#EuroRoad16: Ganna, Morzenti e Vigilia, l’Italia paese di cronomen!

L'azzurro conquista la terza medaglia per l'Italia dopo l'oro di Morzenti e l'argento di Vigilia nella giornata di apertura della rassegna continentale dedicata alle prove contro il tempo.

#EuroRoad16: Ganna, Morzenti e Vigilia, l’Italia paese di cronomen!

PLUMELEC – Non accadeva da anni che nella giornata di apertura di un Campionato europeo o mondiale l’Italia riuscisse a conquistare 3 medaglie pesanti (1 oro e 2 argenti) e salire in vetta al medagliere. Non accadeva soprattutto perché le cronometro sono state spesso il nostro tallone d’Achille. Ma oggi ai Campionati Europei di Plumelec, gli azzurri hanno raccontato un’altra storia, aprendo scenari futuri carichi di significati.

E’ evidente, infatti, che le due medaglie delle azzurrine Lisa Morzenti e Alessia Vigilia (qui) di questa mattina e quella di Filippo Ganna a conclusione di questa splendida giornata hanno la caratteristica comune della giovinezza. Il settore juniores femminile e quello degli Under 23 maschile si confermano quindi la nostra riserva aurea, in grado di portare medaglie e titoli, come è accaduto in questa stagione, per ora addirittura entusiasmante.

Filippo Ganna: “Sapevo che c’erano condizioni meteo particolari; abbiamo azzardato ruote con il profilo alto ma a metà percorso ho trovato molto vento e ho pagato secondi preziosi. Inutile recriminare. Vengo da una stagione lunga e l’obiettivo principale resta il Mondiale che ha un’altimetria più adatta alle mie caratteristiche. Sì, alla fine sono contento di questa medaglia. Adesso guardo avanti, alla prova in linea, dove proverò ad aiutare i compagni di squadra, e all’appuntamento in Qatar”

“Non c’è nulla da recriminare – ha ricordato Marino Amadori subito dopo l’arrivo -, Kamna è un ottimo corridore e questo percorso, con diversi strappi soprattutto nella seconda parte, si adatta sicuramente più alle sue caratteristiche che a quelle di Filippo. Il podio era un nostro obiettivo, lo avevamo dichiarato alla vigilia, considerando questi Europei come una tappa di avvicinamento al mondiale. Fillippo ha fatto un’ottima cronometro. Si è gestito bene su un percorso non adattissimo a lui. Tra un mese abbiamo un mondiale.. vediamo di capitalizzare al meglio questa esperienza.”

Nella mattina Lisa Morzenti e Alessia Vigilia, conquistano rispettivamente il titolo europeo cronometro donne juniores e la medaglia d’argento. Solo qualche settimana fa, ai campionati italiani, le due azzurre si erano ritrovate nelle stesse posizioni a ruoli invertiti.

Filippo GannaDalle ragazze juniores giunge quindi l’ennesimo titolo di una stagione fin qui trionfale. “Un risultato strepitoso – ha commentato a caldo il tecnico Dino Salvoldi – in una disciplina ad alta specializzazione. Investiamo molto sulle cronometro e oggi siamo stati ripagati dei sacrifici fatti in questi mesi. Sinceramente nessuno di noi pensava, alla vigilia, ad un risultato così positivo, ma Alessia e Lisa sono state grintosissime, non hanno lasciato spazio alle avversarie. Il settore juniores femminile si dimostra ancora una volta la riserva aurea del ciclismo italiano. Vorremo continuare a dare continuità a quanto stiamo costruendo.”

“Non mi aspettavo di andare così bene – ha detto Lisa al termine -, pensavo di essere un po’ indietro invece mi sono ritrovata prima sul traguardo e anche alla fine.. Sono contentissima, anche per il secondo posto di Alessia.”

Da parte sua la campionessa italiana, 17 anni ad inizio settembre, conferma di essersi trovata a suo agio sul tracciato disegnato attorno al centro di Plumelec: “Pensavo una gara più difficile ma ho subito trovato il ritmo e, anche se sono partita tra le prime, non ho sofferto assolutamente la pioggia.”

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.