Europeo U16 Femminile: Italia di bronzo, battuta la Turchia 82-48

Testa, Cuore, Orgoglio. Si tinge di Bronzo il Campionato Europeo della Nazionale Femminile Under 16. La squadra di Renato Nani ha battuto nella finale per il terzo e quarto posto la Turchia 82-48.
In questa categoria la medaglia mancava dal 2008, quando a Katowice (Polonia) l’Italia conquisto’ l’Argento.
“C’e’ molta soddisfazione per questo risultato – ha affermato Dino Meneghin, presidente della Federazione Italiana Pallacanestro – questo Bronzo e’ il giusto riconoscimento per tutto il lavoro svolto dall’allenatore, dallo staff e dalla ragazze. Il sacrificio paga sempre. Oltre al Bronzo l’anno prossimo giocheremo il Mondiale Under 17, un ulteriore motivo per essere contenti. E’ un altro successo del basket italiano, a testimonianza del buon lavoro che stiamo svolgendo”.
“Abbiamo concluso nel migliore dei modi un Europeo iniziato con una pesante sconfitta – ha affermato Renato Nani -. Dopo la delusione per la sconfitta di ieri contro il Belgio le ragazze hanno avuto una grande reazione, a dimostrazione di come le sconfitte aiutano a maturare. L’anno prossimo giocheremo il Mondiale Under 17 in Olanda, un’altra tappa importante per la crescita di queste ragazze”.
L’Italia parte con Marangoni, Djedjemel, Zandalasini, Penna e Vanin. Aprono la gara i canestri di Zandalasini e Djedemel, ma la Turchia va sul 5-4 dopo 3’02”. L’Italia spinge; Zandalasini e Penna (10 punti consecutivi equamente divisi) ci portano sul 16-7 a 3’29” dalla conclusione del quarto e la Turchia e’ costretta al timeout. L’Italia continua a giocare bene e a fine periodo e’ avanti 21-11.
Meglio la Turchia ad avvio secondo quarto: dopo 2′ minuti recuperano quattro punti alle Azzurre (17-24). Dopo 3’15” l’ovazione del pubblico e’ tutta per l’entrata in campo di Ercoli, diventata l’idolo della tifoseria cagliaritana. Le Azzurre tornano a manovrare con fluidita’  e meta’  tempo conducono 29-18. Le ragazze di Nani fanno male dalla distanza (5/8 dopo 17′ di gara) e trascinate da Elisa Penna tengono a distanza la Turchia: piu’ 20 (41-21) quando mancano 2” all’intervallo lungo. Il secondo quarto si chiude 46-22.
Alla ripresa Azzurre in campo con Marangoni, Peresson, Zandalasini, Penna ed Ercoli. L’Italia continua a giocare con grande intensita’  sia in difesa sia in attacco. A meta’ tempo e’ avanti di 30 (58-28) grazie alla tripla di Peresson (3/3 da tre fino a quel momento). E’ sempre la giocatrice di Pordenone a mettere in difficolta’  la Turchia, che chiama timeout a 3’03” dal termine del periodo. Le Azzurre non abbassano i ritmi e a fine quarto il punteggio recita 67-32.
L’ultimo periodo si apre con la tripla di Kacerik. Il tempo e’ equilibrato, ma le Azzurre non perdono mai la concentrazione. A meta’ tempo Italia avanti 74-39. Le turche provano ad alzare il ritmo, ma l’Italia concede poco alle avversarie. Le Azzurre vincono 82-48 e conquistano un Bronzo strameritato.
Oro alla Spagna che ha sconfitto in finale il Belgio 67-43. (com stampa)

Italia-Turchia 82-48 (21-11, 46-22, 67-32)
Italia: Peresson 16 (2/3, 4/8), Djedjemel 7 (2/5, 1/3), Crudo 3 (1/2), Kacerik 8 (2/3, 1/2), Marangoni (0/2, 0/2), Zandalasini 18 (7/10, 1/2), Zagni 3 (1/3, 0/2), Tagliamento, Penna 18 (3/6, 3/4),Vanin 2 (1/2), Vitari 2 (1/2), Ercoli 5 (2/4). Coach: Nani
Turchia: Akbas 14 (1/4, 3/7), Darinc (0/1), Gulcan 7 (1/3, 0/2), Atas (0/1 da tre), Ozkose ne, Cidal ne, Catalbas (0/1), Basaran 6 (3/6), Altunbey 2 (1/2), Coklar 10 (5/12), Manlaci 9 (3/10, 0/1), Olcek. Coach: Metin

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.