fossa Universale: incetta di medaglie per l’Italia

Quello che si è appena concluso in Francia sulle pedane di Ychoux è l’ennesimo Campionato Europeo da incorniciare per la Fossa Universale italiana. Guidati dal Commissario Tecnico Sandro Polsinelli, gli azzurri si sono confermati tra i tiratori più forti del continente facendo incetta di medaglie e conquistando quattro delle cinque Coppa Europa in palio.
Il risultato più positivo è, senza meno, quello concretizzato nelle classifiche dei Super Veterani da Lionello Masiero di Santa Maria di Sala (VE), Giorgio Bottigella di Mortara (PV) e da Marco Vaccari di Novate Milanese, che conquistando, rispettivamente, l’oro con 191/200, l’argento con 186 ed il bronzo con 183 (+24) hanno preso d’assedio il podio. Scontata l’affermazione anche nella classifica a squadre in cui Bottigella, Vaccari e Giorgio Ravera di Pietra Ligure (SV) si sono imposti con il totale di 551/600 sugli avversari francesi ed inglesi.
Ottimo anche il bottino dei Veterani, con il titolo Europeo conquistato da Franco Sozzani di Trovo (PV), oro con lo score di 193/200 davanti al francese Guy Commeres, argento con 192, ed all’inglese Kevin Borley, bronzo con 191. Sozzani insieme ai compagni di squadra Gildo Grondona di Genova e Carmelo Crisafulli di Mascali (CT) è salito anche sul podio a squadre, questa volta per mettersi al collo la medaglia d’argento con il totale di 558.
La cavalcata degli azzurri è proseguita in ambito Open con l’argento individuale che si è meritato Alessandro Camisotti di Porto Viro (RO), secondo con  195/200 dopo aver regolato con 25 a 23 il francese Fabien Couvidat, medaglia di bronzo. L’oro del comparto lo ha centrato il ceco Jiri Gach con un quasi perfetto 198/200.  Anche in questo caso, il risultato individuale ha fatto il paio con uno a squadre. Infatti, il 195 di Camisotti, sommato al 193 di Gianluca Muoio di Formia ed al 192 di Renzo Baldinotti di Vinci (FI) hanno portato gli azzurri sul gradino più alto del podio Senior.
Di altissimo valore anche il risultato centrato dalle Ladies. La varesina Daniela Mazzocchi di Sangiano ha scalato la classifica individuale fino all’argento, conquistato con il punteggio di 188, seconda solo alla francese Audrey Germain, prima con 191, e davanti all’inglese Kate Cox, terza con 186. La Mazzocchi è tornata sul podio con le colleghe Maria Carmela Petrella de l’Aquila e Roberta Pelosi di Roma per ricevere un meritatissimo bronzo a squadre con il totale di 543.
Infine, l’ultima medaglia ad entrare nel forziere azzurro è stata quella conquistata dagli Junior Andrea Trabucco di Schio (VI), Davide Rosicarelli di Palestrina (RM) e Nicolò Fabbri di Palazzolo sul Senio (FI), bronzo con lo score di 526.
“Con un risultato del genere non posso che definirmi soddisfatto – ha commentato il CT Sandro Polsinelli –. I quattro giorni di gara sono stati davvero molto duri. Dal punto di vista climatico abbiamo dovuto sopportare di tutto, dalla pioggia al sole cocente, dal freddo umido al caldo torrido. Malgrado tutto, però, abbiamo confermato il nostro valore grazie alla tenacia ed alla tecnica di questi tiratori eccezionali. Oltre alle medaglie dell’Europeo ci siamo portati a casa anche quattro delle cinque Coppa Europa in palio con Maria Carmela Petrella tra le Lady, Andrea Trabucco tra gli Junior, Franco Sozzani fra i Veterani e Giorgio Bottigella tra i Super Veterani. Il tempo di festeggiare, però, dovremo trovarlo a fine stagione. Ora ci aspettano solo pochi giorni di riposo e poi si riprenderà a pieno ritmo per la selezione delle squadre che partiranno per il Mondiale di Granada (ESP) ad agosto”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.